Haldol abilify

Gentili dottori, sono in cura per depressione ricorrente con aspetti di ruminazione ossessiva. Secondo il mio psichiatra l'aspetto ossessivo e rituale si applicherebbe soprattutto, nel mio caso, nel cercare continue risposte su internet alla cura della mia patologia, ad una sorta di ipocondria per le malattie mentali oltre ad altri aspetti come dubbi a fondo perduto su molti aspetti della vita quotidiana. Il mio curante alla cura che sto seguendo ha aggiunto abilify 10mg per mitigare aspetti ruminativi e rituali di vario genere. Questa modifica e' avvenuta un paio di settimane fa e devo dire sto meglio, il pensiero e' più fluido e impiego molto meno tempo durante la giornata per compiere i rituali..A questa cura, dati i progressi il curante ha deciso di abbinare cinque gocce di haldol al di' per rafforzare l'effetto sui rituali e compulsioni che mi assillano e quindi anche sulle ossessioni. Volevo sapere l'interazione fra i due farmaci e' sicura, considerando che prendo anche un altro antipsicotico, il seroquel che è in terapia a dosaggio di 150mg per ansia e depressione? Non rischio nulla di grave considerando che comunque i dosaggi dei tre farmaci sono tutti bassi? Abbiamo provato ad agire sul versante ossessivo con il seroquel ma purtroppo ci siamo accorti che non era incisivo come l'abilify ed inoltre più che aumentare ulteriormente quest'ultimo il mio curante vorrebbe provare a fare quest'associazione. Inoltre secondo la vostra esperienza i butirrofenoni sono abbastanza incisivi per trattare le problematiche ritualistiche e compulsive, oltre che quelle ossessive? Il mio curante ha affermato che si, il dosaggio e' basso, ma è potenziato dall'azione di abilify, secondo voi può essere corretto? Infine ultima domanda, aldilà delle eventuali interazioni rischio con tre antipsicotici una sindrome neurolettica maligna o e' comunque un'eventualità rara? Come sempre grazie per l'attenzione, cordialmente.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Non è chiara la diagnosi: 3 antipsicotici per un disturbo ossessivo non torna.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.7k 990 63
Ha già posto la stessa domanda due giorni fa in altra area.

Il punto è che lei sta cercando di capire l'associazione farmacologica del suo psichiatra, probabilmente per trovare una soluzione da poter applicare.

Come ha detto il suo psichiatra, cerca troppe informazioni su internet e ciò per lei non è utile.

L'associazione di tre antipsicotici in un disturbo ossessivo è piuttosto singolare e poco funzionale.

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto