Pssd eiaculazione ritardata e libido

Buonasera Gentili Dottori
Da oltre 2 anni assumo psicofarmaci ma da meno di 2 ho iniziato la vera cura, soffro di disturbo bipolare con sintomi ossessivi in fase depressiva diciamo che piu sono depresso piu ho ossessioni se non sono depresso non ho ossessioni, da quando assumo psicofarmaci ho sempre avuto problemi sessuali i principali sono sempre stati eiaculazione impossibile prima o molto ritardata e assenza di sensibilita genitale, ora sono in una fase del disturbo piu o meno stabile dopo tanto tempo e abbiamo ridotto di tanto i farmaci ora abbiamo rimosso anche la vanlafaxina che mi portava quei problemi sessuali, la mia attuale cura è:

Risperdal 0.5 mg
Remeron 30 mg
Citalopram 2 gocce
Litio 600 mg
Depakin 1000 mg
Lamictal 200 mg
Tegretol 200 mg
Dostinex 1 mg a settimana

Il problema è che da quando ho sospeso la vanlafaxina non ho ritrovato le normali funzioni sessuali come l'eiaculazione e la sensibilita genitale quest'ultima e molto migliorata in questo giorno diciamo se prima era 2 ora è 6.5, l'eiaculazione riesco a eiaculare in vagina ma ci metto molto tempo e la cosa strana è che alcuni giorni ci riesci e anche in minori tempi e anche 2 volte in una giornata e una volta come stasera non ci riesco e successo anche altre volte che non riesco, invece ricordo che l'ultima volta che ho sospeso la vanlafaxina a settembre eiaculavo in circa 3/5 minuti in vagina, ora invece alcune volte mi risulta impossibile stasera ad esempio mi sentivo proprio sul punto di eiculare ma non ci riuscivo eppure sentivo proprio di esserci quasi e improvvisamente e diminuita l'erezione e ho dovuto togliere io mi ci fisso sopra che devo arrivare, un'altra cosa è che quando non ci penso godo di piu e ho piu sensibilita anche quando la mia ragazza mi pratica sesso orale, sono un po depresso, mi sento abbastanza giu di morale e ho un po di ossessioni ad esempio stasera mi è venuta l'ossessione che la mia ragazza nuda non mi piaceva ma quando si e spogliata mi sono eccitato tantissimo poi dopo lo guardata e ho pensato che evidentemente potesse non piacermi e ho iniziato a guardarla in modo ossessivo, ma anche prima ero ossessivo anzi quando tolsi la vanlafaxina ero in ipomania la mattina e in disforia la sera, ho notato anche che ho una libido pari a 6 su 10 ho paura di un'eventuale PSSD il mio psichiatra mi ha detto di no, ma questi sintomi non passano per il citalopram dopo aver sospeso la vanlafaxina sono stato 20 giorni senza SSRIs/SNRI io alla PSSD non credevo ma ora non so a cosa pensare non recupero l'eiaculazione non credo dipenda dall'umore perche ricordi che quando addirittura ero molto piu depresso soffrivo di eiaculazione precoce, grazie per eventualo risposte.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
Il problema del ritardo eiaculatorio può dipendere anche da altri farmaci.

L'assunzione di dostinex fa presumere che lei abbia un aumento della prolattina che può essere responsabile di alterazioni della sfera sessuale.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Attivo dal 2015 al 2016
Ex utente
Grazie Dottore per la pronta risposta
Si il Dostinex lo assumo per la prolattina slta che era 128.000 ora è 6.000 su 17.000 quindi non credo che la prolattina centri piu prima quanto era alta anche pensavo questo, l'ultima volta che sospesi la vanlafaxina recuperai tutto completamente ero molto soddisfatto della mia sessualitá poi ho dovuto riassumerla ed è successo questo, non so più come fare, grazie per eventuali risposte
Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto