Utente 213XXX
Salve.
Sono un ragazzo siciliano di 31 anni e da circa 8 anni soffro di una lunga serie di disturbi dai quali non sono mai venuto a capo, tanto che ormai ci ho pure rinunciato a trovare una soluzione.
Premetto che ho già consultato diversi specialisti e fatto diverse tipologie di analisi, incluse prove vestibolari, visite otorinolaringoiatriche e persino una risonanza magnetica all'encefalo senza mezzo di contrasto.

I sintomi di cui soffro quotidianamente, tant'è che ho imparato a conviverci, sono:
- Perdita costante di equilibrio
- Astenia
- Diplopia
- Disartria
- Problemi di memoria a breve e a lungo termine
- Confusione mentale
- Disturbi cognitivi (perdita dell’attenzione e facilità a distrarmi, difficoltà di concentrazione, difficoltà a capire ciò che leggo…)
- Vertigini
- Fiato corto
- Singhiozzo quando tossisco
- Disturbi gastrointestinali (Esofagite, colono irritabile…)
- Fatica già al mattino
- Mancanza di forza agli arti superiori e inferiori
- Perdita del tono muscolare
- Tremori alle mani e senso di tremore alla testa
- Tachicardia improvvisa e palpitazioni o aritmie
- Vista appannata e difficoltà a mettere a fuoco, soprattutto la sera
- Nistagmo
- Difficoltà a fissare una persona vicina o a guardare un punto in lontananza (spesso perdo facilmente il segno quando leggo)
- Continua sonnolenza
- Disturbi del sonno (insonnia e frequenti risvegli durante la notte)
- Camminata atassica

Nonostante le infinite ricerche nessuno è riuscito mai a darmi una spiegazione, almeno sapessi di cosa si tratta, saprei con cosa dover convivere almeno.

Chiaramente questa situazione mi crea grande sconforto e mi porta ad allontanarmi dalla società date le difficoltà di convivenza con la situazione, sebbene io sia una persona molto espansiva e vorrei poter vivere una vita più tranquilla.
Peraltro faccio il musicista di professione per cui sono costretto a stare a contatto con molta gente, ma la cosa che mi da problemi è lo stress che fa aumentare questi sintomi.

Vi ringrazio in anticipo per la cortese disponibilità e spero che possiate darmi quantomeno un'idea su ciò che potrebbe essere, non mi va di applicare un fai da te, anche perchè la tipologia di sintomi che vi ho elencato mi porta sempre alla SM, ma se fosse così vorrei solo essere sicuro di scoprire che si tratti proprio di questa malattia, ci convivrei, ma almeno con la consapevolezza e sapendo come affrontarla nel modo giusto.

Scusate per la lunghezza, ma sono davvero disperato e sconfortato.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso dimenticata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Per quel che riguarda i suoi problemi di sonno, di stanchezza al risveglio e durante il giorno, potrebbe trattarsi di disturbi respiratori nel sonno, con episodi di arresto del respiro (apnee). Un primo orientamento diagnostico in tal senso si ottiene con semplici domande al paziente e al partner: il paziente russa abitualmente? arresta il suo respiro anche per una decina di secondi almeno? riferisce bruschi risvegli notturni?, al mattino si alza stanco? di giorno é stanco e sonnolento? In caso di risposte positive il quadro va approfondito per la conferma diagnostica e per la scelta della più adeguata terapia.
Per approfondire questo argomento può aprire questa pagina:

http://www.studiober.com/patologie/complicanze-del-russare-notturno/
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Ricollegandoci al problema vertigini, la bocca e l’occlusione dentaria potrebbero essere una importante concausa di entrambi i problemi: l’ideale sarebbe rivolgersi ad un dentista esperto in entrambi.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli qui sotto linkati.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
http://www.studiober.com/pdf/Malocclusioni%20e%20patologie%20respiratorie%20ostruttive.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Ma quindi lei escluderebbe a propri una possibile SM?

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Questa ipotesi, alquanto improbabile, non può certamente essere valutata via rete: sottolineo però che ha consultato già diversi specialisti, che non hanno ritenuto di considerarla.
Come risponderebbe, invece, ai quesiti sulla qualità del sonno?
Russa abitualmente?
arresta il suo respiro anche per una decina di secondi almeno?
riferisce bruschi risvegli notturni?
al mattino si alza stanco?
di giorno é stanco e sonnolento?
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
sicuramente è maloccluso e deve escludere le ipotesi avanzate dal collega, tuttavia vorrei fare due considerazioni:
1) sicuro che non abbia problemi digestivi? provi a non mangiare glutine, latte e formaggi freschi per qualche giorno e poi ci dica se sente differenza;
2) diplopia, vista appannata una visita del suo sistema visivo quanto tempo è che non l'ha fatta?
Ci faccia sapere
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 213XXX

Dunque di russare ogni tanto russo ma non frequentemente, ho diversi risvegli, questo è vero, e ad mattino mi alzo sempre stanchissimo, come se non avessi riposato abbastanza, anche se dormo 12 ore. Di giorno sono sempre stanco e sonnolento effettivamente, tant'è che faccio molta fatica a svolgere le normali faccende quotidiane e vorrei dormire continuamente. Detto ciò però ho fatto diversi controlli per quel che riguarda la malocclusione e non mi è stato riscontrato alcun problema del genere. Poi, rispondendo al dottor Tonlorenzi, che ringrazio per l'interessamento, vorrei dirle che qualche anno fa ho fatto delle analisi specifiche per verificare un'intolleranza al glutine, ma è risultata negativa. Detto questo sottolineo però che soffro di sindrome da colon irritabile da parecchi anni, cosa che mi crea non pochi problemi, e che non sono mai riuscito a risolvere completamente, sia con farmaci che con diete mirate.
Per quanto riguarda la SM il mio timore è che magari una Risonanza Magnetica senza contrasto non l'abbia evidenziata, e mi chiedevo se fosse il caso di approfondire vista la mole di sintomi che coincide con quelli della stessa.
Vi ringrazio comunque per la dedizione al mio caso.

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
I sintomi riferiti deporrebbero per una Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS), che andrebbe accertata con una polisonnografia: chi russa , non sempre si accorge di russare e quanto lo fa. Almeno consulti il partner e i famigliari.
Cordiali saluti.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente 213XXX

Dimenticavo di dire che controllo la mia vista periodicamente una volta l'anno e che sono leggermente miope e astigmatico.

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Dimenticanza non da poco. Come si fa ad avere disturbi visivi e non soffrire di instabilità?
L'analisi con cui si fa diagnosi (quasi) certa di celiachia è la biopsia duodenale ma..... da problema inesistente si è passati a 1 su 100, alcune casistiche dicono ancora più frequente. Ora si è arrivati all'intolleranza al glutine non celiaca. La cosa migliore sarebbe quella di provare per una settimana facendo dieta senza glutine.......... Le assicuro la differenza percepita sul benessere sarebbe tanta.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
Utente 213XXX

Dott. Tonlorenzi la ringrazio immensamente e proverò a seguire il suo consiglio. Le farò sapere se andrà meglio.

Grazie mille ad entrambi.
Buon ferragosto.

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
[#11] dopo  
Utente 213XXX

Salve.
Da più di una settimana sto seguendo rigidamente una dieta senza glutine, ma purtroppo non ho avuto alcun risultato positivo in merito, i sintomi sono sempre più presenti e sempre più invalidanti.
Diventa sempre più difficile affrontare le situazioni quotidiane, uscire e stare in mezzo alla folla è impossibile, le vertigini sono alle stelle e la perdita di equilibrio costante mi fa barcollare a destra e sinistra senza riuscire a camminare in maniera retta.
Esco con tanta voglia di divertirmi ma poi dopo pochi minuti ho voglia di ritornare a casa per ritrovare la tranquillità stando fermo sul divano o meglio ancora disteso sul letto.
Questa situazione è davvero insostenibile e non può certo dipendere da problemi alla vista visto che i controlli li faccio abitualmente ed è tutto nella norma.
Non so più cosa fare.

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Io come il collega Edoardo abbiamo suggerito l'ipotesi della malocclusione dentale. Si faccia vedere da uno gnatologo e gli riferisca i suoi sintomi.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Per la verità io ho sottolineato anche l'opportunità di considerare i problemi del sonno.
Infatti:
"Dunque di russare ogni tanto russo ma non frequentemente, ho diversi risvegli, questo è vero, e ad mattino mi alzo sempre stanchissimo, come se non avessi riposato abbastanza, anche se dormo 12 ore. Di giorno sono sempre stanco e sonnolento effettivamente, tant'è che faccio molta fatica a svolgere le normali faccende quotidiane e vorrei dormire continuamente."
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#14] dopo  
Utente 213XXX

Ma se fosse questa la causa come faccio a diagnosticarla? A chi dovrei rivolgermi?

[#15] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La diagnosi più sicura si ottiene con la Polisonnografia, un esame che comporta l’applicazione di sensori che registrano vari parametri durante la notte: numero e gravità delle apnee, tempo di russa mento , attività cardiaca ecc. Oggi può essere effettuata anche a domicilio, a cura del medico che la prende in cura, (neurologo, pneumologo, otorinolaringoiatra, ma anche dentista esperto in problemi del sonno)
Dal punto di vista terapeutico, oltre all'approccio chirurgico, meno indicato nell'adulto, e alla ventilazione notturna con maschera respiratoria collegata ad apparecchi a pressione continua (CPAP), si può oggi in molti casi optare per l'applicazione , durante la notte, di un dispositivo intraorale simile ad un apparecchio ortodontico che, riposizionando correttamente la mandibola, è spesso in grado di migliorare o risolvere il problema.
Potrebbe trattarsi, anche nel suo caso, di un problema legato ad una mal posizione della mandibola, che, a causa dello scorretto “ingranamento” dei denti, rende più stretto il passaggio attraverso il quale l’aria transita nel retrobocca (faringe). In questo caso, sarebbe opportuno sentire il parere anche di un dentista esperto in problemi respiratori e nel sonno.
:Cordiali saluti

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#16] dopo  
Utente 213XXX

Ma può questo tipo di patologia creare queste vertigini che non si arrestano mai da 8 anni a questa parte 24 ore su 24? No perchè io vorrei capire se le due cose sono compatibili...cioè io rischio di cadere a terra spesso oltre al fatto che nelle manifestazioni acute di vertigini e perdite di equilibrio sento una forte debolezza a livello degli arti inferiori, con la sensazione di non riuscire a stare in piedi a lungo.
Comunque proverò a fare le analisi che lei mi suggerisce.
La ringrazio per la disponibilità.
Cordiali saluti.

[#17] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
[#18] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si tratta di due problemi distinti che possono entrambi dipendere dalla bocca.
Mi sembrava tutto già sufficientemente espresso nella mia prima risposta: forse è il caso che la rilegga, compresi gli articoli linkati.
Cordiali saluti.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com