Utente 520XXX
Buon giorno dottori, scrivo in merito ad un episodio occorso 3 giorni fa. Premetto che in passato all Eta di 27 anni mi e stata diagnosticata emicrania con aura; negli anni successivi ho avuto 4 episodi tutti simili, ossia pallino bianco che in un tempo breve (4 minuti) si estendeva fino a raggiungere metà campo visivo in entrambi gli occhi , con comparsa in seguito di cefalea per giorni o 2settimane . I fenomeni visivi duravano in media 30 minuti. Come anticipato pocanzi, tre giorni fa, verso le 15, spostando la vista su un foglio, ho cominciato ad avere delle immagini distorte, difficili anche da spiegare, in quanto non erano immagini doppie, ma immagini chiare ruotate di qualche grado, e avevo come l impressione che uno dei due occhi non rispondesse in modo appropriato . La sintomatologia e durata 2 minuti , massimo 3. Dopo un po di tempo difficile da quantificare e comparso il mal di testa con dolore importante al collo, rigidità. Un mal di testa importante con giramenti, fotosensibilità il primo giorno, passata nel giorno successivo. I giramenti permangono. Volevo chiedervi se anche questa sintomatologia rientra nella emicrania con aura e sarebbe il caso di approfondire la questione, non vorrei si trattasse di una ischemia, anche se gli esami del sangue fatti un mese fa ( quelli annuali di controllo ) a parte il colesterolo leggermente alto (200) non presentavano altri valori fuori scala. L ultima rm con contrasto risale a 4 anni fa. Ringrazio per i consigli.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
l'aura prodromica di tipo visivo dell'emicrania può essere rappresentata da scotomi positivi (come lo ha descritto lei) che possono avere un aspetto proteiforme (lampi, scintille, spettri di fortificazione, etc) oppure negativi, con buchi vuoti nel campo visivo. All'aura può associarsi anche un transitorio deficit neurologico, a carico delle vie motorie o di qualche nervo cranico, più spesso a carico del 3 , 4 o 6 che sono i cosiddetti nervi oculomotori. Se vuole ulteriori particolari, legga il mio articolo sulle cefalee (di cui le accludo il link) e leggerà in esteso quanto le ho appena descritto.
Cordialmente
https://www.medicitalia.it/salute/neurochirurgia/139-cefalee.html
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 520XXX

La ringrazio per la risposta celere. In questo caso però la cosa che mi ha allarmato è il fatto che non si sia presentata nella forma a me nota , con macchie crescenti di tipo bianco. Infatti non ho avuto sintomi visivi se non questa forma strana di mobilità oculare. In tal caso lei consiglia una visita dal mio neurologo di fiducia , oppure può essere considerato un tipico attacco di emicrania? Ringrazio