Utente
Gent.mi Dott.ri,

Da gennaio a questa parte sono colpita da una moltitudine di sintomi che si presentano e spariscono a momenti alterni.
Bruciore di stomaco e senso di nausea: ho fatto una gastroscopia a Marzo con esito di esofagite erosiva e reflusso gastroesofageo;
Senso di sbandamento e sensazione di svenimento, come se dovessi cadere da un momento all'altro e non avessi equilibrio, tende forse a migliorare quando sono seduta o forse è una mia impressione. Ho fatto una visita neurologica completa dalla mia neurologa che mi ha in cura da 4 anni, in quanto soffro di epilessia criptogenetica parziale (in cura con Keppra 1000) e mi ha riscontrato una somatizzazione d'ansia, spiegandomi di cosa si tratta e dandomi delle goccie da prendere che non ho mai assunto. Ho iniziato a maggio ad andare dalla psicologa, ho notato qualche miglioramento.
Settimana scorsa ho avuto dei problemi di annebbiamento agli occhi (soprattutto il sinistro): ho fatto la visita oculistica e mi sono state cambiate le gradazioni delle lenti, in quanto i miei occhi hanno troppe diottrie di differenza.
A volte sento come se delle formiche girassero per il mio corpo industurbate e mi sale un agitazione assurda: inizio ad entrare in paranoia, penso le cose peggiori, di avere malattie gravi, non sto bene con me stessa. Rimugino su tutto quello che faccio, vivo in uno stato costante di allarme.
Ho 21 anni e non mi fa certo bene stare costantemente cosi': secondo Voi, devo fare qualche altra visita e/o esame di controllo? Potrei avere qualcosa di grave? Io sto pensando seriamente di essere affetta di sclerosi multipla, aumentato dal fatto che mia madre è affetta dalla Sindrome di Strumpell - Lorrain. Faccio spesso brutti sogni, mi sveglio durante la notte urlando. Non so più come comportarmi.
Confido in Voi.

Vi ringrazio fin da ora per la Vostra disponibiltà e con l'occasione, porgo i miei migliiori saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dalla Sua descrizione concordo con la diagnosi della Sua neurologa. Non pensi a malattie importanti.
Quali gocce Le sono state prescritte e perchè non le ha assunte?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gent. Dr,

Mi era stato prescritto il Cipralex: non l'ho assunto perchè nel bugiardino era segnato "attenzione nella somministrazione in casi di epilessia". Non mi sono fidata.
Secondo Lei come mi devo comportare? Ed è possibile che io alterni momenti di "tranquillità" in cui non sento perdita di equilibrio e vari altri sintomi a momenti in cui tutti i sintomi? L'ansia può provare tutto questo? O secondo Lei dovrei sottopormi ad altri esami?

La ringrazio fin da ora per la Sua disponibilità ed in attesa di Suo cortese riscontro, porgo i miei migliori saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, l'ansia può provocare i sintomi che Lei descrive e nelle modalità citate.
Soffre di epilessia?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Gent.mo Dr,

Si soffro di epilessia criptogenetica focale parziale da 4 anni: sono in terapia con Keppra 1000.

Secondo Lei come devo comportarmi rispetto ai sintomi che provo? Fare ulteriori esami?

Crede che i miei sintomi siano riconducibili a malattie gravi?

Grazie mille fin ora per la cortesia e mi scusi per il disturbo creatoLe.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei ha già una diagnosi formulata da un neurologo, deve soltanto curarsi e fidarsi della neurologa che La segue. Quest'ultima, nel prescrivere il cipralex, era a conoscenza della forma epilettica di cui Lei soffre, pertanto avrebbe potuto assumere il farmaco in questione. Ne riparli con la neurologa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gent.mo Dr,

Mi scusi se la disturbo nuovamente. Ad oggi ho ancora i giramenti di testa e la sensazione di non riuscire a stare in piedi (come se qualcuno mi spingesse in avanti).
Ieri mi si sono aggiunti sintomi quali il dolore alla parte alta della schiena ed il formicolio alla mano ed al polso destro.
Faccio fatica a stare in piedi dall'agitazione che provo.
Ho chiamato la mia neurologa che mi ha detto assolutamente di non avere la sclerosi multipla e se mi può tranquillizzare, di prenotare un'ulteriore visita da Lei.
Il mio medico di base mi ha visitato e mi ha confermato di non avere nulla (se nonchè una carenza grave di magnesio).
La mia risonanza risale al 2009 e l'elettroenecefalogramma al 2010: devo secondo Lei rifare gli esami? Io ho paura (e sinceramente guardando su internet me ne sto convincendo) di avere la Sclerosi Multipla.

Chiedo un Suo consiglio al fine di comportarmi nella maniera giusta per me.

Rimango in attesa di Suo cortese riscontro.

Cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM, immagino encefalica, del 2009 è stata effettuata per gli stessi sintomi?
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
No, la risonanza magnetica encefalica è stata fatta come esame di controllo per l'epilessia.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E allora per tranquillizzarsi, come Le ha già proposto la neurologa, faccia un'ulteriore visita.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Ferraloro,

Ho fatto un'altra visita neurologica dalla mia neurologa che mi ha detto che sono in perfetto salute: nessun problema di equilibrio o di riflessi. Rispondo bene a tutto. Non mi ha prescritto nessun esame: mi ha detto che mi trovo in uno stato di ansia che ha raggiunto l'apice.
Nonostante ciò, ho i miei sbandamenti, i miei continui giramenti di testa, ora peggiorati dal fatto che mi sembra di vedere la stanza girare attorno a me. Ho il collo rigido, le gambe rigide, come se non riuscissi a muoverle. Ho molto paura e non so cosa fare. La Dott.ssa ha escluso qualsiasi patologia grave.
Che consigli può darmi per riuscire a liberarmi da questa situazione?

In attesa di Suo cortese riscontro, porgo i miei migliori saluti.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sta assumendo il cipralex che Le era stato prescritto dalla specialista?
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
No, non lo sto assumendo. Ne ho parlato con la Dott.ssa che mi ha concesso un breve periodo di prova senza assunzione, se vede che non miglioro mi farà assumere il Cipralex o medicinale equivalente.

Secondo Lei posso avere qualcosa di veramente grave, come SLA, Sclerosi Multipla o tumore al cervello? Sono veramente in ansia, ho smesso di leggere in internet perchè mi sale l'ansia a livelli spaventosi.

Attendo Suo cortese riscontro in merito.

Cordialmente,

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i medici consultati hanno escluso cause organiche. Personalmente senza una visita non posso rispondere alla Sua domanda.
Mi pare però che una terapia farmacologica sia opportuna, magari associata a psicoterapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro