Utente 212XXX
Gentili Dottori,
mi chiedo quanto possa essere determinante nella cura del DB di I grado la mancanza prolungata nel tempo ( 4 anni ) senza nessuna attivtà sessuale ovvero
anche il contrario l'esercizio quotidiano di attivtà masturbatoria.
Quando il valore della prolattina è di 24,31 cosa vuol dire ?
Grazie

[#1]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
quale terapia farmacologica assume e da quanto tempo ?
Dr. Alex Aleksey Gukov


[#2] dopo  
Utente 212XXX

Gentile Dottore Gukov,
al momento la mia terapia è la seguente :
100mg di clozapina la sera verso le 21,00 ( questo dal 1995 circa , e prima con dosaggi maggiori )

300mg di Wellbutrin al mattino (non ricordo di preciso da quando circa 2 anni )

1500mg al giorno, ore 8 -14- 21 di Depakin chrono ( sempre dal 1995 circa )

In più 0,50 di tenormin al dì + 20mg olpress

Al momento il mio psichiatra è ammalato l ' ultimo controllo l ' ho fatto il 22.8.2011.
E' che non vado in mania da luglio-agosto 2010.
Grazie di tutto.
Cordialmente

[#3]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
quello che scrivo non va preso come un'indicazione o una prescrizione, perché rispondendo a Lei via internet, non posso sostituire il Suo specialista. Direi, che oltre alla problematica della funzione sessuale, il grosso problema è d non avere uno specialista che ti segue. Il Suo psichiatra La seguiva tramite il servizio pubblico o privatamente ?

il valore della prolattina non si discosta significativamente dai valori normali, ma è al limite, e va ricontrollato ad intervalli di tempo stabiliti col curante (bisogna anche vedere come era prima).Tali livelli "al limite" possono dipendere anche da alcuni farmaci, come ad esempio la clozapina. Di per sé questo valore dice ancora poco. Quello che mi è rimasto ancora non chiaro: Lei vive da 4 anni senza nessuna attivtà sessuale ? oppure il contrario (esercizio quotidiano di attivtà masturbatoria) ? oppure tutte e due le cose ma nei periodi diversi ? allora nei quali periodi ? coma vanno le cose adesso (sul piano sessuale) ?

Oltre al Disturbo Bipolare, soffre di altre malattie ?
Dai Suoi dati risulta anche una situazione sovrappeso. Da quanto tempo è così ? Ci sono stati miglioramenti o peggioramenti ?


Dr. Alex Aleksey Gukov


[#4] dopo  
Utente 212XXX

Egregio Dott.Gukov,
sono seguito dal servizio pubblico, sempre lo stesso specialista dal 1995 circa.
Sono stato negli anni seguito anche privatamente.
In riguardo all' esercizio di attività sessuale l'ipotesi giusta è quella di tutte due le cose ma in periodi diversi:Al presente sussiste una condizione di masturbazione
costante da circa un' anno.Ho sempre fatto le analisi per la prolattina e i valori più o meno sono stati sempre quelli riferiti prima che io ricordi.
Oltre al disturbo bipolare sono sovraggiunti altri problemi.
Dilatazione dell'aorta ascendente , da tenere sotto controllo ogni sei mesi.
Obesità cronica , sono alto 1,82 e peso 120 Kg anche se di corporazione robusta.
Problemi alla colonna lombo-sacrale , nel senso che mi sento pungere partendo
dal fondo schiena fino alla pianta dei piedi comprese le dita dei piedi.
Tutti mi dicono che devo perdere peso ma sebbene abbia consultato medici a questo proposito io ho poca volontà in questo senso.Di già a 18 anni ero 90-100 kg.Adesso
ne ho quasi 49 e la prima volta che mi portarono dallo psichiatra ne avevo circa 24.
Sono sovrappeso da più di 20 anni.
Faccio un lavoro sedentario ci sono periodi che cammino ogni giorno altri no.
Accuso problemi con la memoria e fatica a comprendere il contenuto di quello che leggo se si tratta di scritti tecnici come circolari, ordinanze , leggi.
Negli anni il medico ha cercato di cambiare la clozapina con qualche altro antipsicotico ( l ' ultima volta con lo Zeldox ) ma non è andata bene a quanto pare
con me va bene solo la clozapina, miglioramenti li ho avuti nel senso che sono più stabile:Ho una vita sociale limitata , non riesco a curare le relazioni ultimamente
mi sta aiutando molto INTERNET con i suoi forum su DB:
La mia fortuna è che ho un lavoro stabile, da posto fisso che sono riuscito a mantenere.
Grazie e cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
tornando alla Sua domanda iniziale, se parliamo della masturbazione, questa di per sè non ha ripercussioni negative sulla cura del disturbo bipolare. Più che influire sul disturbo psichico, il comportamento sessuale può essere piuttosto un indice dello stato di umore.

L'assenza dell'attività sessuale se associata anche ad un certo disinteresse verso questa potrebbe accompagnare uno stato più depressivo, mentre l'eccesso (con o senza partner) può essere un segno di uno stato più maniacale; l'andamento "a periodi" può essere sintomatico della malattia di umore bipolare.

Che cosa è un eccesso e che cosa è una carenza è da valutare nella luce delle abitudini della persona. Si tratta comunque di uno solo dei segni, che va interpretato nel contesto del resto del quadro. Nella Sua situazione attuale, soprattutto leggendo quello che Lei scrive della propria vita sociale limitata, resta da capire se la masturbazione è in realtà una forma "attenuata" di sessualità, di ripiegamento? In tal caso, assieme con gli altri sintomi che descrive (problemi di memoria, di comprensione), non escluderei una tendenza nel senso depressivo anziché maniacale.

Tuttavia, vista la Sua situazione complessiva, non posso completamente escludere che i problemi di memoria e di comprensione che descrive possano essere la conseguenza dei fattori cerebrali micro-vascolari o/e metabolici piuttosto che psichici.

Se il Suo specialista non sta bene, ma è del servizio pubblico, Lei ha il diritto ad uno specialista sostituto nello stesso servizio.

Rispetto all'attività sessuale è anche da segnalare che gli sbalzi pressori che naturalmente accompagnano tale attività potrebbero essere rischiosi per soggetti con malattie cardio-vascolari. Non essendo lo specialista in materia, su questo aspetto conviene consultare il Suo medico di base, un cardiologo o un chirurgo vascolare.

Dr. Alex Aleksey Gukov


[#6] dopo  
Utente 212XXX

Egregio Dr.Gukov,
per quanto riguarda l'andamento del cuore mi hanno chiamato dall'ospedale e mi vogliono vedere il 7.3.2012 per visita-elettrocardio-ecocardio.
Al CSM pubblico ho appuntamento il 20.2.2012.
Non sono propenso a farmi visitare da un sostituto.Il medico che mi ha in carico
sa tutto della mia vita e mi conosce bene.
Per quanto riguarda l ' attività sessuale la eseguo proprio con l ' intenzione che fa bene alla salute.
Sono consapevole che dovrò curarmi per tutta la vita e che questa subirà un mutamento con la morte di mia madre ( sempre se avverrà prima della mia )
perchè la sua figura domina tutta la mia vita e tra noi due sussiste un legame che sa di patologico, lei è anziana ha bisogno di assistenza e cerca solo me:Di fatto non ha nessun altro al mondo.
Cordialità e grazie

[#7] dopo  
Utente 212XXX

Gentili Dottori,
lo psichiatra che mi segue ha subito un intervento , l' ultima sua visita risale al 22.8.2011.
Da allora seguo sempre la stessa cura e cioè :
1500mg al dì di depakin chrono
100mg di clozapina
300mg di wellbutrin
Ho fatto la visita cardiologica e l ' aorta dilatata è sempre dello stesso valore.
Ho letto che il depakin è in commercio anche in bustine da sciogliere in acqua mi sapete dire se posso prendere in una unica soluzione 1500 mg di depakin anzichè
tre compresse al giorno mattino mezzogiorno e sera ?
Quale modalità di somministrazione è preferibile ?
Tengo a precisare che ho deciso di pazientare e non farmi visitare da altro medico.
Cosa ne pensate ?
Grazie

[#8]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
non deve cambiare le modalià di assunzione né la formulazione, se non è indicato da uno specialista che L'ha visitato dal vivo. C'è una grossa differenza fra il prendere tale farmaco frazionato nell'arco della giornata oppure tutto assieme, inoltre c'è un'importante differenza fra la formulazione "chrono" che Lei assume (che dura nell'organismo più a lungo) e la formulazione solubile (che dura meno).

Mi dispiace per il Suo psichiatra e lo auguro la guarigione, ma non approvo proprio la Sua decisione di pazientare e di non rivolgersi nel frattempo ad un altro psichiatra dal vivo: più mesi senza monitoraggio è scorretto, soprattutto con le comorbilità e con la farmacoterapia che ha Lei, e in ogni modo, se Lei avesse bisogno di qualcosa, in sostituzione allo specialista di riferimento non può rivolgersi a noi, perché un consulto dato via internet o comunque a distanza non può sostituire una visita dal vivo. Forse, ricevendo una risposta da noi, può avere l'illusione che almeno qualcuno ha consultato.., ma è un atteggiamento sbagliato.

Posso chiederLa che cosa La fa evitare di rivolgersi al sostituto?



Dr. Alex Aleksey Gukov


[#9] dopo  
Utente 212XXX

Gentile Dr. Gukov,
non richiedo la visita di un sostituto perchè difficilmente riuscirebbe a comprendere
la mia condizione di salute il medico che mi segue è a conoscenza di tutto della mia vita e della situazione familiare e lavorativa.
Ogni due tre mesi io stesso procedo a misurare il dosaggio dell ' acido valproico e
l'emocromo e gli altri valori che lui stesso mi indicava di fare.
Per me sarebbe molto faticoso fare la storia della mia malattia con un nuovo medico
e poi è assolutamente contraria anche mia madre la quale anche lei è coinvolta nelle
cure in quanto per lei il medico provvede a prescrivere un sostegno farmacologico :
Lantanon 20 mg
Daparox
Esilgan2
Grazie

[#10] dopo  
Utente 212XXX

Gentili Dottori,
dopo una lunga assenza da circa due mesi è rientrato lo specialista del SSN che mi ha in carico dal 1995.
Ha provveduto ad una variazione della cura farmacologica :
Ha tolto Wellbutrin 300 e inserito una compressa di Anafranil 75 rp.
Ha tolto 1500mg di depakin chrono in compresse e inserito una sola bustina serale di depakin 1000.
Ha sceso la clozapina da 100mg a 0,75 al giorno.
Posso dire che la derealizzazione e depersonalizzazione che avevo è scesa di molto.
L'intensa attività masturbatoria è scesa altresì.
Continuo ad avere problemi con la memoria e con la capacità di comprensione di quanto leggo o ascolto in telivisione compresa la difficoltà di seguiree un film.
Continuo ad essere sovrappeso e ad essere stressato dall ' assistenza alla mamma anziana e invalida.
Il valore dellla prolattina è arrivato a 28.Non sono riuscito ad organizzarmi una vacanza.
In questi giorni sto cercando un aiuto con la mindfulness.
Cordiali saluti

[#11]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

l'integrazione della terapia farmacologica con approcci psicoterapici è un fattore importante nel massimizzare la cura del disturbo.

Personalmente ritengo inoltre l'approccio mindfulness estremamente utile in molti casi.

Ci tenga informati se lo desidera.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com