Utente
Salve il 23 Luglio scorso ho ricevuto un colpo di bastone alla tempia sinistra.
Non ho perso i sensi e no n mi è spuntato neanche un ematoma.
Mi sono spaventata parecchio perché ua cosa che ho riscontrato è il fatto che l'arteria della tempia da quel giorno e tutt'oggi si presenta più evidente, ingrossata (a forma di cordoncino tipo arterite di Horton) e mi tirava pulsava.
Dopo qualche giorno ho provato fastidio a suoni forti, (e ancora ora lo provo).
Ogni tanto ho mal di testa e spesso ho torcicollo che arriva fino alla spalla.
Tutti Qs sintomi li provo tutt'oggi.
Sono molto preoccupata perché penso di avere un aneurisma post traumatico.
Spero al più presto un vostro riscontro.
Grazie

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
il tipo di trauma che ha riportato deve essere considerato lieve in quanto non vi è stata commozione cerebrale, ossia perdita dello stato di coscienza. La dolenzia che successivamente ha accusato dipendeva solo dalla contusione dei tessuti molli epicranici. A distanza di cinque mesi può considerarsi fuori pericolo, e non consideri nemmeno l'ipotesi del tutto infondata dell'aneurisma. Se persiste questo indurimento a carico del vaso temporale che riferisce, può essere opportuno eseguire un esame EcoDoppler.
Se vuole ulteriori ragguagli sull'argomento del trauma cranico, legga il mio articolo di cui le accludo il link.
Cordialmente
https://www.medicitalia.it/salute/neurologia/203-trauma-cranico.html
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Colangelo grazie per avermi risposto. Volevo chiederle ancora una cosa. Il fatto che provo a tutt'oggi fastidio verso i suoni forti,(esempio la tv) ho spesso un dolore al collo che arriva fino alla spalla , ho senso di ansia e confusione e indolenzaimento all'orecchio e alla tempia, (come se tirasse). Tutti qs possono essere sintomi conseguenti al trauma?
Per quanto riguarda l'arteria gonfia e indurita a cosa pensa sia dovuta?
Cmq eseguirò l'esame ecodoppler come da lei consigliato e le farò sapere
Grazie mille

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La ringrazio della cortese recensione. Il dolore che coinvolge collo e spalla, ossia la cervico-brachialgia non è conseguenza del pregresso trauma, ma ha verosimile origine nella colonna cervicale, seppure lo stato di ansia vi possa egualmente contribuire. Mi comunichi, se vuole, l'esito del doppler.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Colangelo. Ma qs ipersensibilità verso i suoni, qs senso di confusione e qs dolore alla tempia, l'arteria gonfia e pulsante . Insomma tutti qs sintomi da cosa possono essere causati?
Grazie sempre per la sua disponibilità
P.s merita tutta la mia stima

[#5] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Colangelo. Ma qs ipersensibilità verso i suoni, qs senso di confusione e qs dolore alla tempia, l'arteria gonfia e pulsante . Insomma tutti qs sintomi da cosa possono essere causati?
Grazie sempre per la sua disponibilità
P.s mi scusi se la sto disturbando nuovamente

[#6]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il dolore e l'ipersensibilità locale, nella regione temporale, è molto difficile che siano la conseguenza dell'impatto traumatico, a distanza di tanti mesi. Ovviamente, attraverso un consulto online non si può essere più precisi; sarebbe opportuno pertanto che si sottoponesse ad una visita neurochirurgica. Se questa cosa dovesse tornarle di grande difficoltà, vista l'attuale contingenza, potrebbe effettuare un consulto online e volendolo anche con me.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7] dopo  
Utente
Grazie si sarei interessata ad un suo consulto. Mi faccia sapere come fare. Grazie

[#8] dopo  
Utente
Salve Dott.Colangelo quindi la possibilità di un aneurisma non è possibile dopo il trauma subito?. Io vedo che la mia arteria appare gonfia e pulsante.come un cerchio (tipo arterite Hortom) ,prima di qs trauma non avevo ma avuto l' arteria così evidente, in piu mi tira e provoc dolore al collo e alla spalla. Spesso provo un senso di confusione,e qs ipersensibilità si suoni mi infastidisce perché non capisco da cosa possa dipendere? Tutto qs mi crea uno stato d'ansia enorme. Mi scusi se la disturbo nuovamente ma ho davvero paura che tutti qs sintomi siano conseguenze di quel truma o di wuslvosa di più importante
Grazie e perdoni la mia insistenza

[#9] dopo  
Utente
Medicitalia.it
MI+Consulti Neurologia

Utente Utente 616661 Utente 61666106.01.2021 15:59:22
TRAUMA TEMPIA SINISTRA
Salve il 23 Luglio scorso ho ricevuto un colpo di bastone alla tempia sinistra.
Non ho perso i sensi e no n mi è spuntato neanche un ematoma.
Mi sono spaventata parecchio perché ua cosa che ho riscontrato è il fatto che l'arteria della tempia da quel giorno e tutt'oggi si presenta più evidente, ingrossata (a forma di cordoncino tipo arterite di Horton) e mi tirava pulsava.
Dopo qualche giorno ho provato fastidio a suoni forti, (e ancora ora lo provo).
Ogni tanto ho mal di testa e spesso ho torcicollo che arriva fino alla spalla.
Tutti Qs sintomi li provo tutt'oggi.
Sono molto preoccupata perché penso di avere un aneurisma post traumatico.
Spero al più presto un vostro riscontro.
Grazie


Dr. Mauro Colangelo
Dr. Mauro Colangelo
Referente scientificoReferente Scientifico
[#1] entro 24 ore
Gentile Paziente,
il tipo di trauma che ha riportato deve essere considerato lieve in quanto non vi è stata commozione cerebrale, ossia perdita dello stato di coscienza. La dolenzia che successivamente ha accusato dipendeva solo dalla contusione dei tessuti molli epicranici. A distanza di cinque mesi può considerarsi fuori pericolo, e non consideri nemmeno l'ipotesi del tutto infondata dell'aneurisma. Se persiste questo indurimento a carico del vaso temporale che riferisce, può essere opportuno eseguire un esame EcoDoppler.
Se vuole ulteriori ragguagli sull'argomento del trauma cranico, legga il mio articolo di cui le accludo il link.
Cordialmente
https://www.medicitalia.it/salute/neurologia/203-trauma-cranico.html
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it




Utente donna Utente 616661[#2] dopo 1 ora
Gentilissimo Colangelo grazie per avermi risposto. Volevo chiederle ancora una cosa. Il fatto che provo a tutt'oggi fastidio verso i suoni forti,(esempio la tv) ho spesso un dolore al collo che arriva fino alla spalla , ho senso di ansia e confusione e indolenzaimento all'orecchio e alla tempia, (come se tirasse). Tutti qs possono essere sintomi conseguenti al trauma?
Per quanto riguarda l'arteria gonfia e indurita a cosa pensa sia dovuta?
Cmq eseguirò l'esame ecodoppler come da lei consigliato e le farò sapere
Grazie mille



Dr. Mauro Colangelo
Dr. Mauro Colangelo
Referente scientificoReferente Scientifico
[#3] entro 24 ore
La ringrazio della cortese recensione. Il dolore che coinvolge collo e spalla, ossia la cervico-brachialgia non è conseguenza del pregresso trauma, ma ha verosimile origine nella colonna cervicale, seppure lo stato di ansia vi possa egualmente contribuire. Mi comunichi, se vuole, l'esito del doppler.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it




Utente donna Utente 616661[#4] dopo 1 ora
Gentilissimo dott. Colangelo. Ma qs ipersensibilità verso i suoni, qs senso di confusione e qs dolore alla tempia, l'arteria gonfia e pulsante . Insomma tutti qs sintomi da cosa possono essere causati?
Grazie sempre per la sua disponibilità
P.s merita tutta la mia stima


Utente donna Utente 616661[#5] dopo 1 giorno
Gentilissimo dott. Colangelo. Ma qs ipersensibilità verso i suoni, qs senso di confusione e qs dolore alla tempia, l'arteria gonfia e pulsante . Insomma tutti qs sintomi da cosa possono essere causati?
Grazie sempre per la sua disponibilità
P.s mi scusi se la sto disturbando nuovamente


Dr. Mauro Colangelo
Dr. Mauro Colangelo
Referente scientificoReferente Scientifico
[#6] entro 24 ore
Il dolore e l'ipersensibilità locale, nella regione temporale, è molto difficile che siano la conseguenza dell'impatto traumatico, a distanza di tanti mesi. Ovviamente, attraverso un consulto online non si può essere più precisi; sarebbe opportuno pertanto che si sottoponesse ad una visita neurochirurgica. Se questa cosa dovesse tornarle di grande difficoltà, vista l'attuale contingenza, potrebbe effettuare un consulto online e volendolo anche con me.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it




Utente donna Utente 616661[#7] dopo 1 ora
Grazie si sarei interessata ad un suo consulto. Mi faccia sapere come fare. Grazie


Utente donna Utente 616661[#8] dopo 5 giorni
Salve Dott.Colangelo quindi la possibilità di un aneurisma non è possibile dopo il trauma subito?. Io vedo che la mia arteria appare gonfia e pulsante.come un cerchio (tipo arterite Hortom) ,prima di qs trauma non avevo ma avuto l' arteria così evidente, in piu mi tira e provoc dolore al collo e alla spalla. Spesso provo un senso di confusione,e qs ipersensibilità si suoni mi infastidisce perché non capisco da cosa possa dipendere? Tutto qs mi crea uno stato d'ansia enorme. Mi scusi se la disturbo nuovamente ma ho davvero paura che tutti qs sintomi siano conseguenze di quel truma o di qualcosa di più grave.. perché ho letto che per un colpo alla tempia si può morire
Grazie e perdoni la mia insistenza

[#10]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
per quanto attiene a conseguenze immediate del trauma credo possa essere tranquilla a distanza di sei mesi. Se a livello locale presenta comunque dei disturbi, è necessario che si sottoponga ad una visita da parte di un neurochirurgo, che potrebbe suggerirle di effettuare anche un'indagine diagnostica specifica.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#11] dopo  
Utente
Gent.mo dott Colangelo la ringrazio sempre per la sua disponibilità. Purtroppo in qs periodo è difficile prendere un appuntamento con un Neurochirurgo . Lei quindi esclude un aneurisma post trauma? Potrebbe indicarmi quali indagini diagnostici eseguire?
Grazie mille