Utente 209XXX
Buongiorno, nel corso di un controllo per la donazione del sangue mi è stato segnalato il seguente problema:

Data 18/03/09
Ab. anti HCV Riba ….Non reattivo
c 100 ( P )……………Non reattivo
c 33 - c ……………Reattivo
c 22 ( P )……………..Non reattivo
NS5 ……………...Non reattivo
RISULTATO (METODICA RIBA)……..Indeterminato

Data 03/04/09
Ab. anti HCV IgG (metodica: CMIA) ……Reattivo debole (valore ricontrollato)
Ab. anti HCV Riba ….Non reattivo
c 100 ( P )……………Non reattivo
c 33 - c ……………Reattivo
c 22 ( P )……………..Non reattivo
NS5 ……………...Non reattivo
RISULTATO (METODICA RIBA)……..Indeterminato
HCV RNA qualitativo (metodica TMA)……..Negativo

Ho eseguito i seguenti esami:

Data 18/09/09
HCV PCR quantitativo…valore non determinabile (U.M.: UL/mL) Lim sensibilità:15

Data 05/06/10 (3° mese di gravidanza)
Ab. anti HCV IgG (Metodica:CMIA)…………Negativo

Data 20/08/10 (5° mese di gravidanza)
HCV RNA qualitativo (metodica TMA)……..Negativo

Data 20/01/11 (9° mese di gravidanza)
Ab. anti HCV IgG (Metodica:CMIA)…………Negativo

AST (GOT), ALT (GPT) sempre nella norma.
Riferisco dolore al fianco destro (ecografia fegato nella norma)e formicolio diffuso al torace alto. In terapia per depressione.
Mi consiglia altri esami o posso escludere un'infezione? Cosa è successo, ho avuto un contatto con il virus, se si è possibile che si riattivi?

Per la gravidanza sono stati fatti i test anche a mio marito (sono nella norma, deve ripetere altri test?):

Data06/07/10
HCV RNA quantitativo (metodica: bDNA )….<650 (U.M.: x10 3 UL/mL) 1UL=5.2 COPIE EQUIVALENTI

Data23/08/10
Ab. anti HCV IgG (Metodica:CMIA)…………Negativo

La ringrazio vivamente.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
Direi che, a volte, l'estrema sensibilità dei test può portare a dei risultati dubbi, che vanno appunto ricontrollati.
Visto che poi in tutti i controlli è sempre stata assolutamente negativa....


saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 209XXX

La ringrazio per aver risposto, quanto segue non è riferito in alcun modo alla sua risposta.

Il dubbio mi rimane però, in quanto l'associazione in cui donavo il sangue mi ha dimessa, ovvero non potrò piu donare sangue in qualsiasi altra associazione. Perchè? La segretaria dell'associazione mi ha detto che fanno ciò per protocollo ma io vorrei capire il motivo. C'è la possibilità che il virus rimanga latente e poi si riattivi?
A questo punto mi chiedo se ci sia un rischio reale per mio figlio (5 mesi), dovrei fare esami ogni tot anche a lui? E mio marito? Mi rivolsi ad un epatologo quando si presentò questo problema e mi disse di fare HCV RNA qualitativo e che se fosse stato negativo sarei potuta stare tranquilla ma le opinioni si contrastano (su qualsiasi forum medico).
Noto con dispiacere che non tutti i medici sono informati su questo virus, il mio medico di base mi ha consigliato una psicoterapia per ipocondria e mania (seguita poi dai farmaci: Cymbalta) per il dolore che accuso alla zona del fegato, capisco che ci può essere una componente ansiosa ma credo sia naturale quando ti trovi a non aver risposte riguardo alla tua salute.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
comprendo il suo stato d'animo, mi pare più che naturale. Lasci perdere i forum medici, e non mi faccia dire di più, perchè il bello di internet, cioè la sua libertà, è anche il suo peggior difetto, cioè che chiunque può scrivere qualsiasi stupidaggine.
Per HCV, le associazioni di donatori di sangue, in automatico, depennano tutti quelli che hanno degli esami che deviano dalla norma. Motivo precauzionale che può facilmente capire, ma che non fa di lei nè una malata nè una untrice.
SE ha ricevuto non solo la mia ma altre rispostte di professionisti seri che le dicono che non ha nulla, la pianti di leggere su internet (a parte Medicitalia, è ovvio) e stia tranquilla, per sè e per i suoi cari. Se la malattia non l'ha non l'ha.

Un caro saluto
Luigi Mocci MD

[#4] dopo  
Utente 209XXX

La ringrazio nuovamente, cercerò di dissuadere il mio medico dal pensare unicamente ad una componente ansiosa all'origine del dolore che provo al fianco e ad approfondire con esami specifici riguardo a una colite (può essere?).
Ancora grazie per la risposta.

[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
IL colon irritabile (la flessura dx è a livello del fegato) è una patologia molto molto diffusa. E spesso, se ci si pensa, facilmente diagnosticabile.

Ancora saluti
Luigi Mocci MD