Utente 490XXX
Buonasera e grazie a chi mi risponderà.
So che forse sono troppo apprensiva ma preferisco avere un dubbio in meno. La notte scorsa ho avuto uno scatto notturno, uno soltanto, prima di addormentarmi. Anche altre volte è successo, ma non capita regolarmente: sarà successo una settimana fa, e poi la settimana prima, ma è una cosa occasionale. Accade sempre quando sono a letto, prima di dormire, mai durante il giorno.
Non ho riscontrato altri sintomi, né mi sono rivolta al medico perché si tratta di episodi piuttosto blandi che non influiscono sulla qualità del sonno o su altro.
Informandomi ho scoperto che la cosa capita a molte persone e non è "patologica", eppure ho letto anche questi sintomi associati a malattie gravi. Nel mio caso secondo voi cosa potrebbe essere? Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

gli "scatti" che possono verificarsi prima di addormentarsi o durante l'addormentamento sono definiti "Scosse ipnagogiche" e non sono considerate patologiche.
Nella stragrande maggioranza dei casi sono causate da stress e/o ansia.
Stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Buongiorno,
a distanza di un po’ di tempo riscrivo anche se le scosse di cui parlavo sono completamente sparite. Trattandosi di una sintomatologia diversa fatemi sapere se è necessario aprire un nuovo consulto.
In breve, il problema principale (quello che mi spaventa di più) è legato ad un senso di formicolio che mi colpisce il viso, a volte lato destro e a volte lato sinistro e capita arrivi alla testa. Il sintomo è molto discontinuo, mi viene un paio di volte al giorno, talvolta tre, dura 5 minuti circa e poi passa.
Il secondo ed ultimo sintomo riguarda un indolenzimento alle gambe, più che altro mi “tirano”, ma anche questo problema è ‘strano’, nel senso che a momenti mi colpisce la gamba sinistra, poi se ne va e viene alla destra. Mi sembra migliori da seduta con le gambe sollevate ma può darsi che sia un caso, anche perché insorge prevalentemente di pomeriggio, in alcuni momenti non ce l’ho proprio, di mattina è assente (come ora).
Sono stata dal mio medico curante perché purtroppo ho cercato i miei sintomi sulla Rete ed è risultato potesse trattarsi di sclerosi multipla. Mi sono molto suggestionata e ho deciso di farmi visitare. Il medico l’ha fatto piuttosto rapidamente, mi ha fatto fare alcuni test di forza delle gambe (in piedi su una sola, prima una e poi l’altra), mi ha fatto toccare il naso con le dita ad occhi chiusi partendo dal bacino, mi ha fatto camminare in linea retta anche ad occhi chiusi e tutto mi è riuscito bene. Così mi ha detto che si tratta di stress.
Ammetto di essere ansiosa, perché non sto vivendo un bel periodo dal punto di vista familiare e perché questi sintomi, seppur siano lievi e piuttosto occasionali, mi hanno preoccupata non poco. Il mio terrore è che si tratti di una brutta malattia, più che altro la SM. Con tutti quelli che sono i limiti del consulto a distanza, secondo voi si può pensare a qualcosa di serio? Devo preoccuparmi? So che non potete fare diagnosi o dare certezze, ma in base ai sintomi mi piacerebbe sapere un vostro parere.
Grazie mille per il servizio che svolgete. Cordiali saluti e grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non deve aprire un altro consulto.

Una sintomatologia che insorge sporadicamente e di breve durata non fa pensare nessuna malattia importante.
Non è da escludere che siano sintomi ansiosi.
Stia serena

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 490XXX

Grazie mille dottore, approfitto della sua gentilezza per chiederle: il fatto che io abbia superato le prove che le ho elencato, è motivo di esclusione di malattie gravi?
La mia paura (non mi prenda per pazza) è di paralizzarmi all’improvviso, anche se ora sono decisamente più tranquilla... Grazie ancora!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente.

certamente. La Sua paura è chiaramente di origine ansiosa, di tipo ipocondriaco. Se persiste è consigliabile affrontare il problema rivolgendosi ad uno psichiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 490XXX

Salve, grazie di cuore!
Se questa paura persisterà non ho dubbi che mi rivolgerò ad uno psichiatra. Le volevo chiedere: ho letto su Internet, giorni fa, che i sintomi della SM all'esordio possono essere discontinui, 'andare e venire' come fanno a me. E' un'informazione reale? O devono essere costanti? Anche perché oggi non ho avuto alcun sintomo, e ieri ho avuto soltanto il fastidio alle gambe e non il formicolio al viso.
Grazie per la pazienza che ha nell'ascoltare le mie paranoie!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquilla, questo decorso non è tipico di SM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 490XXX

Buongiorno, ci tengo moltissimo a dirle grazie per la sua gentilezza, disponibilità e pazienza; ho seguito anche delle sue risposte ad altri consulti e la ringrazio moltissimo per mettere a disposizione il suo tempo per rispondere alle nostre preoccupazioni, quando (appunto) nella maggioranza dei casi sono soltanto preoccupazioni e non reali sintomi di qualcosa.
Venerdì 8 andrò dallo psichiatra. Non c'è dubbio che sia molto ansiosa, anche perché noto come leggendo sintomi e testimonianze su Internet, cosa che non farò più, è come se li avvertissi anch'io.
In questi giorni non ho avuto nessun sintomo. Oggi però mi sono piegata sulle gambe arrivando rasoterra (non so se è chiara la posizione) per occuparmi del mio balcone, e queste tremolavano come se faticassero a reggermi. Poi si sono stabilizzate e quando mi sono alzata le sentivo un po' affaticate. Dopo una mezz'ora è passato. Questo è da considerarsi 'preoccupante'?
So che a distanza non può dire niente e che la tormento da giorni, ma il medico di base mi ha detto che non vale la pena andare dal neurologo perché non ho più i sintomi degli ultimi giorni, quindi sarebbe una visita inutile essendosi tutto risolto.
Grazie di cuore e scusi ancora. Mi faccia sapere se posso tenerla aggiornata anche su ciò che succederà con lo psichiatra o se le è di troppo disturbo. Grazie di nuovo.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

"Oggi però mi sono piegata sulle gambe arrivando rasoterra (non so se è chiara la posizione) per occuparmi del mio balcone, e queste tremolavano come se faticassero a reggermi. Poi si sono stabilizzate e quando mi sono alzata le sentivo un po' affaticate. Dopo una mezz'ora è passato. Questo è da considerarsi 'preoccupante'?" assolutamente no, succede non raramente a tante persone, stia tranquilla.

Può farmi sapere gli sviluppi del caso, nessun disturbo, ci mancherebbe.

Buona festa della Repubblica
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 490XXX

Grazie ancora di cuore per la sua gentilezza. Le auguro una felice festa della Repubblica ed un buon weekend!

[#11] dopo  
Utente 490XXX

Buonasera e scusi se continuo ad annoiarla...
La vorrei aggiornare: dopo diversi giorni senza sintomi, oggi pomeriggio ho riavvertito il formicolio al viso in forma molto più lieve rispetto agli altri giorni, durato 10 minuti e poi passato.
Stasera ho avuto un lieve indolenzimento alla gamba destra, la sentivo come “pesante”, sarà durato 20 minuti e poi è completamente passato. Non ho comunque stanchezza né altro.
Mi chiedo: è possibile che l’ansia possa produrre questi sintomi? Perché razionalmente comprendo che se avesse origini patologiche perdurerebbe, ma dall’altro lato, ovviamente, continuo a preoccuparmi.
Grazie mille e buonanotte.

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

" è possibile che l’ansia possa produrre questi sintomi?", certamente, è possibile.
E poi la brevissima durata lo confermerebbe ed in ogni caso non è segno di malattie importanti.

Buonanotte anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 490XXX

Buonasera gentile dottore, oggi sono stata dallo psichiatra il quale mi ha prescritto Xanax due volte al giorno ed Efexor (una sola volta).
Ho passato giorni senza alcun sintomo, ma oggi il formicolio al viso ed in parte anche alla testa, si è ripresentato diverse volte. Dura qualche secondo, poi sparisce e l’area resta come “in tensione” per qualche minuto. Visto il senso di tensione penso possa essere legato alla mia abitudine di digrignare i denti, o di tenere i capelli legati con una coda che fa “tirare” molto a quell’altezza (non so se mi sono spiegata), ma come sa questo sintomo per me è motivo di ansia...
La mia parte razionale sa che i sintomi sono troppo discontinui per avere qualcosa di grave, ma ahimè a volte prevale la parte razionale.
Vorrei perciò chiederle se può confermarmi, alla luce dell’evoluzione dei sintomi di questi giorni, ciò che mi ha detto qualche giorno fa, ossia che la SM o le malattie importanti non hanno questo decorso.
So che a distanza può dirmi poco e so anche di star cercando l’ennesima rassicurazione, però vorrei tanto sapere, ancora una volta, il suo parere.
Grazie ancora per la sua infinita pazienza. Buona serata e saluti!

[#14] dopo  
Utente 490XXX

Ho sbagliato, volevo scrivere “ma ahimè a volte la parte irrazionale”.
Mi ero dimenticata di precisare che la sensibilità resta sempre uguale. Ringrazio di nuovo!

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è evidente che la brevissima durata dei sintomi in questione non faccia pensare la SM, inizi la terapia prescritta e stia tranquilla.
Le ricordo di avere un po’ di pazienza perché i benefici di questo tipo di terapia non si manifestano subito ma dopo alcune settimane.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 490XXX

Buonasera Dottore!
Dopo del tempo, desidero ringraziarla molto perché dopo la terapia (che ovviamente sto ancora facendo) mi sento molto meglio e non ho più i sintomi di cui le parlavo.
Una cosa che desideravo chiederle per l’ultima volta riguarda la pillola anticoncezionale Zoely che mi è stato detto di assumere per regolarizzare i cicli mestruali. Ho letto il bugiardino e mi sono un po’ spaventata (evidentemente il lato ipocondriaco non è sparito del tutto!) perché c’è scritto che potrei incorrere in ictus o emorragie cerebrali, o problemi cerebrovascolari in genere. Per questo scrivo a lei.
La ginecologa, dopo avermi fatto fare alcuni accertamenti, come attività protrombinica, ha detto che posso assumerla senza problemi anche perché è un tipo di pillola che non da’ effetti collaterali.
Io non sono ipertesa, né ho altri dei fattori di rischio di cui mi ha parlato la ginecologa (familiarità, patologie specifiche, obesità e altro). Ho assunto allora la pillola.
Lei crede che possa comtinuare a farlo in tranquillità? Il mio fattore di rischio è davvero così basso?
Grazie di cuore davvero per avermi sopportato! Buona serata e trascorra una felicissima estate!
Liliana

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa piacere che stia meglio e che la sintomatologia sia del tutto regredita. Non commetta l'errore di sospendere la terapia, questa va continuata per molti mesi.
Riguardo l'anticoncezionale orale, non mi pare che ci siano controindicazioni all'assunzione considerato che i parametri fondamentali non sono alterati e Lei non presenta nessun fattore di rischio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro