Utente 491XXX
Buongiorno. Mi chiamo Paola ho 46 anni. Sono tutto sommato in buono stato di salute. Hal 2004 ho fatto "amicizia" con l'emicrania, che ha avuto esordi più o meno tranquilli e ben tollerati. Consulto al centro cefalee fatta RM, ed ecocardiografia, escludendo patologie. Nel 2005 primo scotoma scintillante, seguito da alcuni sporadici nel 2009. Miglioramento della cefalee se non prima del ciclo o durante. Nel 2013 scopro l'allergia al nichel solfato. Escludo dall'alimentazione i cibi più ricchi di nichel, è l'emicrania sparisce. Lascia spazio ad una sinusite più o meno cronica che comporta dolore alla fronte e testa, a volte anche su denti.
Nei ultimi anni, a causa dell'età, ho avuto un calo della vista. Quindi ho acquistato occhiali per leggere e degli occhiali "Office" progressivi per lavorare davanti al PC.
La sinusite ha sempre preso gli occhi, in quanto oltre ad uno spurgo retro nasale, mi sembra di sentire spurgare dagli occhi. Ma arriviamo al dunque se no penserà che ho sbagliato specialità. 2 settimane fa, a sorpresa, è comparso uno scotoma scintillante mentre ero al supermercato. Ho preso subito un Brufen 600, ed ho atteso i 40 minuti in cui lo scotoma fa il suo corso.
Sono insegnante di yoga, quindi ho approfittato per meditare e rilassarmi.
Nei giorni successivi ho avuto fastidio agli occhi. Ho sospettato un'allergia si pollini per il bruciore oculare, ed ho fissato un appuntamento (che sarà tra 2 settimane) con in otorinolaringoiatria, per risolvere la sinusite. Due giorni fa però, li scotoma di è ripresentato al lavoro. Classico scintillio ad un occhio, nausea, stanchezza e battito un po' accelerato. Vedendomi in difficoltà gli addetti al primo soccorso mi hanno consigliato di provare la pressione. Nel frattempo hi assunto un Brufen 600. Alla prima prova era 135/90. Io che normalmente ho la massima a 100. Dopo 10 minuti 145/90. Ho proposto di essere portata in macchina al vicino San Raffaele. Così ho fatto. Ho stesso la visura come codicee giallo, e alla dimissione esito emicrania con aura. Mi hanno detto che durante l'emicrania la pressione può alzarsi.
Ieri, sono tornata al lavoro. Luci e colori mi infastidivano. Mentre guidavo è tornato li scotoma. Ho subito assunto un Brufen. Vedevo, con un occhio. L'altro il destro ( sempre lì appare l'aura) vedeva con l' impedimento scintillante. È apparsa la nausea, calore al viso, poca forza alle braccia, stanchezza generale. Avvertivo dolore alla radice del naso e sopra all'occhio dove c'era la macchia. Dopo 50 minuti sono arrivata a casa. È rimasto un senso di stanchezza anche mentale. Oggi gli occhi li sento un po' appiccicosi come se la sinusite maledetta, spurghi dai dotti lacrimali. Scolo retro nasale, naso parzialmente chiuso dalla parte destra, parte
dello scotoma e del dolore. Gli occhi hanno pesantezza come se dietro spingesse qualcosa. Vedo un po' sfocato.
Da qui la mia domanda: può una sinusite comprimere l'occhio e causare lo scotoma e i sintomi annessi?
La ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

no, ritengo che si tratti di due condizioni differenti, infatti le aure visive non hanno correlazione con la sinusite né quest'ultima può "comprimere" l'occhio.
Se in questo periodo le aure si manifestano frequentemente è indicata una terapia di prevenzione se non ci sono controindicazioni. È ovvio che in tal senso deve rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro