x

x

Interazione esomeprazolo citalopram

Ho iniziato da 4 giorni una cura per disturbo di ansia somatizzata con ipocondria con citalopram partendo da 2 gocce aggiungendone una al giorno sino ad arrivare a 15, assumo per reflusso l'esopral da 20 mg la mattina mentre il citalopram la sera, sinceramente il citalopram mi sta dando disturbi di sonno e tachicardia la notte sono tentata di smettere, tra l'altro ho letto sul bugiardino un'interazione con l'esopral, cosa dovrei fare secondo voi?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Ha una diagnosi di disturbo d'ansia con sintomi corporei (o ipocondria, non è chiaro), e ha appena iniziato il trattamento, che impiega un mese e più a controllare benino i sintomi. Adesso è preoccupato di sintomi che di solito sono già inclusi nel disturbo, ma che comunque possono anche peggiorare nei primi giorni, questo è molto frequente.
Non può chiedere qui se deve smettere o meno, ha un medico a cui far riferimento.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Ha una diagnosi di disturbo d'ansia con sintomi corporei (o ipocondria, non è chiaro), e ha appena iniziato il trattamento, che impiega un mese e più a controllare benino i sintomi. Adesso è preoccupato di sintomi che di solito sono già inclusi nel disturbo, ma che comunque possono anche peggiorare nei primi giorni, questo è molto frequente.
Non può chiedere qui se deve smettere o meno, ha un medico a cui far riferimento.