Utente
Salve,
sono un ragazzo di 34 anni affetto da Artrite Reumatoide infantile.Due giorni fa ho fatto una M.O.C. per controllare lo stato della mia osteoporosi in vista di un lavoro dentistico.Mi é stato detto che è avanzata e di intervenire farmacologicamente.Mi sono rivolto al mio reumatologo che anni fa mi prescrisse Cacit D3 più i biosolfonati.Dopo un anno però lo stesso reumatologo mi disse di non utilizzare più i biofosfonati nè di passare a farmaci come il Ranelato di Stronzio o la Calcitonina per via dei possibili effetti collaterali.Dopo qualche mese mi disse di utilizzare il calcio e la vitamina d 3 a cicli.Subito dopo la M.O.C. sono tornato dal mio medico di fiducia per chiedergli come intevenire e mi ha detto di utilizzare solamente l'integrazione con Cacit D3 ma quotidianamente per lungo periodo.Vorrei sapere se questa può essere una terapia corretta e se ci sono dei farmaci di supporto per la mia osteoporosi da aggiungere al calcio.Dimenticavo, mi han detto anche di aggiungere una bustina di magnesio al giorno.Io sto sulla sedia a rotelle.Il T-score della MOC alla colonna lombare è -3.4 e lo z-score -2.1.Grazie, cordialmente

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ho passato la sua richiesta sollecitando i colleghi reumatologi ed ortopedici a risponderLe.

Abbia fede (^___^).

Non entro ovviamente in merito ai trattamenti farmacologici per miei limiti di competenza, ma poichè l'apporto di calcio proviene anche dagli alimenti, Le segnalo questo link che pur se riferito alla Menopausa e Andropausa,
Le potrebbe dare qualche utile suggerimento.

https://www.medicitalia.it/blog/medicina-generale/128-pane-o-formaggio-per-dare-un-calcio-alla-menopausa-e-alla-andropausa.html

Tanti saluti e tani auguri
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr.giovane, ho visto adesso la sua richiesta; ma ve ne erano un centinaio prima della sua che abbiamo dovuto espletare correttamente prima di giungere a Lei.
Indipendentemente dalla gentile segnalazione del collega Dott. Catania che ringrazio per l'intervento.
Egr. signore non so clinicamente la sua situazione, ma immagino; non so esattamente le sue radiografie, ma lei riferisce una osteoporosi avanzata on lo score della MOC.
Verosimilmente avrà fatto tantissima terapia cortisonica con questo stato di osteoprosi, nonostante la giovane età.
Segua il suo Reumatologo per la sua malattia dominante: l'artrite Reumatoide; in maniera scrupolosa e fiduciosa, sa bene quanto le dice e le prescrive.
La terapia caratterizzata dal Calcio e la Vitamina D3 con i bifosfonati è un'ottima terapia e va mirata da caso clinico a caso clinico sia nella posologia giornaliera che nella durata annuale.
Facendo attenzione alle controindicazioni, sia con un controllo di un medico internista, controllo annuale nefrologico, sia facendo visitare il suo apparato mandibolare e dentario da un vero Specialista odontoiatra, sia eseguendo trimestralmente i controlli specifici ematologici ( ossia del sangue).

Ci sono varie tendenze di Scuole internazionali per tale approccio terapeutico : fare tutto l'anno, ininterrottamente tale terapia o sospendere 30 gg. ogni 90 gg. di terapia, facendo , le ripeto ancora, i dovuti controlli ematologici ogni 3 mesi di Calcemia, fosforemia, fosfatasi alcanica, elettroliti, ecc.ecc.

Certamente vi sono dei farmaci ancora più intensi per l'osteoporosi, da usare per via intramuscolare, ma sono di prevenzione per le fratture da osteoporosi e sopratutto si usano in menopausa o in età avanzata. Ma saranno i suoi Specialisti, Reumatologo ed Ortopedico, ed il suo Medico curante di Base che lo seguono e conoscono benissimo il suo organismo e la sua storia clinica.
Valuteranno loro ogni dettaglio in merito .

Un consiglio ulteriore che le do: esegua attività motoria, faccia sempre esercizio fisico ; si faccia seguire anche da uno Specialista Fisiatra con il fisioterapista per la fisiochineiterapia, ginnastica medica della colonna vertebrale, necessaria al suo stato patologico, sia per il presente, ma sopratutto per il suo futuro.

Esegua nuoto è una terapia ideale per pazienti come lei.
Le attività motorie in piscina e palestra , ben dosate , sono utillissime ed importantissime in lei.



Cordiali saluti ed auguroni per tutto.
alessandrocaruso.me@katamail.com

Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -