Utente 791XXX
scrivo per il bimbo di una cara amica.
Da quando era piccolissimo soffre di reflusso gastroesofageo.Ora ha due anni,ma nonostante le medicine,la situazione non migliora.
Hanno provato a regolare l'alimentazione,a sostituire il latte di mucca con quello di pecora o zymill,ma soprattutto la notte il bambino sta malissimo per i dolori.
E' comunque un bambino che ha una crescita normale.
So che gli unici esami a cui si è sottoposto sono stati delle ecografie da cui hanno rilevato che l'apparato digerente non cresce come dovrebbe e diversi reflussi.Qualche mese fa anche un'ernia iatale che pare però si sia riassorbita.
Questo mi è stato detto dalla madre.
Io le ho avanzato il dubbio che forse un'ecografia non è sufficiente per fare una diagnosi precisa e che mi sembrava improbabile che un'ernia si potesse riassorbire da un mese all'altro.Inoltre anche il fatto che l'apparato digerente non cresca mi sembra strano.
Le ho consigliato una gastroscopia o una phmetria,che so essere gli esami prescritti in questo caso e non una semplice ecografia.
le hanno prospettato anche l'intervento ma non prima dei tre anni, Volevo chiederle e se è sufficiente un'ecografia per fare le diagnosi fatte a questo bambino ed eventualmente che esami specifici ci sarebbero da fare.

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signora,
non si capisce molto della situazione reale del bambino della sua amica. Comunque Le posso confermare
che la diagnosi di Ernia iatale si può fare solo con
la Gastroscopia.
Cordiali saluti