Utente 467XXX
Salve a tutti.
Da bambino ho avuto diversi problemi: tic (tutt'ora presenti), iperattività, ossessioni, ansia da separazione, manie; in tempi più recenti anche ipocondria, insonnia, attacchi di panico. Un neuropsichiatra ha detto che quasi sicuramente sono stato affetto dalla sindrome di pandas, ma all'epoca questa era quasi sconosciuta. Ha spiegato che da adulti ormai è tardi per provare una vera cura, ma si può provare ad attutirla. Mi ha quindi prescritto un trattamento a base di: cortisone, antibiotico augmentin, omega 3, fermenti lattici e magnesio. Le mie perplessità riguardano il cortisone: ho letto che può causare psicosi; io sono in cura da uno psicologo per psicopatofobia e problemi con il mio fantasticare... Non vorrei che il cortisone allora mi facesse effetti devastanti. Voi che dite?

[#1]  
Dr. Alberto Lerario

20% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
dipende molto dal dosaggio ovviamente, più è elevato e più è possibile che causi alcuni problemi, tra cui agitazione. Molto più raramente psicosi.
In questo caso il beneficio della terapia con cortisone per la patologia riscontrata è maggiore rispetto al rischio (molto basso) che si verifichi un disturbo psicotico. In ogni caso avverta anche il suo psichiatra almeno è informato della situazione
Dr. alberto lerario

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Grazie della risposta

Ma un eventuale episodio psicotico cesserebbe una volta "smaltito" il cortisone?