Utente 339XXX
Salve,
sono una ragazza di 18 anni e sono circa due mesi che praticamente mi sembra di non vivere più.
Sono successe parecchie cose tipo la perdita di una mia amica e di persone a me care. Da allora non so mi è venuta la paura di morire e di stare male.
Ho fatto due sedute da una neuropsichiatra ma per ora non mi ha ancora detto nulla. Per colpa di sti attacchi d'ansia una volta sono pure andata al pronto soccorso.
Non riesco più a stare in casa perchè più sto a casa più mi sembra di stare male cioè inizio a sentire dolori ecc... mentre quando esco con amiche non ci penso. Non riesco più a dormire da sola la notte.
Ogni minimo dolore ho paura che sia qualcosa di grave ad esempio un formicolio alla gamba inizio a pensare alla sclerosi multipla.
Sono due mesi ho ho alcune fitte, 2/3 volte al giorno tra i seni e a volte sotto così ho iniziato a pensare fosse il cuore, ma l'electrocardiogramma e gli esami del sangue sono a posto. Ho iniziato a pensare ad aneurismi. Ho spesso mal di testa a volte a tutta la testa altre vole solo a sinistra o a destra e ho iniziato a pensare a tumori, aneurismi ecc.... Poi il mio medico continua a dirmi che soffro di cervicale.
Ho sempre paura che mi prenda male, di morire.
Cosa posso fare? Che consigli mi date? Ho davvero qualcosa di grave o è solo ansia?

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In che senso "è solo ansia" ? L'ansia è un aspetto di diversi disturbi, ad esempio faccio per dire il disturbo di panico. Lo sta curando ? Due sedute di cosa ? Ha una cura ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
"Ho fatto due sedute da una neuropsichiatra ma per ora non mi ha ancora detto nulla": è andata da una neurologa o da una psichiatra?
Per "sedute" intende visite specialistiche psichiatriche, cioè raccolta della storia clinica personale e familiare, domande sui sintomi, diagnosi e prescrizione (farmaco- o psicoterapia), oppure visite per iniziare un'eventuale psicoterapia?
L'ansia cronica, come disturbo a sé stante o come sintomo, è un problema serio che compromette la qualità della vita, "solo ansia" è qualcosa che fa stare molto male.
Franca Scapellato

[#3] dopo  
Utente 339XXX

Gentili dottori,
Grazie per le risposte. "solo ansia" nel senso che anche quando sono andata al pronto soccorso che avevo dolori toracici mi hanno semplicemente detto che era ansia, ma non di che tipo. Io sospetto di essere ipocondriaca però non so ancora se il dolori che sento siano effettivamente sintomi dell'ansia o no. Ho paura di essere malata.
Mi sto curando da sola con pastiglie omeopatiche a base di valeriana, iperico ecc....però non mi fanno molto effetto, solo che farmaci come ansiolitici non me li prescrive il medio perchè sono ancora troppo giovane per iniziare a prendere quel genere di farmaci.
Ho detto neuropsichiatra perchè il reparto è di neuropsichiatria comunque credo psichiatra. Per sedute sono andata da questa dottoressa che mi ha fatto parlare ma per ora non mi ha dato nessun consiglio ne cura mi ha solo mandato a fare gli esami del sangue e sono a posto.
Ogni dolore che sento la risposta è sempre la solita, è sempre ansia ma nessuno mi fa fare visite specifiche.

[#4]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Neuropsichiatria è un termine che si usa per il reparto di neuropsichiatria infantile. Se lei ha 18 anni compiuti e sta male va curata, dopo aver fatto una diagnosi.
Le pastiglie omeopatiche fanno bene a chi le produce: costano una cifra e sono acqua fresca.
Franca Scapellato

[#5] dopo  
Utente 339XXX

Quindi gentile dottoressa, lei mi consiglia di prendere i farmaci?
dimenticato di dire che ogni tanto mi prendono delle crisi di paura in cui mi metto a piangere perchè ho paura di essere malata. Non so come fare.

[#6]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Le consiglio di chiedere alla dottoressa che l'ha visitata: lei porta i suoi sintomi e i suoi problemi e giustamente vuole sapere cosa si può fare.
I suoi familiari cosa dicono a proposito dei suoi disturbi? Cercano di starle vicino e di aiutarla? L'accompagnano ai colloqui? Collaborano con la psichiatra?
Franca Scapellato

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ha un disturbo, ci sono delle cure. I disturbi d'ansia hanno delle cure. La diagnosi va definita, perché "ansia" significa tutto e nulla.

Le pastiglie omeopatiche non sono "a base" di niente. L'iperico è un antidepressivo come un altro, nei preparati erboristici, esiste anche come medicinale (nel caso non intenda pastiglie omeopatiche ma "naturali", che non vuol dire niente di preciso ma non significa omeopatiche).

Le cure da seguire sono quelle conosciute e provate. Tutto qui. Se parte con l'idea di evitare i farmaci, parte male.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it