Utente 418XXX
Salve, ho scoperto da poco che sono affetto da eritrocitosi idiopatica, tutto cioè solo per dire che circa tre settimane fa ho ripreso ad avere i persistente mal di testa che di solito spariva dopo aver abbassato il valore dell’ematocrito con il salasso. In questa occasione invece nonostante il salasso ed ematocrito ad un valore ottimo (45) il mal di testa cefalea persiste, dandomi fastidio o lieve dolore orecchio sx e leggeri problemi alla vista. Questa cefalea mi accompagna dalla mattina, con lieve nausea fino alla sera. Di notte non Ho alcun risveglio e per cause cefalea. Ho preso tachipirina, oki, aspirina ma non passa.
Ho fatto una RMN encefalo nel dic 2017.
Esito: Non si osservano Significative alterazioni di segnale Della sostanza bianca E grigia in sede sovra e Sottotentoriale né del tronco-encefalico.
Non processi espansivi intracranici
Non alterazioni del coefficiente di diffusione Riferibili ad edema Citotossico né alterazioni del segnale T2 Compatibili con deposito di sostanze paramagnetica.
Asimmetria dei corni temporali dei ventricoli Laterali per destra maggiore di sinistra.
Le dimensioni Degli spazi subaracnoidei della volta sono normali.
Le strutture della linea mediana e sono in asse.
Obliterati i seni mascellari e Le celle etmoidali anteriori, Bilateralmente,Come per sinusopatia.
Scoliosi destro Convessa del setto nasale Compresenza di sperone osseo A partenza dal margine dx Del setto.
Ora volevo chiedere se fosse il caso di ripetere la RMN encefalo.?
Debbo dire che sono una persona ansiosa ma x questo sto prendendo psicofarmaci.
Ma questa cefalea persistente mi sta preoccupando ed il medico di famiglia continua ad imbottirmi di farmaci senza alcun beneficio.
Grazie tante e Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è possibile che alla cefalea probabilmente associata alla Sua condizione ematica si sia associata una cefalea tensiva che non sempre risponde agli antidolorifici.
Prima però di pensare ad una nuova RM encefalica è consigliabile rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee per avere innanzitutto una valutazione clinica, poi sarà il collega a decidere se occorre o meno una RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Grazie tante Dottore.
Volevo chiederle ,
E’ una patologia avere una asimmetria dei dei corni termoporali dei ventricolari laterali ove il dx e maggiore del sx?
Come riportato dalla RMN prima descritta.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero visionare direttamente le immagini per dare un parere attendibile.
Se questa asimmetria non è significativa di solito è congenita, cioè dalla nascita, e in tal caso non è patologica. Il neuroradiologo però non ha richiesto un approfondimento diagnostico il che farebbe presupporre che abbia considerato normale il reperto.
Faccia vedere l'esame ad un neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 418XXX

Dottore, grazie, ho prenotato la visita con il neurologo ma se ne parla per il 7 marzo.
Solo per capire...
1) ci può essere correlazione tra le mie persistenti cefalee con il discorso dell’asimmetria dei corni temporali dei ventricoli?
2) qual’e’ L ’esame più appropriato x focalizzare meglio questa asimmetria dei corni? ANGIO RMN?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le rispondo in maniera veloce.

1. No

2. RM encefalica dinamica con sequenze angiografiche.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 418XXX

Salve Dottore, torno a scriverle poiché sono stato dal neurologo il quale mi ha fatto per tranquillità rifare ( ultima dic 2017) la RMN più Angio RMN encefalo ambedue senza mdc. Il neurologo mi ha diagnosticato un cefalea tensiva e nevralgia del Nervo grande occipitale di sx.
Ma onestamente io continuo ad avere un dolore laterale sx del volto, orecchio sx, testa parte sx con scosse, in più si è aggiunto da qualche giorno dolore arcata dentaria sx ed impressione di avere il naso chiuso (narice sx ) associato a dolore alla base del naso lato sx e lacrimazione persistente occhio sx. ( ho una deviazione del setto nasale concessa a sx ed in passato ho sofferto di sinusite diagnosticato da rmn 2017)
C’è da dire anche che a causa di questi dolori, è aumentata l’ansia, percui palpitazioni, sempre nel timore di avere un brutto male...( in genere sono una persona ansiosa).
Potrebbe essere una patologia grave dei seni nasali o paranasi con infiammazione del trigemino ? Si sarebbe visto con la RMN senza mdc?
Grazie sempre per la sua massima disponibilità.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

problematiche importanti non ce ne sono altrimenti sarebbero state evidenziate dalla RM.
Ha avuto una diagnosi di cefalea tensiva e nevralgia occipitale, ma una terapia è stata prescritta?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 418XXX

Grazie dottore,
Si secondo il neurologo debbo prendere:
Clevia per 1-2 mesi
Decontral 2 mesi
e Seripnol Gocce.
È il caso di una visita Urgente ORL secondo Lei?
Grazie ancora per la massima disponibilità

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una visita ORL urgente non ne vedo il motivo, è sufficiente una visita ORL senza urgenza.
Inizi la terapia prescritta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 418XXX

Grazie. Farò la visita ORL
Concorda con la terapia del suo collega? Intendo in funzione della diagnosi (immagino lei non voglia mettersi in discussione con un collega anche dovuto dal fatto che non mi ha visita Lei personalmente), ma è solo per avere un secondo parere.
Grazie MILLE

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la terapia è congrua con la diagnosi fatta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 418XXX

Grazie dottore,
Ultime domande dottore poi non approfitto più della sua pazienza.
Anche se ci fossero stati polipi nasali lo avrebbero visto certamente dalla RMN?
Ed i polipi nasali possono dare le sintomatologie sopra descritte, da quello che lei sa?
Grazie e buona giornata

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la presenza di polipi nasali è diagnosticabile con visita ORL, con tecniche endoscopiche, con RM e TC.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro