Utente 450XXX
Buonasera, sono una ragazza di 24anni. Vi scrivo per avere un Vostro parere.
In data 16/07 ho subito un'intervento chirurgico per il quale sono stata sottoposta ad anestesia generale. Il decorso post-operatorio è nella norma ed é tuttavia in corso.
Al momento non sto prendendo farmaci di alcun tipo, nemmeno antidolorifici.
Tuttavia, da circa una settimana (raramente anche prima ma sempre dopo l'operazione) ho notato dei leggeri tremolii alla mano. La maggior parte delle volte a quella sinistra, qualche volta anche a quella destra.  Questi tremolii mi prendono dal nulla. Quando afferro un oggetto (ad esempio una bottiglia d'acqua) si nota di piú, mentre quando prendo il telefono o una penna si nota meno. Peró non mi capita solamente quando afferro un oggetto, ma anche a riposo. A volte mi prendono dei formicolii lungo tutto il mignolo della mano dx (con o senza tremolio). Inoltre, specialmente a riposo quando sono distesa di fianco ho delle contrazioni (involontarie) del piede. Questo mi succede solo quando devo andare a dormire, durante la giornata in piedi no. Volevo sapere se questi disturbi potessero essere effetti dell'anestesia generale, in particolare i tremolii alla mano.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non è chiaro quando è stato effettuato l'intervento chirurgico, Lei scrive 16/07 che significherebbe 16 luglio, a quale anno si riferisce?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Mi scusi... intendevo 16/06/2017 quindi lo scorso mese.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è improbabile che il tremore sia dovuto all'anestesia dopo alcune settimane dall'intervento chirurgico.
Le consiglio pertanto una valutazione neurologica diretta, qualora il disturbo dovesse persistere, infatti il tremore è uno di quei segni che devono necessariamente essere visionati di persona anche per la ricerca di eventuali altri segni associati.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 450XXX

La ringrazio per la Sua risposta. L'intervento (microdiscectomia) riguardava la rimozione di un'ernia lombare abbastanza voluminosa che avvolgeva quasi completamente il nervo sciatico della gamba dx. A breve avró una visita di controllo post intervento con il neurochirurgo che mi ha operata e chiederò anche a lui chiarimenti su questi tremori.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è corretto chiedere al neurochirurgo ma lo specialista di riferimento per la diagnostica differenziale dei tremori resta il neurologo, meglio se perfezionato in disturbi del movimento, in tal senso esistono centri specializzati all'interno dei grandi ospedali e dei Policlinici Universitari.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro