Utente 493XXX
Buongiorno, vi scrivo per mia figlia di 14 anni (alta 1,58, peso 45 kg).
Tutto è iniziato la sera di mercoledì, quando dopo aver fatto lo sforzo di reggere un atlante piuttosto pesante da sdraiata, la ragazza ha riscontrato del tremore alle mani per circa un'ora e mezza (soprattutto mano sinistra), che poi è passato completamente senza più ripresentarsi. Ma lei purtroppo è andata ad informarsi su Google e da qui è iniziato il terrore.
Da sabato mattina poi ha avuto problemi ad entrambe le gambe, cioè un lieve dolore all'altezza delle cosce prevalentemente "da dietro", però anche questo sembrerebbe essere motivato da uno sforzo fatto: è stata per lungo tempo piegata ad aggiustare le sue piantine, ed oggi, domenica, il disturbo è quasi passato.
Intanto però in questi giorni non ha mai smesso di informarsi sulla SLA e, in un momento d'agitazione (cosa che lei conferma), ha avuto un senso d'affanno che poi è passato passeggiando e distraendosi.
Nonostante tutti i suoi sintomi siano scomparsi (tranne il lieve dolore di cui ho parlato sopra), lei non riesce a tranquillizzarsi, pur essendo pienamente consapevole che molti sintomi siano peggiorati o siano stati ingigantiti a causa della sua ansia.
Fermo restando che se il dolore alle gambe dovesse proseguire, cosa che nemmeno lei crede essendo già oggi molto migliorato, la porterò da un medico specializzato, secondo voi, in considerazione della sintomatologia e dell'età, è possibile pensare alla SLA? So che non potete fare diagnosi attraverso uno schermo, ma chiedo soltanto se sintomi ed età possano corrispondere a questa patologia, almeno per tranquillizzarla.
Vi ringrazio tantissimo anticipatamente.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

assolutamente no, sia per l'età che per la sintomatologia, infatti il tremore ed il dolore in fase iniziale non sono sintomi della SLA.
La tranquillizzi e le sconsigli di andare in internet ai fini di autodiagnosi, infatti se comincia a questa età a porsi questi problemi può essere una possibile candidata al disturbo d'ansia di tipo ipocondriaco.
State tranquilli.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Grazie davvero di cuore!
Oggi tutti i sintomi sono svaniti ma il suo terrore si è spostato non più sulla SLA ma sulla sclerosi multipla, in quanto avverte sensazione di puntura di spillo (non sempre, solo a momenti), dice molto leggera.
Abbiamo chiamato il medico e secondo lui questa sensazione è dovuta soltanto allo stress prolungato.
Qual è il suo pensiero? Grazie ancora di cuore!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

senza una visita diretta non è possibile dare un parere attendibile, tuttavia spesso questa sintomatologia riconosce un'origine ansiosa.
Mi permetto di suggerirLe, considerato che siamo già alla paura di una seconda malattia in pochi giorni, di prendere in considerazione un eventuale supporto psicologico prima che il problema cominci a sedimentarsi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 493XXX

Gentile Dottore,
in primo luogo le chiedo scusa per il disturbo che le arreco nuovamente e le anticipo che abbiamo prenotato un consulto psicologico per lunedì per la ragazza.
Dopo una settimana di totale assenza di sintomi, ieri mia figlia ha riavvertito il senso di puntura di spillo, in varie parti del corpo (una volta alla gamba, poi al braccio, poi alla mano e via così), però in modo molto meno forte dell’altra volta. Oggi questa sensazione è completamente passata, ma dopo aver dormito in una “cattiva posizione”, o almeno così mi dice, sente la gamba sinistra indolenzita e quasi impercettibilmente anche la destra.
Inutile ripeterle che il suo terrore è ancora la sclerosi multipla. Il medico di base è certo che si tratti di ansia, le ha detto di chiudere gli occhi e toccare il naso con le dita e di stare in piedi su una gamba sola, riesce perfettamente in entrambe le cose.
Ora però Le chiedo: è possibile che la SM dia questi sintomi che vanno e vengono in modo così improvviso, che addirittura spariscono da un giorno all’altro? So che non può fare diagnosi, vorrei sapere solo se la sintomatologia può essere quella della SM, almeno per rassicurarla per l’ennesima volta...
Grazie, saluti!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

una sintomatologia di questo genere, soprattutto diffusa e di breve durata, non fa pensare la SM.
Consideri pure che continue rassicurazioni rafforzano l'ansia.
Ottima scelta quella del consulto psicologico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro