Utente 313XXX
Gentili Dottori,
Scrivo per avere un parere a dei sintomi che sento da1 mese e mi preoccupano.
Dal 24/06: sensazione di pressione alla tempia destra poi estesasi a sensazione di “tiraggio” a lato occhio, zigomo e lato ds della bocca.
Non è dolore ma sensazione come se avessi una mano appoggiata al lato ds della faccia e qualcuno che tirasse verso l’esterno. Questo sintomo è tendenzialmente persistente anche se a giorni meno intenso.
Il medico di base mi ha detto si tratti di colpo di freddo e mi ha suggerito antifiammatori.Essendo alla ricerca di una gravidanza ho desistito, dopo due settimane, consultata ginecologa, ho assunto per 4 giorni antinfiammatori, il sintomo passava per qualche ora poi riappariva.
Dopo 3 settimane dall’inizio del sintomo mi sono recata da un neurologo. Visita negativa. Ho spiegato alla neurologa che il sintomo mi era pervenuto in un periodo di forte stress legato alla perdita del lavoro. La dottoressa mi ha detto di stare serena e, dato che il sintomo sembrava leggermente attenuarsi, effettuare una RMN encefalo basale solo se il sintomo fosse persistito per2 settimane.
Essendo molto ansiosa e ipocondriaca l’idea mi fosse stato prescritto un esame come la RMN encefalo,mi ha provocato ansia conducendomi in rete alla ricerca di risposte al sintomo. Lette innumerevoli pagine su SM e malattie deminielizzanti l’ansia è cresciuta e mi sono quasi autoconvinta che i miei sintomi corrispondessero esattamente alla Sm (essendo anche una donna di 29 anni e dunque in pieno “target”),a meno di una settimana dalla visita neurologica ho prenotato la RMN.
Nell’attesa dell’esame oltre al sintomo che persisteva, a giorni focalizzato solo nella zona dello zigomo, altri solo lievemente al labbro, mi sono venuti una serie di altri sintomi:formicolio palmo mani (soprattutto quella ds alla quale il formicolio si estendeva sino al dorso/pollice/indice e sporadicamente avambraccio) e lieve sensazione di calore e ogni tanto sensazione di spilli alle dita piedi, calore sotto al piede.
19/07 effettuata RMN esito normale. Consegnato il referto alla neurologa mi ha detto di star tranquilla e pensare alle vacanze.Quando le ho chiesto “con la RMN esclude la Sm?”ha detto di sì.
Leggendo online che ad alcune persone con RMN negativa a seguito di esami al midollo avessero comunque diagnosticato SM ho fatto la domanda specifica alla neurologa.
Risposta” Le ho prescritto RMN encefalo perché il problema riguardava la testa e lì andavano ricercate le cause. Esistono casi in cui i danni possano riguardare solo il midollo (vedi tetraplegici), in quel caso la RMN risulta comunque negativa”.
Questa risposta mi ha messo ancora più ansia. Da ieri (data dell’ultima visita neurologica) ho intensi formicolii ai palmi mani e talvolta ai piedi. Le mie domande:
1.Persistendo il sintomo al viso,dovrei rivolgermi ad altri specialisti?
2.Può essere un fattore nervoso?
3. il formicolio mani/piedi può essere legato al sintomo del volto?
4.se si potrebbe essere sm?
grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la negatività della RM encefalica è certamente un'ottima notizia, da sola però la RM encefalica non esclude una SM, si dovrebbe infatti estendere l'esame anche al midollo spinale nella sua interezza.
Detto questo, è chiaro che la sintomatologia può essere di tipo psicosomatico << Ho spiegato alla neurologa che il sintomo mi era pervenuto in un periodo di forte stress legato alla perdita del lavoro>>.

Inoltre <<Nell’attesa dell’esame oltre al sintomo che persisteva, a giorni focalizzato solo nella zona dello zigomo, altri solo lievemente al labbro, mi sono venuti una serie di altri sintomi:formicolio palmo mani (soprattutto quella ds alla quale il formicolio si estendeva sino al dorso/pollice/indice e sporadicamente avambraccio) e lieve sensazione di calore e ogni tanto sensazione di spilli alle dita piedi, calore sotto al piede.>> l'attesa dell'esame causa nuovi sintomi compatibili con ciò che aveva letto sulla SM.

Ancora <<Da ieri (data dell’ultima visita neurologica) ho intensi formicolii ai palmi mani e talvolta ai piedi.>> in quanto la neurologa Le ha messo maggiore ansia.

Questo per dirLe che le condizioni per una somatizzazione d'ansia ci sono ma che ovviamente è solo un'ipotesi on line.
L'esito della visita neurologica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 313XXX

Buona sera Dottore,
grazie per la risposta.

Di seguito esito visita neurologica 10/07:

La paziente ha eseguito visita oculistica: ndp
es.ematochimici nella norma(inclusa VES 3)ad eccezione lieve ipercolesterolemia.
obiettività: lucida. non turgore nè arrossamento in regione temporale bilat. MOI e MOE indenni. CV: no deficit al cfr. Non deficit VII n.c. Lingua in asse. Barrè e Mingazzini II ben mantenute. ROT simmetrici. SCP in flessione bilat. I-N non dismetria. Romberg neg.Non disturbi della sensibilità tattile al volto e arti.

Conclusioni. obiettività neurologica nella norma.La sintomatologia è in apparente spontaneo miglioramento e potrebbe risolversi nei prox giorni. Eseguire RMN encefalo basale solo in caso di persistenza dei sintomi.

Visita 24/07: la sintomatologià è persistente in modo fluttuante. NMR encefalo (19/07) nella norma.
Obiettività: invariata.
Conclusioni: non evidenza clinica di patologia cerebrale in atto.
Le attuali condizioni cliniche non richiedono ulteriori info educazionali.

a fronte di quanto sopra e di quanto da me scritto, 4 domande alle quai la pregherei di rispondere. Grazie in anticipo.

1. la neurologa non mi ha prescritto nulla se non di stra tranquilla e andare in ferie. Dal suo punto di vista,dati i sintomi (persistenza fastidio viso e formicolii mani/braccia), i referti delle visite e della RMN, come dovrei comportarmi? effettuar
e altri esami? se si, quali?

da un lato non vorrei sottovalutare i sintomi attribuendovi solo valore di ansia/stress ma dall'altro non vorrei nemmeno entrare ulteriormente nel circolo vizioso dell'ipocondria che mi porta a fare esami, agitarmi nell'attesa di farli, stare in ansia in attesa dei referti ecc...

2. in funzione dei referti delle visite, potrebbe trattarsi di somatizzazione d'ansia? Può essere la mente cosi forte da condizionare il fisico e creare essa stessa dei sintomi per ipocondria? Quanto potrebbero durare i sintomi da somatizzazione d'ansia?

3. Pensavo di rivolgermi ad uno a psicologo per aiutare la mente. Che ne pensa?

4. per i formicolii ed il mio stato nervoso in farmacia mi hanno dato un integratore a base di magnesio, vitamina B6, L triptofano, niacina estratto di Iperico. potrebbe aiutarmi?

grazie mille e scusi lo sfogo ma sono disperata. non mi era mai capitata una situazione simile, mi sento fragile e disorientata in quanto nemmeno la RMn è riuscita a tranquillizzarmi e non capisco perchè.

Cordiali saluti

s.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

1) con visite neurologiche ed RM negative potrebbe stare tranquilla e seguire le indicazioni del neurologo.

2) Già risposto precedentemente, è possibile. Non ci sono tempi stabiliti, spesso è necessario il ricorso a terapia farmacologica e/o psicoterapia.

3) Può avere dei benefici.

4) Gli integratori citati potrebbero essere di aiuto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 313XXX

Buon giorno dott.Ferraloro,
Grazie mille per la celere risposta. Il servizio che da e' davvero prezioso.
Cerchero' di stare serena e mi faro' aiutare. Le vorrei porre un ultimo quesito.

Condivide anche lei il concetto espresso dalla mia neurologa, vale a dire: se il sintomo per il quale ho effettuato la visita( disestesia volto ds) ha sede nella testa, l' unico luogo nel quale occorre cercarlo e' proprio il cranio? Scusi la semplificazione ma la dott.ssa me lo ha spiegato cosi.
Se cosi fosse, eseguita rmn con esito negativo, si escuderebbe una causa/ patologia fisica importante giusto?

Le pongo questa domanda per meglio comprendere e quindi riuscire definitivamente a tranquillizzarmi attribuendo un valore ansiogeno ai miei sintomi.

In ultimo,per sconfiggere lo spettro della sm..la visita neurologica avrebbe ipotizzato/ individuato un possibile esordio di malattia demielinizzante? La visita e' stata basica/ classica ma ho effettuato diverse" prove"(come vede dal referto).
Se e' vero che una conferma al 100% si avrebbe solo con esame midollo...in percentuale quanto posso star serena con le due visite e la rmn encefalo neg?
Nonostante i formicolii mano e disestesia al viso mi sento bene nel compmesso..non ho mai percepito assenza di sensibilita'/percezione tattile agli arti, riesco a correre fare le scale ( lavoro al 4 piano e lle faccio a piedi) vedo come sempre...

Grazie in anticipo
buona giornata e buon lavoro.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ciò che Le ha detto la neurologa è vero, anche se un'indagine a livello cervicale sarebbe completerebbe il quadro. Comunque con due visite neurologiche negative ed RM encefalica nella norma le possibilità di SM sono davvero poche.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 313XXX

Gentilissimo Dott. Ferraloro,

grazie come sempre per la risposta.

Da un paio di giorni i formicolii a mani e piedi sono migliorati, forse anche grazie agli integratori.

Per quanto riguarda la disestesia al volto permane.
a questo proposito avrei due domande:

1. fatto gli accertamenti neurologici, da quale altro specialista potrei rivolgermi per cercare di risolvere il fastidio al volto? potrebbe essere un sintomo da far valutare da un otorino?
Non ho dolore all'orecchio destro ma per alcuni mesi (circa 12 - 8 mesi fa) ho avuto problemi di otturamento all'orecchio. Potrebbe esserci un legame?

2. In quale caso sarebbe opportuno effettuare un accertamento a livello cervicale?
Se persiste il fastidio al volto e basta posso farne a meno?

Grazie mille in anticipo

Un saluto cordiale

S

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia che riferisce al volto non mi sembra di origine otorino, al massimo potrebbe consultare un dentista o uno gnatologo.
Eventuali indagini a livello cervicale potrebbero essere prese in considerazione qualora la sintomatologia dovesse persistere, in ogni caso è il medico che La segue a decidere come e se procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 313XXX

Buon giorno Dott. Ferraloro,

grazie come sempre per la celere risposta.

Andrò a farmi prescrivere la vista dallo gnatologo.

Per quanto riguarda le eventuali indagini cervicali. Posso attendere dopo le ferie (fine agosto/ primi settembre) laddove i sintomi persistessero, per effettuarle? Sono volte all'esclusione di SM oppure hanno altra valenza?

In che cosa consisterebbero? Una rmn?

Lo chiedo perché, essendo alla ricerca di una gravidanza, temo di avere delle limitazioni nelle eventuali indagini laddove , speriamo, resti incinta.

grazie in anticipo

Un saluto Cordiale

s.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, in linea di massima mi riferisco alla RM che potrebbe effettuare dopo le vacanze. Non c'è solo la SM ma anche eventuali alterazioni cervicali, protrusioni, ernie, ecc.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 313XXX

Egregio Dott. Ferraloro,

grazie come sempre per la risposta.

Ho prenotato visita odontoiatrica ( la gnatologica mi hanno spiegato dal centro prenotazioni ASL, risulta secondaria e necessita sempre di una valutazione preliminare da parte di un dentista/odontoiatra) e visita fisiatrica.

Il mio medico di base dice che potrebbe essere un'errata postura/problemi cervicali a causare i sintomi (inclusi i formicolii polso mano e avambraccio destro).

lei cosa ne pensa?

Per quanto riguarda ulteriori indagini cervicali, sempre per la "questione" ricerca di gravidanza, esistono esami alternativi rispetto alla RMN o alla radiografia (entrambe sconsigliate in caso di concepimento) da effettuare in zona cervicale? magari un'ecografia?

Potrebbe essere sufficiente la visita fisiatrica per individuare una terapia?

grazie in anticipo

Cordialmente

S

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dal Suo medico curante, infatti l'ipotesi cervicale e/o posturale può essere concreta.
Per quanto riguarda eventuali esami alla colonna cervicale, faccia prima la visita fisiatrica, poi sarà quest'ultimo che Le indicherà come procedere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 313XXX

perfetto, grazie.

effettuerò l'accertamento sia dal punto di vista odontoiatrico che da quello fisiatrico e l'aggiornerò.

Per quanto riguarda il sintomo di disestesia al volto ds, potrebbe dipendere anche questo dalla cervicale/postura? o soltanto i formicolii?

Tornando ai sintomi al volto, essendo lì la sede del mio problema/sintomo principale, applicando la “teoria “ della mia neurologa (se hai dolore/fastidio al volto è nel cranio che dobbiamo indagare) la RMN encefalo NEG, esclude comunque patologie importanti?

grazie mille

cordialmente

S

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si tranquillizzi, certamente la RM encefalica negativa esclude patologie importanti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 313XXX

Buon giorno Dott. Ferraloro,

eccomi.
Ho effettuato visita otorino risultata negativa, avevo solo un tappo di cerume nell'orecchio destro ma non associabile alla sintomatologia.

Effettuata visita odontoiatrica. Il medico dice che forse, dati i sintomi, potrebbe trattarsi di un dente del giudizio che spinge gli altri denti oppure che tocca il nervo. MI ha prescritto rx ATM a bocca aperta e chiusa e ortopanoramica. prenotate per il 17/08.

Effettuata visita fisiatrica:

rachide cervicale: contrattura paravertebrale maggiore a dx, algia alla digitopressione delle ipofisi spinose.
Parestesie arto superiore dx.

conclusioni: cervicobrachialgia dx

terapia: 10 fkt manuali cervicali

prescritta rx cervicale.

Mi fa detto di non ritenere necessaria un RMN almeno per il momento, per ora vuole valutare dalla rx eventuali schiacciamenti o altro che potrebbe convalidare ulteriormente la diagnosi di cervicobrachialgia.

La fisiatra die che il tutto potrebbe essere legato alla postura ma in particolare ad una tensione in zona cervicale/spalla ds legato al periodo di stress e al mio stato ansioso.

Mi ha detto di stare serena, fare le radiografie ed andare in vacanza.

Lei cosa ne pensa? dal referto della fisiatra potrebbero dipendere tutti i miei sintomi?
La fisiatra dice che anche il formicolio al braccio/palmo cosi come le saltuarie sensazioni di formicolii/aghi ai piedi o gamba ds potrebbero dipendere dalla cervicobrachialgia.

grazie mille in anticipo

Un saluto cordiale

S

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dalla fisiatra che ha pure l'indubbio vantaggio di averLa visitata. Infatti la sintomatologia potrebbe dipendere da eventuali problemi della colonna vertebrale.
Si tranquillizzi e segua le indicazioni della fisiatra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 313XXX

Gentilissimo Dott. Ferraloro,

grazie per la celere risposta!
crede che anche la disestesia al volto e il senso di tensione alla tempia/occhio, possano ricollegarsi ad eventuali problemi alla colonna/ cervicale?

in fin dei conti è iniziato tutto da li e per le prime 2 settimane ho avuto "solo" quel sintomo poi si è esteso al formicolio braccio e mano ds.

Grazie per farmi sapere

Un saluto cordiale

S.

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche quelle potrebbero avere la stessa origine.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 313XXX

grazie, speriamo.

il fatto strano è che non ho mai avuto dolori al collo, solo ogni tanto, probabilmente per la postura che assumo in ufficio 9 ore al giorno, (seduta davanti al pc) sento l'esigenza di flettere il capo indietro e sento uno "scricchiolio" delle ultime vertebre (mi passi il termine) e al massimo un bruciore, ma nulla di doloroso.

puo esservi una cervicobrachialgia senza forti dolori al collo?

magari è molta tensione...


grazie

S.

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tutti gli elementi che ha scritto nell'ultimo post sono tipici di un risentimento cervicale e quindi potenzialmente responsabili del problema all'arto superiore.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 313XXX

Buong giorno Dott. Ferraloro,

stamane ho effettuato RX cervicale, RX atm a bocca aperta e chiusa di cui le riporto di seguito i risultati:

RX CERVICALE: rettificata la fisiologica lordosi cervicale con tendenza all'inversione (fulcro in C4-C5).
Regolare allineamento metamerico sul muro posteriore.
Minimo appuntimento osteofitosico marginosomatico posteriore in corrispondenza di C3-C4, di possibile significato post-traumatico, da correlare con il dato anamnestico.
conservati gli spazi discali. Non cedimenti somatici nei metameri compresi in esame.

RX ATM:

aspetto morfologico asimmetrico dei condili mandibolari: condilo destro più corto e bozzuto rispetto al sinistro. Entrambi i condili mandibolari risultano ben allocati nelle rispettive glenoidi, tuttavia si osserva una minore escursione mandibolare a destra.
Nei radiogrammi eseguiti non si apprezzano alterazioni osteostrutturali a focolaio in atto.

Ho effettuato anche l'ortopanoramica ma disporrò del referto solo al mio rientro dalle ferie il prossimo 27 agosto.

Con questi dati alla mano, crede che il mio disturbo al volto e all'arto possa essere legato ad entrambi gli ambiti (cervicale e articolazione temporo mandibolare)?

Inoltre il referto della rx cervicale parla di possibile trauma..non mi sembra di aver preso colpi di frusta o comunque traumi importanti se non qualche fosso andando in motorino.
Crede che con i 10 massaggi (fitokinesiterapia cervicale) possa tornale alla normalità?

ho inviato i referti anche alla fisiatra ma mi piacerebbe sapere il suo parere dato che ha seguito il mio iter passo passo con grande professionalità.

grazie in anticipo

Cordialemente

s.

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

entrambe le alterazioni riscontrate, cervicale e ATM, potrebbero giustificare la sintomatologia riferita. Ovviamente occorre una correlazione clinica che è possibile solo con visita diretta.
<<di possibile significato post-traumatico, da correlare con il dato anamnestico>> infatti è solo un'ipotesi teorica in quanto il radiologo specifica di correlare l'alterazione col dato anamnestico, cioè con il racconto del paziente che nel Suo caso esclude tale ipotesi.
La fisioterapia potrebbe essere efficace.
Vediamo cosa Le diranno i medici in questione (fisiatra e gnatologo).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 313XXX

Gentile Dott. ferraloro,

Le scrivo in quanto la fisiatra mi ha consigliato di effettuare la fisioterapia.
Sono alla terza seduta e devo dire che dopo ogni massaggio il problema/fastidio/formicolio all'avambraccio ed alla mano va meglio. Dopo una paio di giorni ritorna ma, al momento, un pochino meno inteso. Spero vada via via migliorando.
la disestesia al volto sta diminuendo anch'essa, almeno ad oggi va a giorni alterni e, rispetto ai due mesi e mezzo continuativi, mi pare anche questo un piccolo buon segnale. Attendo di effettuare la visita dallo gnatolo tra un paio di settimane.

Le scrivo perché da un mese purtroppo avverto un altro strano sintomo, non so se collegabile con i pregressi: la sensazione è quella di avere una specie di fascia alla caviglia sinistra.
Non si tratta di un dolore ma di una strana sensazione come di fasciatura, simile alla sensazione che avevo alla mano destra ma senza formicolio.

riesco a cammibnare , correre, non mi impedisce di far nulla ma è li, lo avverto soprattutto quando sono in piedi.

a questo sintomo da un paio di giorni (4 circa) si è aggiuto una saltuaria "pulsazione" al polpaccio sinistro e a volte alla coscia (parte frontale ) destra. E' come se vibrasse, come se sotto al tessuto cutaneo passasse un rigolo liquido. Ad occhio nudo, dall'esterno, non si nota nulla, ma io lo sento. Poi, non appena appoggio sopra la mano e premo, smette.

Non è continuo ma capita una decina di volte al giorno..sia al polpaccio sinistro (proprio dove a volte avverto la "fasciatura")che alla coscia frontale destra.

Non so se si tratta di un fattore nervoso ma da alcuni giorni mi sta ritornando la paura della sclerosi (nonostante la visita neurologica di giugno avesse dato esito negativo - veda post precedenti - e la RMN encefalo di luglio fosse anch'essa Ng.

secondo lei cosa potrebbe essere? E' correlabile? merita accertamenti?

Francamente sono stanca di passare da un medico all'altro, in questi ultimi due mesi ho fatto un sacco di visite ( neurologo, odontoiatra, dentista, otorino, fisiatra) ed esami (RMN, raggi cervicale, OPT, raggi ATM..). Non ce la faccio davvero più.

grazie per farmi sapere un suo parere.

grazie ancora in anticipo

S

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa piacere che la sintomatologia precedentemente descritta stia gradualmente regredendo
La sensazione di vibrazione potrebbe essere di tipo ansioso, un'ipereccitabilità neuromuscolare. La sensazione della fasciatura potrebbe avere la stessa origine o essere legata ad una neuropatia periferica, in quest'ultimo caso l'EMG dirimerebbe il dubbio. Capisco pure che è stanca di vedere medici e di sottoporsi ad esami, attenda comunque per vedere se il disturbo si risolve spontaneamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 313XXX

Gentilissimo Sig. ferrarolo,

è davvero molto cortese nel rispondermi cosi rapidamente.

In effetti se i tremori sono iniziati da qualche giorno (massimo una settimana), la sensazione di fasciatura alla caviglia/polpaccio sinistri mi accompagnano da circa un mese.
A suo avviso un mese è un tempo sufficiente per poter fare la EMG? posso aspettare ancora?
Non so se il mio medico di base me la prescriverà, dice che sono..."strana".

cosa intende per neuropatia periferica?

grazie in anticipo

S

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per neuropatia periferica s'intende un'alterazione del nervo periferico che spesso è causata da compressione del tronco nervoso o quando presente agli arti inferiori anche da problemi alla schiena.
Ne parli col Suo medico curante per vedere cosa ne pensa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 313XXX

buon giorno dottor ferraloro,
ho parlato con la mia fisiatra in merito alla elettromiografia e , dopo avermi visitata; fatto camminare su punte e talloni,avermi testato la forza nelle mani,aver letto il referto della visita neurologica fatta a luglio all inizio dei miei sintomi, ha preferito prescrivermi rmn cervicale e l/s per indagare ulteriormente sulla sensazione alla gamba sx (tipo fasciatura) e il formicolio saltuario alla mano.
di seguito i risultati:
rmn cervicale realizzato con sequenze sagittali e assiali acquisite con teecniche fast spin echo in differenti pesature. esame di qualita' non ottimale in relazione alla presenza di artefatti dovuti a colpi di tosse( in realta' ho solo deglutito).
il rachide e' stato documentato tra passaggio cranio spinale e d4.
rettineizzazione della fisiologica lordosi.
canale di ampiezza normale. minima protusione del disco c5 e c6. lieve restringimento del forame di coniugazione destro a c4-c5 e piu accentuato a c5-c6 per uncartrosi.non lesioni focali intramidollari.
rmn lombare: realizzata in tre piani ortogonali. rachide documentaro tra d11 e coccige.
metameri regolarmente allineati. canale di dinensione nei limiti. cono midollare normale per dimensioni,posizioni e segnale.
a l3-l4: disco degenerato, focalmente protruso in sede mediana-paramediana sx, condizionante impronta sul sacco durale.
lieve ipertrofia degenerativa dei massicci articolari.
a l4-l5 degerazione e focale protusione- piccola ernia discale mediana- che impronta il sacco durale. ipertrofia degenerativa dei massicci articolari.
a l5-ls1 minima protusione mediana del disco che e' disidratato.

considerati i referti esposti , la rmn encefalo fatta in precedenza e risultata negativa...posso escludere definitivamente la sm?
secondo lei nonostante l' artefatto( mi rendo conto non vedendo le immagini sia difficile) avendo refertato l assenza di lesion intramidollari anche al rachide cervicale, posso star serena per malattie neurodegenerative?
in cosa consiste la ipertrofia degenerativa dei massicci?
settimana prossima andro' dallafisiatra ma vorrei avere un suo oarere da neurologo.
grazie mille in anticipo.
sc

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con RM encefalica e midollare senza il riscontro di lesioni demielinizzanti può escludere la SM.
Per ipertrofia degenerativa dei massicci articolari s'intende semplicemente un processo artrosico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 313XXX

grazie mille dott. ferraloro,
e' sempre cosi disponibile.la rmn al midollo da associare a quella encefalo per escludere la sm e'quindi quella cervicale?
nonostante gli artefatti immagino che nel momento in cuiviene refertata un' assenza di lesioni possa star serena..no?
la notiziami solleva molto.
un ' ultima domanda.cosa si intende per degenerazione focale del disco?
dal suo punto di vista la sensazione alla gamba tipo fasciatura/ formicolio cosi come quella di formicolio alla mano/ avambraccio possono dipendere dalla mia situazione del rachide sovraesposta?
il prossimo novembre vedro' il fisiatra. laggiornero'.
grazie in anticipo

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per degenerazione focale del disco s'intende un'alterazione circoscritta del disco intervertebrale.
Le alterazioni riscontrate alla RM midollare potrebbero giustificare la sintomatologia descritta, questo in generale, non posso sapere nel Suo caso particolare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro