Utente 466XXX
Buonasera Dottori,
vi scrivo per segnalare una mia problematica che si verifica da alcuni mesi.
Notoriamente quando faccio sforzi fisici,o sotto stress o quando c'e' un caldo notevole o ho problemi gastrointestinali si gonfia sempre la vena frontale lato sinistro.Ora credo che in estate ci sia stato un evento scatenante (un caldo molto forte) che mi ha portato gonfiore alla tempia sinistra e conseguenti cefalee ed acufeni ininterrotti.Dopo consulti con neurologo e medico di base che mi ha prescritto una tac cranica,nella quale l'unica cosa che si e' evidenziata e' "granulazione di pacchioni".mi hanno consigliato un otorino che mi ha fatto una buona visita escludendo patologie relative all'orecchio ma mi ha prescritto angio rmn con vasi intracranici ,una rm cerebrale e tronco encefalico ed ecocolordoppler tsa .Per l'angio rmn ed ecocolordoppler tutto nella norma,ma per la rm cerebrale e tronco encefalico il referto parla di ipoplasia al seno trasverso di sinistra.
L'otorino mi ha prescritto una cura mensile a base di citicolina 1000 mg 1 fiala al di' e di flugeral 10mg.
Volevo chiedere in base alle due risultanze (granulazioni di pacchioni e ipoplasia del seno trasverso di sinistra) se questi sintomi da me rilevati sono compatibili con queste due risultanze.
grazie mille e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
intendo innanzitutto rassicurarla su due cose: le granulazioni del Pacchioni sono una normale componente anatomica e l'ipoplasia di un seno venoso è una variante anatomica priva di qualsiasi significato patologico. Appurato ciò, dalla descrizione della sua fenomenologia emerge la presenza di qualche episodio di cefalea con segni secondari di accompagnamento, quali turgore della vena temporale ed acufeni, e che potrebbe essere inquadrata come emicrania. Vista la negatività delle indagini da Lei eseguite, bisogna stabilirne la terapia con farmaci adeguati, che in relazione al carattere sporadico o ricorrente degli episodi può essere profilattica oppure semplicemente del singolo attacco.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Grazie Dottor Colangelo,sono in cura con citicolina 1000 mg 1 al di' e Flugeral 10 mg 1 al di ' per un mese.Ad oggi non vedo miglioramenti ma sono solo 10 giorni di cura. Aggiornero' alla fine della cura.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La ringrazio del cortese commento che ha espresso. Mi contatti ancora se vuole.
La saluto cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it