Candida recidiva

Buongiorno, da parecchi mesi ormai soffro di candida recidiva.
Ho iniziato a utilizzare il cerotto Evra circa 7 mesi fa dopo io secondo parto e da allora le cose sono peggiorate, subito dopo il ciclo mestruale a distanza di qualche giorno mi viene la candida che curo con il gynocanesten.
Pensavo fosse causato dalla cura di immunosoppressori che sto facendo per la sclerosi (infusione di tysabri ogni 6 settimane) che in conbinazione con il cerotto mi causasse la candida.
Poi ho pensato che fosse l utilizzo di assorbenti interni.
Ho contattato la mia ginecoloca che mi ha consigliato di rifare la cura di gynocaneste e di assumere una compressa di Diflucan una io e una mio marito.
Il ciclo successivo non ho utilizzato assorbenti interni ed effettivamente è andata bene, se non chè l altra settimana ho avuto due rapporti completi con mio marito e dopo 2 gg è venuta a tutti e due la candida.
A cosa può essere dovuto tutto questo?
Sta iniziando a diventare pesante questa situazione.
Grazie
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,6k 1,3k 252
Prima di tutto è importante capire in che modo è stata fatta la diagnosi di candida albicans ( esame a fresco del secreto vaginale ? tampone vaginale specifico per la ricerca di IFE di Candida?) .
Spesso la diagnosi viene effettuata sulla scorta di sintomi VULVARI come prurito, bruciore, che potrebbero essere sintomi di una VULVITE non da candida.
Per poter definire una vaginite da CANDIDA " RECIDIVANTE " ci devono essere stati almeno 5 episodi SICURAMENTE ACCERTATI nell'arco di un anno solare.
Quindi è importante escludere una possibile VULVITE IRRITATIVA .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test