Utente
Buonasera, sono una ragazza di 24 anni e avverto da qualche settimana dei sintomi che mi fanno preoccupare.
Ho avuto un paio di settimane fa una forte sensazione di scossa elettrica lungo tutta la schiena, inoltre da qualche settimana ho delle sensazioni di intorpidimento alle gambe, ad esempio questa sera alla gamba destra e a volte anche intorpidimento sopra la testa.

L'anno scorso mi è capitato un paio di volte di avere difficoltà e dolore durante la deglutizione, ma poi non si è più ripresentato.

Ho anche il bisogno di urinare molto frequentemente e spesso sento che la vescica non si sia svuotata completamente (ho già fatto analisi urine ed è tutto apposto).

Ho paura possano essere sintomi di una sclerosi multipla perché ho letto che sono simili.
Tengo a precisare che soffro d'ansia e sono in cura da una psichiatra che mi ha prescritto un ansiolitico, spero che questi sintomi possano essere riconducibili ad ansia e non qualcosa di più grave.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

la sensazione di scossa elettrica era provocata dalla flessione della testa?
L'intorpidimento in parti diverse del corpo non fa pensare malattie demielinizzanti, in ogni caso è continuo o intermittente?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio della risposta. L'intorpidimento è intermittente, oggi mi è capitato sia sulla testa parte destra sia alla gamba. Per quanto riguarda la scossa sinceramente non ricordo se è stata provocata dalla flessione della testa, ricordo che ero seduta sul letto con la testa poggiata sullo schienale.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

probabilmente il disturbo è di origine ansiosa, almeno da come descrive le sensazioni intermittenti e variabili per sede.
Questa è l’impressione che si ricava a distanza e quindi con i limiti insiti a questi consulti.
Ne parli col medico curante qualora i sintomi dovessero persistere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro