Utente 429XXX
Buonasera
Vi chiedo se l epilessia può essere la causa di questi sintomi.

Dopo un anno che per ansia non riuscivo quasi a dormire la notte, quando tutto sembrava rimettersi in sesto, otto mesi fa sono iniziati questi sintomi:
Una volta al mese circa ho una breve sensazione di svenimento, di forte capogiro, che dura dai cinque ai dieci secondi. Mi sento come se all improvviso fossi ubriachissimo e mi gira la testa e penso di svenire, ma ovviamente non è mai successo. Durante la cosa mi viene la tachicardia dallo spavento. L ho avuto in tutte le posizioni, arriva e va via all improvviso dopo 5-10 secondi e quando finisce mi sento bene, anche molto sollevato, ma li per li mi spavento. Non sento niente altro di strano durante queste cose, non ho nausea, non ho pallore, ne sento gusti immagini ne suoni strani, non ho tremori. questo una volta al mese.
Nel tempo fra un episodio e l altro mi è tornata l ansia, delle volte ho delle vertigini e come se venisse questa sensazione ma che viene fermata. Quando fa così però sembra davvero un problema d ansia. La notte dormo male e delle volte mi sveglio spaventato.
Quello che non capisco sono questa voglia di svenire forte che mi sembra di cadere, mi viene anche in delle situazioni in cui non ho ansia. Può essere solo un problema di ansia generalizzata che invece che presentarsi con dolori al petto mi fa venire voglia di svenire?
Mi ha visto un.neurologo, ha detto di fare una radiografia alla cervicale (che è un po'modificata) e una risonanza all encefalo che invece va benissimo. Le analisi del sangue complete pure vanno bene.
Secondo voi non può essere epilessia? Dovrebbe darmi altre sensazioni? O durare più o meno a lungo?
Se voi foste in me, fareste altre analisi?
Non ho casi di epilessia in famiglia, ne ho mai avuto sintomi strani a parte in situazioni d ansia sensazioni di svenimento...però ho visto su internet che l epilessia può comparire anche a 25 anni senza cause apparenti. Però i miei sintomi non sono tipici di.questa malattia, giusto?
Insomma vi chiedo un aiuto se possibile
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con i famosi limiti del consulto a distanza escluderei che gli episodi descritti siano di natura epilettica, è probabile invece l'origine ansiosa, tali manifestazioni possono presentarsi anche senza apparente motivo d'ansia, in pieno benessere.
Mi pare che anche il neurologo abbia escluso la natura epilettica avendo prescritto solo la RM encefalica e la radiografia della colonna cervicale.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 429XXX

La ringrazio molto per la risposta.

Le auguro un buon fine settimana!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 429XXX

Buongiorno dottore,
Torno a disturbarla perché mi era sembrato molto chiaro nella sua risposta. È la prima volta che scrivo in un sito di medicina, ancora per il solito problema.

Si tratta di questa fastidiosissima sensazione di svenimento (se si può definire così un forte capogiro, senza vertigini cioè non sento girare ne vedo girare, piuttosto mi sento andare giù) della durata di 5-10 secondi, non di piu, a volte secondo me anche meno. Continua a succedermi e per quanto in quei pochissimi secondi provo a stare calmo, interrompo l attività che sto facendo perché ho paura di svenire. A volte riesco a controllarli col respiro e la calma, delle volte però no. E questo mi spaventa.
Il primo episodio l ho avuto durante un influenza stagionale la scorsa.primavera e anche in seguito a una rottura, inoltre i primi periodi queste sensazioni le avevo solo fuori casa, poi si sono 'generalizzate'. Che adesso sia agitato è un dato di fatto, e lo dimostra che delle volte al risveglio, dopo pochi secondi e per una decina di secondi, ho una sensazione di tremore interno (non tremo realmente, mi sono messo anche a braccia tese e sono ferme).
Lei dice che è sempre valida l ipotesi di una origine.ansiosa? Io appunto temevo potesse essere epilessia, però il neurologo mi ha rassicurato dicendo che non sono sintomi tipici, e fare un elettroencefalogramma sarebbe inutile perché non c'è dietro una sintomatologia. Mi ha fatto fare la rm che è ventuta totalmente negativa. Lei è d accordo? C'è qualcosa che posso fare per alzare la.qualità di vita che è molto bassa al momento?
Grazie mille per la risposta che vorrà darmi

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dal neurologo e anche la sensazione di tremore interno confermerebbe l'ipotesi ansiosa.
A mio avviso deve affrontare il disturbo d'ansia rivolgendosi ad uno psichiatra o ad uno psicologo, vedrà che cambierà la qualità della vita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 429XXX

Buongiorno dottore
Mi scuso se torno a disturbarla.

Il problema di cui avevo scritto permane, ovvero saltuariamente, non più di una volta a settimana, per pochi secondi (10 circa) mi vengono sensazioni di svenimento importanti, anche se sono bravo a non fare accorgere gli altri di quello che mi sta succedendo (quindi non tremo, non faccio niente di 'incontrollabile').
Però è un problema davvero fastidioso cheni causa tanta ansia. per capirsi mi sento come quando ci si alza all'improvviso e ci si sente svenire, ma non è mai successo. Mi viene la tachicardia dalla paura di svenire poi. Ho fatto la rm che è venuta bene.

Le volevo chiedere, davvero lei pensa che non mi debba sottoporre a controlli per epilessia? Non può essere una forma parziale? Non dovrei avere nessuno in famiglia che la ha e io ho 25 anni. Questa terribile sensazione sembra un attacco di panico, di cui.ho sofferto dopo un lutto in adolescenza e per cui.sono andato dallo psicologo, però è anche un giramento di testa'diverso' che non riconosco essere uguale a quello che mi viene quando ho l ansia forte. Inoltre mi viene anche in situazioni in cui sono tranquillo.
Se mi può fare chiarezza mi farebbe un favorone

Grazie

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il neurologo che l'ha visitata ha escluso la natura epilettica di questi episodi per cui non ho motivo di dubitare di quanto detto dal collega.
Sta affrontando il problema ansioso?
Per Sua sicurezza può sentire un secondo parere neurologico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 429XXX

Grazie mille per la celere risposta.

Allora no, l ansia ho provato a gestirmela da solo, il problema penso è che non sono completamente convinto che i miei problemi siano di questo tipo, riuscendomi così difficile catalogare come problema d ansia questi sintomi. A dir la verità molte volte ho un accenno di queste sensazioni, ed è come se si frenassero, magari è perché riesco a bloccarle.

Ha ragione, ma un secondo parere da un secondo neurologo è impegnativo per le tasche di uno studente disoccupato.

Infatti dottore, approfitto della sua gentilezza per dirle che alla fine la.visita dal primo neurologo è consistita nel raccontarle i sintomi così come li ho raccontati a lei, seguito da un esame obiettivo neurologico perfetto e prescrizione di rx e rm, sospettando un problema psicologico.
Quello che volevo chiederle è, pur sapendo dei limiti nella sua riposta, però alla fine ha praticamente gli stessi elementi del medico che.mi ha visitato, lei non penserebbe al problema di epilessia se mi avesse davanti? Cioè se la sentirebbe di non richiedere esami specifici e anzi indirizzarmi verso una cura psicologica? Posso chiederle nel caso perché? Non sono sintomi che ci incastrano molto con epilessia? O la durata?

Grazie ancora, e scusi

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La durata è troppo breve per essere una forma di epilessia, se lo fosse non potrebbe gestirla autonomamente e poi la sintomatologia è molto atipica per essere sospettata come epilettica.
Il tutto con i limiti del consulto a distanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 429XXX

La ringrazio molto, è stato molto chiaro.

Le auguro una buona serata

[#11] dopo  
Utente 429XXX

Buongiorno dottore
Torno ad approfittare di lei per un aggiornamento.
Nell ultimo periodo mi è capitato nuovamente di avere questi episodi (giramento di testa, forte senso di svenimento dalla durata di 10-20 secondi).
Per rassicurarmi sulla sua natura sono andato da un secondo neurologo, che come il primo non ha particolarmente preso in considerazione l ipotesi epilettica, dicendo che sarebbe stata tutt'altra storia se le mie fossero state vertigini, allora si sarebbe potuto esserlo, altrimenti con un senso di svenimento non molto.
Proprio quando iniziavo a tranquillizzarmi, ieri notte è successo un episodio che mi ha molto spaventato: sognavo di stare male per un odore particolarmente sgradevole, svegliandomi ho continuato a sentirlo per pochi secondi. Era un odore molto sgradevole e intenso. Premesso che ero in camera con due persone,.quindi una piccolissima speranza che fosse 'vero' magari c è...per il resto devo preoccuparmi? Potrebbe essere una forma diversa di epilessia, con sintomi totalmente diversi da quelli da me prima sospettati?
Grazie e saluti

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

partiamo che tutto è iniziato da un sogno, a volte capita che appena sveglio persistano ancora per pochi secondi le sensazioni avvertite nel sogno per cui non darei importanza all'episodio descritto.
Adesso peraltro ha due pareri specialistici uguali.
Stia tranquillo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro