Utente 428XXX
Gentili medici, sono una donna di cinquantaquattro anni. Un mese fa è, purtroppo, venuto a mancare mio marito. A seguito di questo evento traumatico, ma solo da qualche giorno a questa parte (quindi non immediatamente dopo il verificarsi dell'evento), ho iniziato a soffrire di un forte mal di testa notturno, concentrato nella parte posteriore della testa, associato a risveglio molto precoce (mi sveglio sempre verso le 5,30 massimo 6 di mattina). Per il resto, durante la notte riesco a dormire abbastanza bene. Il mal di testa scompare subito dopo aver fatto colazione e non ricompare più per tutto il giorno. Non avevo mai sofferto di alcun tipo di emicrania o cefalea. Immagino che sia una forma legata al trauma, ma vorrei un vostro cortese parere. Grazie infinite e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

viene svegliata di notte dal mal di testa? È pulsante e accompagnato da altri sintomi come nausea e fotofobia?
Ha mai preso antidolorifici? In caso affermativo, con quale risultato?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Gentile dr. Ferraloro, vengo svegliata dal dolore soprattutto nelle prime ore della mattina (dalle 4,30 in poi) e, più o meno, sempre nello stesso orario. Non è pulsante, è fisso e non è accompagnato da altri sintomi. E' come un dolore forte concentrato nella zona posteriore della testa. Fino ad ora non ho provato a prendere anti-infiammatori perché durante il giorno mi sento bene. Però posso fare una prova e prenderne uno dopo cena per vedere come va.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

no, non prenda nulla, infatti mi pare di capire che non succeda tutte le notti. E poi si risolve spontaneamente.
Solitamente una cefalea che insorge la notte svegliando il paziente è di tipo emicranico, tuttavia se il problema dovesse persistere è indicata una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 428XXX

Grazie di cuore. Farò sicuramente come da Lei cortesemente consigliato. Cordiali saluti!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, Signora.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro