x

x

Perché mio padre malato di demenza continua a urlare di giorno e di notte?

Mio padre ha 85 anni, è malato di demenza frontotemporale da un paio di anni.
Negli ultimi mesi è totalmente incontinente e ha mostrato grande aggressività tanto da richiedere consulti con vari medici che non hanno sortito l'effetto sperato (ma non sappiamo se sia proprio della malattia).
Al momento, con quietapina 100 e gabapentin durante la giornata, continua a urlare in continuazione.
Non sono lamenti, sono proprio urla.
E lo fa sia di giorno che di notte.
Abbiamo già contattato 4 neurologi e il quarto, proprio specializzato in demenza e parkinson, gli ha prescritto: gabapentin 100 al mattino, 1/2 quietapina 100 verso le 11.30, 1 quietapina 100 intera di sera.
La situazione è tragica, mio padre non ha mobilità e persiste con queste urla che ci stanno distruggendo (e pensiamo distruggano lui).


Può essere che ci sia un effetto paradosso?
E, soprattutto, c'è la possibilità di una terapia mirata che ci permetta di vederlo più tranqulllo ma non sedato?
Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70,5k 2,1k 23
Gentile Utente,

l'agitazione psicomotoria purtroppo non è rara a riscontrarsi in pazienti con queste patologie.
Non esiste una cura specifica ma esistono diversi farmaci e diversi dosaggi che spesso devono essere "provati" più volte per trovare quello specifico (o più di uno) a cui il singolo paziente risponde in maniera efficace, pertanto la terapia deve essere assolutamente personalizzata.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio