Utente
Buongiorno,

sto girando di medico in medico per capire a cosa sono dovuti i sintomi che di seguito descriverò.

Avverto sonnolenza improvvisa e molto intensa, arrivo addirittura a sognare ad occhi aperti. Capita - ad esempio - di essere davanti a pc a leggere, quando ad un certo punto ho sonno. Se mi forzo di stare sveglio, vedo e sento cose che non ci sono! in pratica sogno ad occhi "aperti". In realtà a volte chiudo gli occhi e nemmeno me ne rendo conto. Se soddisfo l'esigenza di dormire, dormo quasi come se fossi "avvelenato", nel senso che è un riposo strano! mi sento stremato! e quando finisco di dormire, mi alzo che sono distrutto (ma senza sonno).

siccome ho sofferto di depressione, lo psichiatra mi ha detto che potrebbe essere un sintomo di natura psichiatrica. Il mio cervello non vuole fare quello che sta facendo, ed allora "scappa" addormentandosi.

Tuttavia, lo psichiatra ora non sa più cosa pensare, siccome i sintomi mi compaiono quando sto facendo qualsiasi attività (anche attività non noiose). L'unica cura efficace al 100% è il caffè, ma in tutta sincerità non mi piace dipendere da uno stimolante. E soprattutto vorrei andare a fondo della questione.

Questi attacchi di sonno sono parecchio invalidanti, faccio fatica a controllarli. Mi stanno compromettendo la serenità sul lavoro.

Gli attacchi di sonno sono leggermente più frequenti dopo pranzo, il che ha fatto supporre ai medici problemi di eccesso di zuccheri. Tuttavia sono a dieta da anni (dietologo), il quale a sua volta ha avanzato l'ipotesi di un disturbo neurologico...

Insomma, non so se devo preoccuparmi oppure vivere a caffeina e non pensarci più! per voi cosa può essere? Di visite ne ho fatte a bizzeffe, fare una visita neurologica mi sembra un po eccessivo... per voi dove dovrei ricercare la diagnosi?

AGGIUNGO:

possibilmente, vorrei che facciate un'ipotesi di diagnosi. Non posso prendere permessi su permessi al lavoro per fare visite che poi risultano essere inconcludenti. quindi ok che una diagnosi on line non potete farmela, ma se vi scrivo, è perchè vorrei un aiuto il più concreto possibile.

Altre info che potrebbero essere utili: dormo 6-8 ore a notte (mi alzo riposato), non bevo, non fumo, non mi drogo, faccio attività fisica regolare. L'unico articolo che ho letto che meglio sembrava descrivere i miei sintomi, era un articolo scritto da un medico italiano e che parlava di bassi livelli di noradrenalina. Ma non so veramente cosa pensare.

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Buona sera,
ritengo, seppur in un contesto di un consulto a distanza, che i suoi disturbi necessitino di:
-una valutazione clinica neurologica presso un esperto in medicina del sonno;

da quel che scrive potrebbe una delle ipotesi diagnostiche percorribili sembrerebbe essere quella della di Ipersonnia o di un Tratto Narcolettico;

-se così fosse, dopo la valutazione clinica gli esami strumentali di elezione sarebbero:
-una Polisonnografia con analisi quali/quantitativa del sonno (PSG), e
-un Test a latenze multiple nel sonno mediante Elettroencefalografia (MSLT-EEG).

Naturalmente questa è solamente una ipotesi di lavoro "vista da qui" in assenza di una vera visita medica che non può essere in alcun modo essere sostituita da un consulto a distanza.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
si lo so che un consulto on line non può essere esaustivo. Il mio obiettivo è orientarmi verso uno specialista a seconda dei disturbi che ipotizzate possa avere.