Utente
Buonasera,
ho 20 anni e da qualche giorno soffro di una sorta di pressione intracranica che si acutizza quando esercito una pressione al cranio, come entrambe le tempie insieme o più comune Quando appoggio la testa (quindi derivante dalla parte bassa del retro cranio) ad un cuscino o simili (quindi addormentarmi è un'impresa).
Altre cause che rendono il fastidio acuto sono ad esempio i movimenti della testa, principalmente incolandola ai lati è come se sentissi spostarsi l'interno del cranio (cosa stupida, ma la sensazione è quella) e anche i fastidi che ne derivano, sentiti principalmente alla mandibola da cui mi viene l'istinto di stringere un po' i denti e al naso nella parte dove si poggiano gli occhiali, sembra si spostino a seconda della direzione.
Sì, è principalmente un fastidio, ma a volte si allegano dei dolori fisici della testa (come un dolore sopra al cranio principalmente).

Prima di ciò ci sono state due settimane di fuoco in cui appena sveglio ogni giorno avevo dei dolorosissimi mal di testa alla tempia destra (unicamente) e all'occhio destro che andavano dai 15minuti alle 4 ore (picco massimo raggiunto una sola volta). Pensando fosse problema della postura notturna, ho provato a dormire un po' rialzato con dei cuscini più duri e alti e in effetti ora non ho questi dolori, ma dal giorno seguente in cui ho adottato quest'altra metodologia di sonno è cominciato il problema descritto in precedenza.

Può essere sicuramente una coincidenza, però per sicurezza ci tenevo a riportarlo.

In più, spesso mi vengono dei giramenti di testa, come sensazione di vertigini.

Di cosa potrebbe trattarsi? Prima di andare da un neurologo o qualche esperto in materia volevo farmi qualche idea generale per capire anche se può passare o se c'è bisogno di qualche terapia (o meglio ancora farmaci).

Chiedo scusa per il messaggio piuttosto lungo.

Grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

dal contenuto del post il problema sembrerebbe di tipo muscolare, cioè causato da tensione o da contrattura dei muscoli pericranici e paravertebrali della regione cervicale.
Il precedente mal di testa, e quello attuale più lieve, potrebbe assimilarsi ad una cefalea di tipo tensivo.
Ovviamente questa è solo un'ipotesi a distanza, si rivolga inizialmente al Suo medico curante per avere un parere diretto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
grazie per la celere risposta.

Se dovesse essere una cefalea di tipo muscolo tensiva saranno necessari massaggi e/o terapia?

Per gli accertamenti da chi devo andare? Il dottore di famiglia andrà bene o sicuramente mi manderà altrove?

Grazie mille.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo, si rivolga inizialmente al Suo medico curante.
Le ricordo che non ha ancora una diagnosi in quanto on line si possono soltanto avanzare ipotesi che poi possono essere smentite.
Lo specialista di riferimento in caso di cefalee è il neurologo.
La terapia può essere sia fisica che farmacologica, ovviamente qualora venisse confermata l'ipotesi avanzata precedentemente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata!
Dr. Antonio Ferraloro