Utente 372XXX
Salve, sono una ragazza di 21 anni e da qualche tempo accuso un dolore alla tempia sinistra ricorrente. Sono una persona abbastanza ansiosa e ultimamente ho anche dolori alle spalle, mi sento molto tesa. Spesso il dolore parte dalla nuca, a volte lo avverto anche nella regione frontale o a destra, ma quasi sempre a sinistra. A volte mi sveglio la notte con un dolore pulsante, mentre a volte è come un bruciore. Di cosa può trattarsi? Devo preoccuparmi o prenotare una visita da uno specialista? Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

da quanto scrive, potremmo essere di fronte ad una cefalea mista, emicranica (pulsante che la può svegliare anche la notte) e tensiva (quella che si accompagna a tensione muscolare e/o nervosa).
Queste però sono solo ipotesi a distanza, per avere una diagnosi corretta e, se indicata, una terapia di prevenzione deve rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 372XXX

La ringrazio per la celere risposta. Ma quali potrebbero essere le cause dell’emicrania? Potrei avere qualcosa di grave?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'emicrania è una cefalea primaria per cui non ha una causa nota. Le ricordo che non ha una diagnosi, queste sono solo ipotesi a distanza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 372XXX

Buonasera, scrivo per aggiornarvi e porvi delle domande. Sono andata dalla mia dottoressa, la quale ha riscontrato una tensione eccessiva (e dolore) nei muscoli delle spalle e del collo. Mi ha detto di prendere dell’ibuprofene per qualche giorno, cosa che ho fatto. Questo stato però persiste. Il dolore parte dalla regione occipitale, a desta e a sinistra, ma poi si diffonde lungo il lobo temporale fino alla tempia di sx, a volte anche tra le orbite. Mi compare prevalentemente da sdraiata o quando sto seduta per molto tempo. Mi sono fatta visitare nuovamente e la dottoressa ha riscontrato nuovamente una tensione muscolare. Premetto che sono una persona molto ansiosa e che tendo a somatizzare molto i pensieri, di solito sullo stomaco però. Questo periodo della mia vita è particolarmente stressante da un punto di vista psicofisico, tanto che mi sta seguendo una psicoterapeuta. Io ho costantemente paura che si tratti di qualcosa di grave, anche perché mia nonna anni fa è mancata a causa di un GBM (uno caso di famiglia che io sappia). Mi chiedo, è opportuno per me ed i miei familiari sottoporci a screening particolari? Quali sono le probabilità di avere una familiarità per questa patologia? Spero che rispondiate in maniera tale che possa avere più chiarezza. Grazie

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il glioblastoma multiforme non è ereditario e non è dimostrata familiarità per cui non necessitano particolari screening.
Detto questo, mi pare di capire che il medico curante si sia orientato su un problema muscolare cervicale e su una cefalea tensiva. L'antinfiammatorio su quest'ultima non sempre si rileva efficace, anche se è spesso utilizzato, esistono però altre categorie di farmaci molto efficaci che tuttavia non si possono consigliare online.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 372XXX

La ringrazio per la sua risposta che placa pare delle mie preoccupazioni. Il mio medico mi ha consigliato di fare dei massaggi per allentare la tensione muscolare. Cosa pensa sia meglio fare o a chi ritiene dovrei rivolgermi?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

considerata la cefalea, lo specialista di riferimento è il neurologo. Poi il collega Le dirà cosa fare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 372XXX

Va bene, la ringrazio per le sue celeri risposte!

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro