Utente 230XXX
gentili dottori, vi espongo la mia situazione. in passato ho avuto episodi di vertigini oggettive presumibilmente posizionali (presumibilmente perchè i sintomi non lasciavano dubbi ma essendo stata visitata a distanza dagli episodi i test non avevano dato conferma). da qualche mese soffro di acufeni bilaterali ( a periodi) e di vertigini soggettive (sempre a periodi). anni fa ho subito un violento colpo di frusta che mi ha causato una rettilineizzazione del rachide cervicale con sublussazione della c3. le varie visite orl non hanno rivelato nulla di anomalo e gli esami audiometrico, impedenziometrico e abr sono tutti negativi. l'orl ha quindi attribuito la causa dei miei disturbi all'abnorme contrazione cervicale che da anni mi causa dolore e tensione e il posturologo l'ha confermata rilevando inoltre una malocclusione atm.
mi accorgo che le vertigini soggettive sono presenti soprattutto quando per lavoro passo molto tempo alla scrivania... infatti nei giorni liberi quando mi muovo di più mi sento bene e praticamente non le avverto. quando invece avverto le vertigini mi basta sdraiarmi e sento molto megli. infatti mi accorgo che il lavoro osteopatico intrapreso con un posturologo mi sta dando buoni risultati anche se ogni tanto le vertigini soggettive si ripresentano, a giornate. quando però mi alzo al mattino mi capita spesso di sentirmi come se avessi tutti i muscoli tesi (collo, spalle, gambe...) e per la prima mezzora dopo il risveglio mi sento affaticata, poi tutto passa. il posturologo mi ha detto che devo rafforzare il tono muscolare perchè faccio una vita troppo sedentaria. circa due mesi fa ho anche avuto uno strano episodio, cioè per un paio di giorni avvertivo dolore quando muovevo l'occhio sx ma con un paio di generici antiinfiammatori è passato. vorrei sapere cosa pensa della mia diagnosi. inrealtà ciò che mi spaventa è che in internet ho letto che molti dei miei sintomi sono presenti anche nella sm e essendo anche un soggetto piuttosto ansioso l'idea mi tormenta abbastanza.... l'esito negativo dell'abr e dell'impedenziometrico possono escludere anche la sclerosi multipla? la ringrazio, cordialmente.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

concordo con la diagnosi che Le è stata fatta, non pensi alla SM (gli esami menzionati comunque non la escludono in quanto non sono indicati per questa patologia).
In più darei maggiore importanza anche alla malocclusione e all'eventuale bruxismo che si potrebbe ipotizzare con la tensione muscolare che avverte al mattino ai muscoli del collo e dlle spalle.
Pertanto anche una visita presso uno gnatologo sarebbe opportuna.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro