Esito risonanza magnetica cerebrale

buongiorno, a seguito di rm cerebrale ho avuto la seguente risposta nell'esito finale. Gradirei avere dei ragguagli circa il citato referto: " l'esame ha documentato la presenza di una disomogenea area di alterato segnale, prevalentemente con aree con segnale di vuoto da flusso, localizzate in sede temporale a sinistra, in prossimità del seno traverso omolaterale. Tale reperto appare riferibile in prima ipotesi a malformazione vascolare, per la cui corretta definizione appare necessaria integrazione con esame angiografico e/o angio/Tc. Si segnala decorso lievemente tortuoso dell'arteria vertebrale di destra che impronta il bulbo in sede mediana, paramediana destra. L'esame ha inoltre documentato la presenza di alcune puntiforme aree di alterata intensità di segnale, iperintense nelle sequenze T2 pesate, localizzate a livello della sostanza bianca del centro semiovale di sinistra ed in sede sottocorticale frontale bilateralmente, riferibili a piccole zone gliosi di significato aspecifico. IV ventricolo normale in sede. Sistema ventricolare sovratentoriale di normali dimensioni, simmetrico ed in asse rispetto alla linea mediana. Nella norma gli spazi subaracnoidei della base e della convessità".
L'esame è stato eseguito a seguito di lipotemia avvenuta circa un anno fa con perdita di coscienza. Grazie a presto.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

dalla RM encefalica è emersa la possibile presenza di una malformazione vascolare che andrebbe definita con ulteriori esami, come l'Angio-TC ed in ultima analisi, se ritenuta necessaria dal neurochirurgo, l'angiografia. Sul decorso lievemente tortuoso dell'arteria vertebrale che impronta il bulbo è corretta la valutazione diretta delle immagini, in generale non dovrebbero esserci problemi. Per le puntiformi immagini gliotiche Le dico che non vengono considerate patologiche. In passato ha sofferto di emicrania?
In conclusione faccia vedere l'esame ad un neurologo e a un neurochirurgo per una loro valutazione diretta.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test