Pressione alla testa

Buongiorno,
è da circa una settimana che ho una pressione alla testa accompagnato da un senso di confusione, inizialmente era su una sola tempia (sinistra) successivamente anche all'altra e infine in tutta la testa (sembra di avere un casco a tratti). Ho provato con antinfiammatori e Tachipirina ma non ho sentito miglioramenti. Sono andato dal medico di base che mi ha misurato la pressione ed era leggermente alta, 140 la massima 75-80 la minima (ho 23 anni).
Non ci sono orari specifici in cui il mal di testa diminuisce alcuni giorni è minore la mattina altri il pomeriggio. Da due giorni ho una lieve dissenteria accompagnata da mancanza di appetito.
Ammetto di essere abbastanza in ansia in questo momento e di spaventarmi appena leggo di possibili gravi malattie però il fatto di non aver mai sofferto di mal di testa se non temporanei non aiuta.
Se può essere utile il mio lavoro è classico di ufficio quindi poco movimento e utilizzo del PC 8 ore al giorno però non è un momento particolarmente stressante.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

dalla descrizione che fa si potrebbe ipotizzare una cefalea tensiva che ha le caratteristiche citate.
In questi casi non sempre gli antinfiammatori si dimostrano efficaci.
Le ricordo che questa è solo un’ipotesi a distanza, ne parli nuovamente col medico curante o si rivolga ad un neurologo se il problema dovesse persistere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore.
È passata una settimana circa e il problema è in parte ancora presente anche se diminuito. Al momento non ho più pressione sulle tempie ne altrove rimane invece persistente la sensazione di stordimento e un senso ti testa pesante (questa sensazione è leggera la mattina, quasi assente durate la giornata e presente maggiormente la sera o comunque in situazione di riposo). Tenga conto che ho passato l'ultima settimana in vacanza dove la situazione è migliorata e ora al mio ritorno sembra essere peggiore.
È possibile che la temperatura influisca su ciò?
Eventualmente, visto che sono in uno stato di ansia, è possibile che il fatto che aumenti durante le fasi della giornata in cui sono a riposo (in cui penso maggiormente al mio stato) possa essere parte del problema?

Il mio medito curante ,che attualmente è in ferie, non mi ha dato indicazioni precise se non per quanto riguarda il discorso pressione.
La ringrazio anticipatamente per la risposta.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

lo stato ansioso può accentuare il problema, ecco perché in vacanza stava meglio, perché era più rilassato.
Se il disturbo dovesse persistere, considerato che il medico curante non Le ha dato indicazioni, si rivolga ad un neurologo.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore la ringrazio per la risposta.
Sono passate un paio di settimane e sto seguendo le indicazioni del medico di base per il momento.
La situazione si è evoluta, il mal di testa è passato ma non il senso di stordimento (che scema quando sono al buio).
Sono comparsi altri sintomi come le fascicolazioni sparse in tutto il corpo da una settimana circa e da due tre giorni sento ogni tanto formicolii alle gambe e braccia.
Il mal di testa è passato in concomitanza con la prima fascicolazione (braccio destro).
Dopo questo primo sintomo sono andato a cercare su internet e ovviamente mi sono incappato nella sclerosi multipla. Da lì in poi ammetto di essere andato in panico e aver iniziato a percepire gli altri sintomi.
Come ho detto sto seguendo le indicazioni del medico di base che mi ha per il momento fatto fare degli esami del sangue e un ECG (entrambi nella norma) e sono in attesa che mi dica cos'altro voglia fare. Non mi ha dato indicazioni su cosa pensa che io abbia ma immagino pensi a problemi d'ansia (mi ha prescritto dello Xanax che non ho preso).
Ora la mia domanda, ho provato per diverso tempo a capire il mio problema di stordimento e mi sono accorto che di giorno avendo una persona davanti sono infastidito dal fatto che gli oggetti in secondo piano risultino quasi sdoppiati (mai quelli che guardo sempre lo "sfondo"). È possibile che sia un sintomo o la mia ansia del momento mi sta facendo credere cio'? Saprebbe dirmi se questo sintomo(?) Ha un nome? Cercando su internet non ho trovato riscontro se non quello che viene chiamato diplopia ma non credo sia il mio caso.
È secondo lei necessario che vada privatamente a fare una visita neurologica senza seguire l'idea del mio medico? Eventualmente come dovrei fare? È una visita specialistica che devo indicare al nurologo oppure una volta preso l'appuntamento farà ciò che è necessario?
Chiedo scusa per essermi dilungato e ringrazio anticipatamente per la sua cordialità e competenza
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 73.7k 2.3k 20
Gentile Utente,

non vedo sintomi sospetti di SM essendo le parestesie di breve durata e "ogni tanto".
Riguardo il sintomo visivo, non è possibile stabilire la sua natura ma non escluderei che sia di origine ansiosa.
Se vuole effettuare una visita neurologica privatamente deve solo prenotarla e in sede di visita spiegare la sintomatologia.

Cordiali saluti

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto