Utente
Salve,
nel tentativo di trovare la causa di un emicrania con aura, mia moglie si e' sottoposta a un RM angiografica encefalica. Nel referto che mi e' stato consegnato da un consulente radiologo , consultatosi con un neurologo, c'e' scritto: piccola area sfumata iperintensa nelle sequenze FLAIR e T2 pesate, accanto al corno temporale del ventricolo laterale destro all altezza della sostanza bianca periventricolare di aspetto non univoco (di circa 5x10mm). Il reperto, in considerazione dei sintomi, e' meritevole di valutazione clinica, di controllo con esame RM con mdc e di eventuale estensione allo studio del midollo spinale, nell ipotesi di eventuale placca in malattia demielinizzante)
Lo stesso medico mi spiegava, che questa area, e' come una cicatrice sul cervello, e potrebbe essere un tumore, un residuo di un ischemia, o prima placca di una sclerosi, e voleva programmare RM a 3, 6 e 9 mesi.
Mia moglie ha 41 anni, la madre ha avuto un tumore al seno e un aneurisma cerebrale....la mia preoccupazione e' tanta: ho portato questo referto da un neurologo, che vuole effettuare comunque esami del sangue particolari (MTHFR, omocisteina....) e mi parla di Forame Ovale Pervio come possibile causa.
Sono molto confuso e preoccupato, ma devo restare lucido e razionale, e Vi chiedo aiuto per capire cosa puo' davvero essere questa cicatrice.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'alterazione riscontrata, come recita il referto, non è di univoca interpretazione. Il neurologo che ha consigliato lo screening trombofilico evidentemente sospetta una fattore vascolare all'origine del problema. Le ipotesi possibili sono diverse, anche una RM encefalica con mezzo di contrasto potrebbe essere utile per vedere se l'area di alterato segnale capta il mezzo di contrasto, RM estesa anche al midollo spinale.
La visita neurologica è negativa?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Dr. Ferraloro,
grazie per la risposta.
Non ero presente alla visita di mia moglie, da quanto mi ha raccontato, durante la visita non sono stati riscontrati problemi; alla notizia che la madre aveva avuto un brutto aneurisma cerebrale (e dagli esami fatti ne risultarono diversi, di lieve entità) le ha prescritto esami del sangue e Angio RM
Secondo Lei, la sintomatologia lascia ancora in ballo tumore, ischemia da FPO, malattia demielinizzante ?

Ancora grazie.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

allo stato attuale le ipotesi che menziona sono possibili, soprattutto non visionando le immagini e in base al referto del neuroradiologo.
Ovviamente non si può al momento dare un parere attendibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Gent.mo Dr. Ferraloro,
abbiamo proseguito un iter diagnostico con i seguenti esami, tutti risultati negativi, ossia entro la norma:
Anticorpi Antifosfolipidi
Fibrinogeno
Anticoagulante Lupico
Proteina S coagulativa
Proteina C coagulativa
Omocisteina
Sideremia
MTHFR Mutazione c677T

All Ecocolor doppler transcranica e' stata diagnosticato il Forame Ovale Pervio: dopo somministrazione di mdc attraverso la vena del braccio si rileva il passaggio di circa 10 MES in arteria cerebrale media dx durante e dopo la manovra di valsalva.

La prego di aiutarmi a rispondere a qualche dubbio...so bene che la scuola anglosassone non reputa assolutamente opportuno chiudere l FPO per scongiurare l emicrania con aura, cio' detto:
- FPO e' la causa dell emicrania con aura ?
- l' FPO puo' aver causato quell area sfumata di aspetto non univoco che era l'inizio del consulto ?
- potrebbe essere stato un TIA lieve di cui non ci siamo accorti ?
- e' una situazione a rischio ? (no precedenti di ischemia in famiglia, si ad aneurismi, esclusi pero' dall angio RM fatta su mia moglie)

grazie, sempre

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il PFO non è causa di emicrania con aura, al massimo in alcuni casi potrebbe essere un fattore scatenante. In tal senso Le invio un link
https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/1440-pervieta-del-forame-ovale-ed-emicrania-il-parere-del-neurologo.html

La sfumata area potrebbe invece essere stata causata dal PFO. Anche un TIA potrebbe essere preso in considerazione.
Se il problema è vascolare in questo caso viene considerato a basso rischio.
Sua moglie ha effettuato la RM encefalica con mezzo di contrasto?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Dr. Ferraloro
no, la angio rm encefalica era senza mdc.
Cerco di ragionare, mi aiuti a capire se sono fuori strada per favore
io ho 3 elementi di preoccupazione, in ordine crescente:
- emicrania con scotomi scintillanti
- FPO
- area sfumata

l emicrania, era l oggetto principale delle indagini, ma adesso e' chiaramente in fondo alle mie preoccupazioni

FPO non e' origine di scotomi, ma potrebbe esserlo dell area sfumata.
per decidere se trattare o meno l FPO vogliamo fare un eco transesofagea...sperando non sia troppo invasiva.

So' bene che il rischio zero in medicina non esiste,
quindi vorrei evitare esami e operazioni, anche percutanee, non necessarie...al tempo stesso voglio assolutamente fare tutto il possibile per garantire la salute di mia moglie.

Come muovermi ?
Con l ETE si riesce a determinare se il forame ha causato un TIA o cos altro ?

Grazie,
la sua disponibilita' e' esemplare e rincuorante

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ETE, in questo caso, valuta la presenza o meno della pervietà del forame ovale e le sue dimensioni.
Non esiste un esame per sapere se Sua moglie abbia avuto un TIA.
Tranquillizzatevi, faccia seguire la Signora dal neurologo di fiducia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Gent.mo Dr. Ferraloro,
con mia grande sorpresa l' ETE ha stabilito che NON c'è pervietà del forame.
Nessun MES è passato da destra a sinistra, e la manovra di valsalva è stata effettuata ben 8 volte.
Esiste solo un piccolissimo shunt sinistro-destro, che ha detta dell emodinamista consultato dallo stesso medico che ha fatto l ETE, difficilmente puo' dare problemi.

Visto il passo indietro che abbiamo fatto, il suggerimento è stato di approfondire con RM encefalica con mdc...come Lei aveva peraltro già detto. Se la lesione è di origine ischemica bisognerebbe chiudere lo shunt
Come si fa a determinare se è ischemica ?
Se non lo fosse gli scenari quali sono ?
E' vero che la lesione potrebbe essere stata causata da un attacco di emicrania con aura ?

Vale la pena estendere la RM anche al midollo spinale, o possiamo 'accontentarci' della parte encefalica ?
Devo chiedere angio RM o RM normale ?

saluti e ringraziamenti

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per la ricerca di eventuali lesioni demielinizzanti sarebbe opportuno estendere la RM con mezzo di contrasto anche al midollo spinale. Sarebbe sufficiente solo la RM classica avendo già la Signora effettuato le sequenze angio con esito negativo.
Chieda però al Suo neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro