Utente
Cari medici,volevo una piccola delucidazione visto che non ho avuto modo di risolvere il mio problema,che persiste da ben 3 mesi e mezzo. Allora,circa 3 mesi fa,ho cominciato a sentire una sensazione strana all'orecchio destro,difficile da spiegare,come una specie di intorpidimento accompagnato da sensazione di ovattamento e pulsazioni interne. Notando che il problema persiste mi reco dall'otorino dell'asl di palermo,che visitandomi mi ha diagnosticato un otite media bilaterale e una modesta deviazione del setto nasale,e mi ha preiscritto
RINOFLUIMUCIL per 10 giorni.. Notavo che il sintomo persisteva,anzi aumentava specialmente alla sera,e mi recai da un'altro otorino,che visitandomi mi disse che non avevo nessuna otite,e che nel caso fosse stata quella avrei dovuto avere un forte dolore,mi ha anche messo le dita sulle mandibole,e con la manovra di apri e chiudi la bocca(scusate il termine poco professionale)mi ha anche detto che il problema non dipendesse nemmeno da un problema mandibolare. Dottori,insomma,il problema non s'è capito,ed io non so nemmeno più spiegare i sintomi,perchè ogni giorno cambiano...Un giorno mi sveglio con l'orecchio tappato,un giorno invece mi sveglio e sento come delle vibrazioni e pulsazioni interne,oppure sento la stessa sensazione di quando mi stesse entrando dell'acqua all'interno dell oreccio.Volevo chiedervi gentilmente se c'è un esame particolare delle orecchie che possa portare ad una diagnosi precisa visto che la normale visita orl non porta alla risoluzione del problema. Volevo inoltre aggiungere che la sintomatologia si è presentatata dopo essere tornato a casa,dopo un operazione dentistica(rimozione carie e otturazione)ma non so quanto possa essere rilevante. Per sicurezza 4 giorni fa ho effettuato una rm al cervello. Attendo una vostra risposta. Grazie mille.

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le consiglierei una visita gnatologica. Se alla valutazione otorino non si evidenzia nulla i disturbi possono essere conseguenza di uno stato infiammatorio articolare a livello dell'articolazione temporo-mandibolare che, come spesso avviene, e' riferito all'orecchio medio
Cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente
Dottore,io sono stato in cura da un dentista perchè avevo le gengive gonfie causate dalla paradontopatia. Ho i due denti davanti sporgenti,ma l'odontoiatra mi ha detto che non intacca la mandibola. Nel caso in cui fosse uno stato infiammatorio dell'articolazione temporo mandibolare,ci sono cure?

[#3]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certamente ma chi si occupa di queste patologie e' lo gnatologo
Cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#4]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
[#5] dopo  
Utente
Grazie mille per le vostre delucidazioni. Volevo chiedermi un'ultima cosa se non disturbo troppo.I problemi temporo-mandibolari vanno curati solo ed esclusivamente con i byte?oppure ci sono cure alternative?spero di trovare a palermo un buon gnatologo

[#6]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Principalmente con bite.

Ma i problemi temporo-mandibolari possono avere anche altre cause, come il bruxismo.

In tal caso possono esserci altri tipi di terapia, come lo stretcing mandobolare o il biofeedback.

Altre info sul bruxismo sul mio sito www.malocclusione.it
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Utente
L ESITO DELLA RM:

V ventricolo,mediano nei limiti. Ampliamento similcistico della cisterna magna in sede paramediana sinistra. Non lesioni focali tronco-encefaliche e cerebellari. All'esame rm di base ,libere le cisterne dell'angolo ponto-cerebellare;liberi i condotti uditivi interni.Normorappresentati bilateralmente il V,IL VII e l' VIII NERVO CRANICO.
sistema ventricolare sovratentoriale nei limiti,in asse. Normoespansi gli spazi subaracnoidei della convessità.
Millimetrica focalità iperintensa nelle sequenze a TR Lungo si apprezza nella sostanza bianca temporale mesiale destra di non univoca interpretazione;utile consulenza specialistica.
Minute focalità iperintensa nelle sequenze a TR lungo si apprezza nella sostanza bianca parietale bilaterale,aspecifiche.
Corpo calloso nei limiti.
Quale reperto accessorio,multiple cisti da ritenzione nei seni mascellari. DEVIAZIONE SINISTRO-CONVESSA DEL SETTO NASALE.