Pressione intracranica alta

sono una ragazza moldava che ha sempre sofferto di forti mal di testa, mentre passavo le vacanze al mio paese ho fatto degli accertamenti tra cui l'ecodoppler e l'echo-es computerizata (anghiodin echo/p) che non so come tradurvi.
I risultati dell'ecodoppler:
tono arterioso leggermente elevato
elasticità moderatamente bassa
arteria carotidea=modifiche diffuse moderate
arteria vertebrale=circolazione insufficiente pronunciata bilaterale e improvviso aumento del flusso vertebrale bilaterale
arteria supratrochleare=segni di ciongestione venosa moderato e ipertono moderato
vena giugulare interna=appesantito flusso distonico e reflusso declassato a destra
a sinistra flusso distonico minore della destra
arterie comunicanti funzionanti
la diagnosi dell'altra analisi=segni ecoscopici di dilatazione del sistema ventricolare moderati.
Il neurologo mi ha prescritto delle endovene di magnesio solfato e delle endovene di Pyracetam per 10 giorni.
pasticche di Vinebral e Cavinton 2 volte al dì per 30 giorni.
Il medico di famiglia è rimasto stupito e mi ha detto che questi farmaci in Italia o non si usano o perlomeno non in questo caso.
volevo un vostro parere sul mio caso e aggiungo che la mia pressione intracranica è 9,7mm.
grazie
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 52
Gent.le utente,
giacchè può avvalersi di esami strumentali facilmente comprensibili a chi le scrive perchè non completa gli accertamenti iniziati con:
-ecodoppler vasi sopra aortici,
-doppler trans cranico,
-risonanza magnetica dell'encefalo.
Una volta effettuati gli accertamenti suddetti resto a sua disposizione per ulteriore consultazione circa la cefalea dalla quale è affetta.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test