Utente
Buongiorno
Sono un ragazzo di 25 anni , da un mese soffro di mal di testa costante , mi sveglio alla mattina con il mal di testa che puntualmente ricompare la mattina dopo , il dolore è localizzato nella parte sinistra della testa tra la nuca e la tempia , raramente si espande in altre zone , il dolore è tra lieve e moderato non impedisce le attività quotidiane anche se ultimamente è peggiorato ed è più invalidante , peggiora lievemente quando faccio sport però non è la classica emicrania che peggiora con le attività fisiche , da leggermente più fastidio ma tutto sommato rimane costante . Risponde agli analgesici che sono l'unica cosa che non lo fanno sentire . Il mal di testa a volte è accompagnato da rigidità e dolore alla schiena e al collo talvolta da dolore alla mandibola alla sua apertura ( sono stato da un dentista e non ha riscontrato nulla di strano ) quindi escluderei un qualcosa riguardante la mandibola . Ho già sofferto in passato di cefalea tensiva ma il dolore mi sembrava diverso più costringente questo è un dolore non proprio pulsante ma comunque più simile ad un emicrania , sembra un incrocio tra i due mal di testa . Non è tradizionale come il classico mal di testa ma non mi ricorda nemmeno al 100% le precedenti cefalee tensive . Ho notato anche un lieve aumento di peso che mi ha fatto sospettare anche della tiroide , ma sono dubbioso se l'aumento di peso sia dovuto a qualche patologia o semplicemente ho leggermente mollato con le attività sportive . Ovviamente ho prenotato una visita in un centro cefalee della mia città , peró sono piuttosto ansioso soprattuto per paura che mi si possa cronicizzare , non ho tanto paura di malattie gravi che dubito di avere data la mia sintomatologia e la mia età e forma fisica , però sta diventando davvero fastidioso è snervante , è sempre leggermente più forte ho anche paura che siano gli analgesici a renderlo più forte , in quanto non sono la cura al probelma ma solo una riduzione del dolore . Cerco di prenderne il meno possibile ma anche io devo fare la mia vita e non posso stare tutto il giorno con il mal di testa . Non so a cosa pensare , chiedo a voi un parere .
Grazie in anticipo per le eventuali risposte
Samuele

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

come Lei giustamente dice, la cefalea descritta non ha caratteristiche ben precise per avanzare ipotesi a distanza.
Intuitivamente sembrerebbe di tipo tensivo ma ovviamente occorre una visita specialistica neurologica per avere una diagnosi precisa.
Oltre il comune dentista, considerata la dolorabilità mandibolare, può fare anche una visita gnatologica, dopo ovviamente quella neurologica e se non dovesse risolvere il problema.
Resta inteso di non abusare con gli antidolorifici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie per la risposta dottore .
Venerdì avrò la visita neurologica , spero sia una cosa di facile risoluzione , per abuso di antidolorifici che quantitativo serve per definirsi tale , io è 3 settimane che prendo un moment 200 al giorno , saltando qualche giorno in cui mi tengo il mal di testa , può essere considerato già un abuso ?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una cpr al giorno per tre settimane, anche saltando qualche giorno, è abuso, forse non ancora sufficiente a cronicizzare il problema ma ovviamente è da evitare.
Fortunatamente la visita neurologica è a breve.
Provveda almeno alla gastroprotezione rivolgendosi al medico curante, ne può risentire anche il fegato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Ok cercherò di resistere sti ultimi giorni senza prenderlo , l'ultima cosa che voglio è che mi si possa cronicizzare il mal di testa . Le riferisco cosa mi dirà il neurologo .
Grazie per la risposta

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore
Sono stato visitato , allora la visita neurologica tutto nella norma , per la dottoressa si tratta di emicrania dice che ha più sintomi di una emicrania che di una cefalea tensiva secondo lei . Mi ha prescritto pineal tens e tachicaff , allora ho provato il secondo e mi ha fatto effetto ma la durata è di otto ore e poi tutto torna come prima , comincio ad essere preoccupato perché ormai i dolori sono sempre più forti non invalidanti ma piuttosto decisi . Oltre al fatto che il morale dopo un mese e passa di mal di testa senza sosta è sotto le suole . Mi ha prescritto anche una risonanza magnetica con contrasto per escludere patologie più gravi , e per controllare non abbia sinusiti visto che anche il naso ne risente della situazione mi sembra sempre tappato , però mi ha detto che spesso molti pazienti aventi emicrania manifestano fastidi al naso mi ha detto che è una cosa piuttosto comune . Inoltre cosa che mi ha stupito molto mi ha prescritto degli esami per la celiachia cosa che non mi sarei mai aspettato . Vorrei gentilmente sapere un suo parere .
Grazie in anticipo per la risposta

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente condivido quanto detto dalla collega che ha l'indubbio vantaggio di averLa visitata.
Segua le sue indicazioni terapeutiche ed effettui gli esami prescritti.
Tra 20-30 giorni si potrà fare una valutazione più attendibile.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro