Utente 522XXX
Salve scrivo percbe ho un problema di mal di testa da 15 giorni tutto questo dopo un influenza durata 1 settimana con febbre molto alta.la questione e che ho fatto la lastra del cranio e i seni paranasali prescritta dal medico di base nella quale e stato riscontratA una leggera velatura nei seni ,il mdeico mi ha detto che ce la sinusite e mi ha dato deltacortene per 3 gg 2 volte al giorno e 1 per altri 3 giorni e ugmentin per 10 giorni
La situazione non e cambiata ho sempre dore diffuso sopra l occhio dietro la nuca che aumenta ze mi alzo dall posizione sdraiata o se fumo.quando prendo auli e ne sto prendendo 2 al giorno da 15 giorni passa in pochi minuti.ho contattato un neurologo che mi ha fatto fare eeg e devo prendere ancora le risposte e domani andro in visita da lui.
Le mie ansie ma e possibile che sia un tumore,non ho mai sofferto di mal.di testa.grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una cefalea da neoplasia cerebrale non ha solitamente queste caratteristiche né si risolve in pochi minuti dopo un aulin.
A proposito di questo, due somministrazioni al giorno per 15 giorni sono eccessive sia per gli eventuali effetti collaterali insiti alla molecola (problemi gastrici, epatici, ecc.) sia perché si rischia di cronicizzare la cefalea, non sapendo ancora la sua natura (tensiva, emicranica, ecc.).
Comunque ha la visita neurologica prenotata domani, il collega Le dirà tutto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 522XXX

Grazie dottore per la risposta celere,sono veramente esausto dopo 15 giorni cosi non riesco nemmeno ad andare a lavoro.anche a livello familiare mi sono azzerato avendo sempre il.mal di testa in piu leggendo su internet le varie ipotesi tutte riportavano al tumore al cervello quindi l ansia ormai la fa da padrone.grazie ancora le faccio sapere domani dopo la visita.
Ps.con eeg che ho fatto si capisce le cauze dei mal di testa?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'EEG non dà elementi per potere risalire alla causa di un mal di testa, né è un esame di prima scelta per le cefalee.

"leggendo su internet le varie ipotesi tutte riportavano al tumore al cervello" mi sembra strano in quanto una cefalea di natura neoplastica (tumore) cerebrale rappresenta solo una piccolissima percentuale delle cefalee.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 522XXX

Grazie dottore,non so perche il neurologo mi abbia chiesto queto esame allora.arrivederci

[#5] dopo  
Utente 522XXX

Buongiorno dottore,ho fatto la visita dal neuropsichiatra .l esame neurologico e stato negativo,lui presuppone che si tratti di nevralgia del nervo trigemio e mi ha dato un farmaco anticonvulsioni gsbapentina 100 compresse colaxione pranzo e cens .mi ha detto che le cause non dono note dell infiammazione ma bisogna andare ad esclusione. Domani vediamo l otorino cosa mi dice.la domanda che le faccio per questa infiammazione come posso aver certezza che sia lei la causa del dolore e se ce una cura indicata precisa mirata alla totale guarigione grazie dottore

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la diagnosi di nevralgia del trigemino è clinica, cioè si fa mediante la visita. Nelle forme primarie non c’è una causa anche se in molte di queste forme con l'angio-RM si riesce a rilevare alla base un conflitto neurovascolare.
Poi ci sono le forme secondarie causate da problematiche cerebrali.
La terapia prescritta è corretta perché si basa essenzialmente su alcuni antiepilettici come il gabapentin che Le è stato prescritto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 522XXX

Mi scusi dottore mi consiglia di fare rm prima di prendere il medicinale?sinceramente non sono stato tanto soddisfatto dalla visita dopo la classica visita neurologica non so mi e sembrato convinto nemmeno lui della sua prognosi.mi spiego se fosse cosi perche non mi ha prescritto una rm per conferma.su cosa si basa lui per darmi un medicinale anticonvulsioni,non le sembra sbagliato l approccio di una diagnosi cosi con la solita visita neurologica ?grazie se mi consiglia prendero un altra visita da un altro neurologo

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo precedentemente, la diagnosi di nevralgia del trigemino si basa sulla visita. La RM si fa solo nei casi in cui alla visita neurologica si riscontrano anomalie o nei casi che non rispondono alla terapia, per cui la procedura del collega è corretta.
Se Lei però ha delle perplessità nulla vieta di sentire un secondo parere neurologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 522XXX

Grazie dottore

[#10] dopo  
Utente 522XXX

Bungiorno dottore le riporto l esito dell eeg

Disritmie talora cuspidtae sulle sedi t-p-o bilaterali incrementate dall iperpnea

Spero faccia luce sulla lettura del referto grazie

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo reperto è aspecifico in assenza di chiare patologie.
Potrebbe anche essere correlato col mal di testa. A questo punto è utile una RM encefalica, senza preoccupazioni però.
Veda cosa Le dice il neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 522XXX

Il neurologo riferisce che sembrebbe epilessia .ma non che sia epilettico ma che a volte risulta un tracciato un po cosi che magari gia avevo.di rm non ne ha parlato.
Mi ha detto di vedere la testa come va,per adesso i dolori sull occhio destro sono diminuiti molto ma non spariti del tutto.in accordo con il neurologo dopo avere fatto visita da otorino sto assumendo deltarcorte per 14 gg prima settimana da 25 mg e la seco da settimana la meta

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'epilessia si diagnostica quando si hanno le crisi epilettiche non sulla base di un tracciato EEG. Non è possibile fare questa diagnosi solo con EEG.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 522XXX

Grazie dottore cosa mi consiglia?
Il neurologo mi ha consigliatondi vedere come va la testa e semmaincominciare con il gabapetin.
Alla domanda se un tumore centrasse con l eeg purtroppo sto diventando paranoico il mediconmi ha risposto di no.
Pensa che posso statr tranquillo per questa malattia?grazie e scusi ma sono in uno stato ansioso ormai da 1 mese

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le confermo che può stare tranquillo. Quando vedrà nuovamente il neurologo chieda se concorda per una RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 522XXX

Buongiorno dottore,allora i mal di testa sembrano placarsi leggermente mi sono rimaste piu che altre fitte davanti e dietro la nuca sempre nell emisfero dx.siccome e nato tutto dopo una brutta influenza ed avendo avuto una mononicleosi con citomegalovirua 2 anni fa con annessa pericardite,ho voluto rifare le analini per la mononucleosi e ed e risultato igg a 5.7e igm assenti.ora io so che se le igm sono negati e dimostra che ce stata una pregressa mononucleosi ma ove ci sia un rialzo delle igg importante potrebbe trattarsi di riattivazione anche in assenza di igm.siccome mi risento uno straccio e in concomitanza di quella brutta febbre potrebbe trattarsi di riattivazione.domenica effetuero comunque una risonanza encefalo e tronco encefalo

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'assenza di IgM indica che non c’è nessuna riattivazione in atto.
Riguardo la RM è consigliabile efffettuare, nello stesso esame, anche le sequenze angiografiche, se può richiederle.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 522XXX

Sarebbe dottore,ha me ha prescritti rm encefalo e tronco encefalico.cosa devo fare?

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è una tecnica per studiare i principali vasi sanguigni del cervello, nel Suo caso potrebbe essere utile, nel sospetto di nevralgia del trigemino, per evidenziare eventuali conflitti neurovascolari che possono essere alla base di questa nevralgia.
Comunque faccia quella prescritta dal neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 522XXX

Dottore grazie volevo chiederle che domenica faro l risonanza aperta perche sono claustofobico,so che si vede di meno e ho chiesto al neurologo se andava bene e mi ha risposto di si perche e piu per scrupolo che la facciamo e che quindi basta che ne pensa.spero di risolvere e 1 mese che la mia vita si e azzerara totalmente. Oggi dinuovo fitte davanti come se la testa mi scoppiasse ,poi con la tachipirina si calma.grazie per la pazienza

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

solitamente, non sempre, le RM "aperte" non sono ad alto campo magnetico, in ogni caso le cose importanti riescono a visualizzarle, soprattutto in casi come il Suo in cui non ci sono sospetti particolari.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro