Mal di testa durante la notte

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e fin da bambina ho sofferto di mal di testa, la prima causa riferita ad un difetto visivo (occhio pigro, successivamente miopia), in seguito sinusite.

A tal proposito avrei da fare due domande:
1.
Il mio mal di testa spesso si presenta se prendo freddo, o se sto in posti umidi, questo è causato dal problema di sinusite o altro?

2.
Il problema che mi causa maggior disagio, soffro di mal di testa notturni, a volte capita che durante la notte non riesca a riposare perché il dolore mi sveglia ma al mattino dopo qualche ora che sono in piedi il dolore passa senza uso di farmaci, altre volte il fastidio si protrae per tutta la giornata finché non si presenta con più intensità costringendomi ad assumere un farmaco.

Il dolore è localizzato quasi sempre nello stesso punto, ma può variare lato.
Forte dolore alla tempia e una fitta che si protrae fino all'interno dell'occhio.
Spesso non capisco se avverto più dolore all'orbita o alla tempia.

Mi scusi se ho scritto tanto, spero abbiate una possibile interpretazione, grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,1k 2,1k 23
Gentile Ragazza,

la cefalea che riferisce sembrerebbe di tipo emicranico, sia per la presenza di lato (anche se diverso di volta in volta) sia per la frequente insorgenza notturna, ovviamente è solo un’ipotesi a distanza.
Le due domande dirette che pone
1. Non necessariamente una sinusite, anche altri tipi di cefalea possono essere scatenati dal freddo.
2. Già risposto all’inizio.
Ha fatto una visita neurologica?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie per la risposta, no, non ho mai effettuato una visita neurologica. In famiglia soffriamo tutti di mal di testa purtroppo.
Un'ultima domanda, per il dolore solitamente assumo farmaci come oki o la tachiperina da 1000 ma solitamente aspetto che il dolore vada via se invece arriva al suo apice ricorro ai farmaci. Posso continuare così o dovrei agire tempestivamente?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,1k 2,1k 23
Gentile Utente,

frequentemente l'emicrania mostra un'evidente familiarità.
La visita neurologica è opportuna per avere una diagnosi precisa ed un'adeguata terapia, anche di prevenzione se indicata.
Mediamente quanti attacchi al mese si manifestano?

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test