x

x

Bipolare 2

Salve, ho 26 anni e mia madre da prima che nascessi è sempre stata in cura psichiatrica per disturbo ossessivo compulsivo, ridenominato negli ultimi anni disturbo bipolare II. Ha assunto ogni tipo di antidepressivo in commercio, con risultati scarsi.
Ha sempre avuto periodi euforici alternati a fasi depressive.
Prima soffriva di continue rimuginazioni, ossessioni di non ricordare cose, pensieri che la disturbavano (es. non so se morisse questa persona mi dispiacerebbe?" oppure "non mi ricordo ...ecc..) voleva sapere anche il secondo esatto dell azione che aveva compiuto. Passava giornate a letto
Adesso la malattia è cambiata. Passa da euforia, a vera e propria catalessi.vuole sempre dormire , sembra isolata in un mondo tutto suo, ha confusione in testa, se le chiedi a cosa pensa non riesce a rispondere.sembra ipnotizzata e fissa il vuoto. Nessun medico è mai riuscito a farla stare meglio, a stabilizzarla, ha usato Litio (ma le ha causato problemi negli ultimi anni), sodio valproato, antiepilettici, antidepressivi, l unico che funziona è sereupin. gli altri negli ultimi anni le provocano pensieri suicidi. in 30 anni non li ha mai avuti, e negli ultimi 3 anni ha gia tentato 2 volte il suicido. perche questo cambiamento? io ho cercato di fare tutto per farla stare meglio. Adesso ho una famiglia mia ma non riesco ad essere serena lo stesso. Cerco di andare avanti e essere serena per mio figlio. ma è difficilissimo. ho tanti problemi psicologici pure io che mi si sono creati crescendo in questo ambiente.
è in cura da 30 anni come dicevo, ma anche i medici non sanno più cosa fare
lei vive di ricordi e nel passato. cosa puo essere successo?lei non vuole parlarne. o meglio ne parla ma secondo me non abbastanza.ha avuto una grande delusione amorosa, poi ha trovato mio padre , si sono sposati e dopo un anno sono nata io. ma secondo me il suo disturbo è difficile risolverlo con la psicoterapia, è troppo radicato e forse è dovuto a cause organiche, genetiche non so..
Aspetto con ansia un vostro consulto.
[#1]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2.5k 36 3
Gentile utente,

i trattamenti per il disturbo bipolare sono gli stabilizzatori dell'umore.

Certo se è presente anche una componente ossessiva occorre agire anche in quell'ambito...

Sicuramente la componente biologica del disturbo è acclarata da studi scientifici (questo non esclude anche un'eventuale integrazione con una terapia mirata al sostegno psicologico) e ritengo sarebbe importante rivedere alla luce di ciò il trattamento che non appare adeguato con il solo antidepressivo.

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ma come mai nessuno sa spiegarci perchè da un giorno all altro senza motivo passa da uno stato di quasi benessere a uno stato totalmente opposto. non vuole alzarsi dal letto, si sente stanca,
attualmente le hanno inserito FEVARIN, mezza compressa da portare col tempo a 2 al di
ha le idee confuse, non risponde e nemmeno si rende conto di dove si trova forse. è possibile che abbia un disturbo ossessivo compulsivo schizoaffettivo di tipo bipolare?perchè i medici ci hanno dato tutte queste definizioni. non sappiamo davvero piu dove battere la testa. ci dicono di aspettare, ma la situazione precipita ogni giorno che passa. perchè non reagisce nemmeno se la chiamiamo sembra che abbia la testa chissadove e se gli chiediamo A COSA PENSI? lei risponde a niente
[#3]
Attivo dal 2020 al 2022
Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo
Gentile utente,
dalla descrizione che lei fa dei sintomi di cui soffre sua madre si può ipotizzare che la sua malattia sia entrata in una fase in cui i cicli di depressione e di benessere o euforia si alternano rapidamente,talvolta anche più volte nella stessa giornata.
Se così fosse si tratterebbe di una evoluzione della forma bipolare detta " a cicli rapidi " che proprio a causa dell'alternarsi tumultuoso dei differenti stati d'umore
rende molto complesso l'approccio terapeutico.Credo quindi che,purtroppo,la pazienza sia necessaria per valutare i risultati delle terapie in atto.
Cordiali Saluti
Piergiorgio Biondani
[#4]
dopo
Utente
Utente
no le fasi possono durare anche diverse settimane....quando sta "meglio" dorme poco e ha tanta voglia di fare...appena ricomincia ad avere sonnolenza, perdita dell appetito e svogliatezza...ricomincia la fase critica

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto