Candida recidivante

Salve sono circa 8 anni che soffro di candida albicans recidivante, i primi anni rivolgendomi a vari ginecologi mi hanno prescritto una cura locale di lavande ovuli e creme, e risolvevo il problema, ma negli anni la candida è diventata sempre più aggressiva e praticamente si ripresentava ogni mese fino ad oggi dove le terapie locali non fanno più effetto.
, mi sono rivolta ad un altro ginecologo che dall’anticogramma del tampone vaginale con esito candida albicans mi ha prescritto lo Sporanox per tre settimane per tre giorni due compresse alla volta e crispact e dafnegyn lavande e meclon ovuli, la prima settimana sono stata bene ma ad oggi il prurito c’è ancora.
in passato assumendo Vegazimol integratore stetti bene per un anno senza recidive.

Ad oggi Ho deciso di assumere Carmol un prodotto a base di erbe quando lo assumo il prurito scompare ma passato l’effetto ritorna ora mi chiedevo l’effetto dello Sporanox ho bisogno di più tempo x dare i risultati?
poiché essendo un fungo la candida deposita le spore.
, o dovrei sospenderlo perché non dà risultati... inoltre dovrei assumere degli integratori alimentari per contrastare la candida?
Sono disperata grazie
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.1k 1.4k 190
Mi permetto di chiarire alcuni aspetti fondamentali per la diagnosi.
Deduco dalla descrizione della sintomatologia che si tratta di un PRURITO VULVARE , non VAGINALE , e quindi potrebbe trattarsi di una patologia vulvare : vulvite irritativa ? lichen ? e non di una patologia VAGINALE.
La diagnosi di CANDIDOSI recidivante si riferisce all'ambiente vaginale , e accertata o con esame batteriologico a fresco o con coltura specifica dei miceti con titolazione del numero di colonie.
Gli episodi devono essere almeno 5 nell'arco di un anno
(sicuramente accertati !!!) non diagnosticati esaminando la vulva. o con diagnosi telefonica.
SALUTONI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore ho effettuato un tampone cervico vaginale 15 giorni fa e il dottore che lo hai seguito ha riscontrato all’interno della vagina perdite a ricotta, L esito del tampone è candida albicans ,esternamente ho prurito e dolore bruciore durante i rapporti che ho sospeso da qualche settimana , anche mio marito a effettuato la cura con Sporanox, e purtroppo ho avuto più di cinque episodi di recidiva in un anno accertati con tampone.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi ricollego a ciò che ha detto ma ho anche prurito su tutta la parte esterna della vulva ed ho anche secchezza , ma se avessi lichen o altro risulterebbe dal tampone vaginale ?grazie
[#4]
dopo
Utente
Utente
Le allego tampone

Esame
Risultato
U.m.
Valori di riferimento
Metodo
TAMPONE CERVICO-VAGINALE
DATI ANAMNESTICI
ESAME MICROSCOPICO
Leucociti. NUMEROSI

Cell.di sfaldamento strat.sup.epit.vag.NUMEROSE

Ife micotiche. ASSENTI

Cellule lievitiformi. PRESENTI

Clue cells. ASSENTI

Flora batterica lactobacillare BEN RAPPRESENTATA

Strafilococchi ASSENTI

streptococchi. ASSENTI

miceti PRESENTI

Tappeto di ufc CANDIDA ALBICANS
[#5]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.1k 1.4k 190
Il LICHEN non è una infezione batterica , micotica o virale si tratta di una dermatosi vulvare.
Se il sintomo è VULVARE perchè curare la vagina ? Potrebbe trattarsi di una Vulvo-vaginite MICOTICA .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore buongiorno a questo punto sarebbe preferibile una visita per avere un quadro specifico. ho provato a contattarvi ma c’è la segreteria telefonica si potrebbe avere un appuntamento? grazie
[#7]
dopo
Utente
Utente
Comunque dottore ricollegandomi a ciò che ha detto il prurito e il bruciore è sia a livello vulvare che vaginale

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto