Utente
Gentile dottore, sono una donna di 53 anni, ex sportiva (calcetto).
A seguito di dolori lancinanti durante i piegamenti sulle ginocchia (entrambe), gonfiore e limitazione funzionale, ho eseguito una r.m. ad entrambe le ginocchia il cui esito è il seguente:
(artroscan tecnica se-dp-t-se e stir t1-t2 dipendenti)
Grave meniscosi bilaterale su base degenerativa gonartrosica. Concomita condropatia dei piatti tibiali e dei condili femorali. Lesione dei menischi mediali. Ispessiti i ligamenti collaterali, mediale e laterale di dx e sx.
Normale ligamento crociato anteriore e posteriore bilateralmente.
Condropatia femoro rotulea in conflitto bilaterale.
Cisti di baker mediale dx cm. 1,5.
Ho fatto due infiltrazioni di acido jaluronico...ma il risultato è deludente.
Sono 8 mesi che non riesco neanche a piegarmi sulle ginocchia. Visitata dll'ortopedico mi ha detto che l'intervento ai menischi potrebbe aiutarmi, ma velocizzerebbe il processo artrosico (leggasi protesi). Non so cosa fare... può consigliarmi, considerata la mia età, se è meglio operarmi subito ai menischi o aspettare...ahimè....la decadenza totale?
Grazie di cuore

[#1]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Una proposta terapeutica (fatta da qualsiasi specialista) è sempre da rispettare, ed è questo il mio personale orientamento.
Tuttavia, nella mia pratica, di fronte ad una situazione clinica come la sua non avrei dubbi a consigliare l'intervento chirurgico.
Oggi lei sta male e ha difficoltà nelle cose quotidiane della vita ed è per questo motivo che "oggi" deve star bene per una qualità della vita che non può essere negata a nessuno.
Auguri
Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net

[#2] dopo  
Utente
Egregio dottore, nel ringraziarla e per la competenza e per l'umanità dimostrata, ho una motivazione in più per sottopormi all'intervento.
Le auguro una soddisfacente carriera. Grazie ancora