x

x

Neurite ottica e malattie demielinizzanti

nel gennaio del 2000( allora avevo 34 anni) fui affetta da una neurite ottica ll'occhio di sinistra e fui in cui con Bentalan 4 mg. Dopo circa 3 mesi la sintomatologia regredì e le alterazioni riscontrate nel campo visivo scomparvero. In quell'occasione mi fu fatta una risonanza all'encefalo che non evidenziò nulla di patologico. Successivamente nel dicembre del 2001 mi si riprensentò un altro episodio di neurite ottica, sempre all'occhio sinistro, e come in quell'occasione dopo una terapia a base di bentalan 4 mg la sintomatologia regredì e ripresi il visus perso e le anomalie nel campo visivo furono recuperate. La cosa che notai fu un aumento della miopia in entrambi gli occhi. Ora nel gennaio del 2013 mi si è ripresentato sempre all'occhio sinistro una neurite ottica, stessa sintomatologia, calo del visus e alterazioni nel campo visivo. Sono stata sottoposta a una risonanza encefalica e al midollo spinale che non ha evidenziato nulla di grave apparte la conferma della diagnosi di neurite. Non si sono osservate lesioni all'encefalo e al midollo spinale che lasciassero pensare a una sclerosi multipla. mi è stata fatta una visita neurologica che non ha evidenziato nulla di alterato. LaMi sento bene e non avverto alcuna sintomatologia particolare. Dopo trattamento con Urbason 40 mg il visus è stato recuperato e il campo visivo sta migliorando notevolmente. La neurologa mi ha consigliato alla sospensione della terapia steroidea di dosare le IGg NMO per valutare il rischio che io possa avere la neuromielite ottica. Sono terrorizzata all'idea di diventare cieca o di finire i miei giorni su una sedia a rotelle.
Attualmente ho 46 anni. Aggiungo che mia madre ha avuto nel 1977 un singolo episodio di neurite ottica che definirono di origine virale. Vi chiedo è possibile essere affetta da una malattia demielinizzante e stare per tredici anni bene senza avvertire alcun sintomo tranne il ripetersi di tre episodi di neurite? e soprattutto è normale che a distanza di tredici anni non si evidenzino lesioni alla RMN? Posso eventualmente fare altri esami per confermare o escludere la possibilità che io sia affetta da queste patologie? Grazie per la disponibilità
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

una RM encefalica e midollare nella norma è già un fatto estremamente positivo, considerando anche la negatività delle precedenti RM. Altri elementi positivi sono la negatività della visita neurologica e la compromissione di un solo occhio. In ogni caso la ricerca nel siero degli anticorpi anti-NMO è consigliabile, così come Le ha detto la neurologa che La segue.
Consideri anche che la neurite ottica riconosce anche altre cause (vascolari, infettive, tossiche).

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore vorrei farle un'altra domanda. Nell'eventualità che io sia affetta da neuromielite ottica è possibile fare qualcosa per evitare che si ripetano gli episodi di neurite oppure il dosaggio degli anticorpi ha solo scopo diagnostico?Grazie per la sua disponibilità
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

una terapia specifica non esiste, nelle forme acute si utilizza la terapia cortisonica ed in alternativa la plasmaferesi. Nella terapia di mantenimento si utilizzano gli immunosoppresori spesso associati ai cortisonici.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Le farò sapere il risultato del dosaggio sierico