Utente cancellato
Gentili dottori,
soffro di una sindrome fibromialgica,che si esprime con una cefalea mista(emicranica piu' tensiva)
sono in cura con una serie di farmaci che includono: ossicodone 20 mg al giorno,tachipirina tre compresse da 1000,anafranil 75 mg +37,5,alprazolam

dal momento che in passato ho sofferto di disturbi all'ATM(non ricordo precisamente la diagnosi,sono passati diversi anni)e ho portato un bite,mi sono
rivolto ad un ambulatorio di gnatologia di un policlinico universitario,dove prima mi e' stato ipotizzato applicazione di un bite,successivamente lo gnatologo mi ha detto che per alleviare il dolore muscolare nella zona occipitale e temporale,il bite poteva servire,SOLO SE DIGRIGNO I DENTI durante la notte,altrimenti non serve a nulla.

mi domano: i bite servono solo se si digrignano i denti?non esistono bite che possono alleviare la tensione muscolare indipendentemente dal digrignamento dei denti????

la risposta che mi e' stata data in questo ambulatorio di gnatologia sembra un po' riduttiva.

voi cosa potete dirmi in merito?(ovviamente non vi sto chiedendo nel mio caso specifico cosa e' giusto fare,vorrei solo capire se in generale e' valida la teoria dello gnatologo)
stavo pensando di chiedere un altro consulto dal vivo,secondo voi e' opportuno?grazie

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
il bite è un nome generico come dire medicina, bisogna poi stabilire quale è la migliore per lei. In generale il bite è utile per disfunzioni ATM molte muscolotensive, e come oral device in apnee notturne. Nel caso di digrignamento, o bruxismo questo può essere di origine periferica (dipendere dai denti) con bite utile o centrale (legga nervosa) dove il bite è meno utile.
Dopo averle fornito le indicazioni richieste le chiedo se ha domandato il senso della diagnosi 'sindrome fibromialgica' come dire,' sembra ma potrebbe non essere'. Richieda un secondo parere.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Se la domanda è
non esistono bite che possono alleviare la tensione muscolare indipendentemente dal digrignamento dei denti????

la risposta è si.

Chi Le ha detto di no Le ha dato una risposta scorretta. Segua il consiglio del Dr. Ponzi Provi senta un altro parere.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_cause.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_diagnosi.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_terapia.pdf
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia

Penso che qui ci siano le risposte alle sue domande e alle sue perplessità.
Entreranno in aperto contrasto con quanto le hanno raccontato finora.

In estrema sintesi, i bruxismi (meglio chiamarli al plurale, data la diversa origine) possono avere origine centrale del sistema nervoso o origine tensiva di stampo emotivo.
Il ruolo dell'occlusione (dei denti) è stato completamente confutato nell'ultimo decennio.
La terapia di elezione dei bruxismi (indipendentemente dalla loro origine) è il bite rigido.
Una terapia alternativa innovativa è quella di biofeedback (GrindCare).

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
326744

dal 2014
gentili dottori ieri ho avuto un' altra visita odontoiatrica.
premetto che i denti del giudizio superiori sono spuntati regolarmente,quelli inferiori no: uno e' completamente cocricato nella gengiva l altro e' quasi spuntato,con la corona parzialmnte ricoperta da gengiva.
il medico mi ha spiegato che quello della bocca e' un equilibrio dinamico,ossia mascella e mandibola si orientano in maniera tale da ottimizzare il numero di coppie di denti che vengono a contatto.
secondo lui,i due denti del giudizio superiori sono spinti verso i molari inferiori ,adiacenti a quelli del giudizio inferiori.
questo causerebbe un disequilibrio che concorre ad innescare questa cefalea tensiva.

quindi mimha dettomdi levare prima imdue denti del giudizio superiori e poi,se i dolori non sparissero mettere il bite.

pero' mi ha anche detto che la sua e' un' ipotesi.
il mio dilemma non e' tanto quella di levare i denti ,sono comunque usciti del tutto e l estrazione non sarebbe difficixoltosa.quello che mi domando e': come faccio ad essere sicuro che questo disequilibrio e' alimenntato dai denti del giudizio,e non da altri denti?

il dentista ha detto che i miei dolori POTREBBERO dipendere da un disequilibrio della mascella e mandibolare e che i denti del giudizio superiori POTREBBERO innescarlo.

e se fossero altri i denti che mi causano fastidio?che faccio me lii levo tutti fino a quando il dolore non scompare?

sono confuso

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
E' più facile che le estrazioni dei denti del giudizio accentuino i disturbi anziché diminuirli.
Ho l'impressione che la confusione sua sia condivisa dal dentista.
Suggerisco una visita da uno gnatologo, non da un dentista generico.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)