x

x

Buongiorno chiedo un consulto neurologico per mio fratello che soffre di disturbo bipolare

mio fratello, 64enne, disturbo bipolare da numerosi anni, curato con farmaci presso Centro di Riabilitazione Psichiatrica a Cernusco S/Naviglio, ogni tanto ha ricadute depressive ma quello per cui chiedo consulto è esito TAC eseguita in seguito ad episodi di cadute nell'ultimo mese.

Referto TAC eseguita senza contrasto il 25/03/2021.

"Si osserva un discreto maggior ampliamento dei ventricoli laterali soprattutto a livello dei trigoni ed un maggior ampliamento delle cisterne silviane in ridotto trofismo.
Permane sfumata ipodensità della sostanza bianca periventricolare posteriore, aspecifica come da sofferenza vascolare cronica.
Non lesioni focali di nuova comparsa.
"
Poichè nel dicembre 2019 era stato gia' visitato al Neurologico di Milano dove gli avevano ipotizzato un Parkinsonismo iatrogeno, vorrei avere un parere se farlo vedere in un centro per il Parkinson o se come ha accennato lo Psichiatra del Centro, le cadute possono essere causa della depressione che non lo fa camminare bene e lo fa cadere (?
).
Il problema del tremore soprattutto alle mani lo ha sempre avuto, ma vorremmo sapere se è possibile magari modificare la cura per tenerlo piu' sotto controllo.
Se serve, in un secondo tempo, potrei comunicarvi anche i farmaci che prende.
(non ho il piano terapeutico aggiornato ad oggi).
Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Signora,

considerata la storia clinica che Lei ha bene esposto, ritengo che una visita neurologica sia al momento particolarmente indicata, ovviamente senza tralasciare il problema psichiatrico.
Certamente è possibile un Parkinsonismo iiatrogeno causato dai farmaci che assume ma la valutazione neurologica resta prioritaria.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto