Utente 488XXX
Gentili Psichiatri, sono un medico di 60 anni con una lunga storia di depressione "agitata" autocurata dal 1988 con svariate specialità medicinali e sempre con successo: Deniban, Laroxil, Citalopram, all'occorrenza benzodiazepine. Ho sempre condotto una vita al di sopra delle mie possibilità proprio grazie all'aiuto farmacologico (non continuo evidentemente ma soltanto in occasione delle ricorrenze depressive, peraltro molto numerose). Da settembre 2017 sono caduto in uno stato misto bipolare per il quale gli antidepressivi fino ad allora usati sortivano l'esatto contrario, cioè ansietà, agitazione, esacerbazione della depressione. I sintomi erano dominati dalla agitazione psicomotoria e dalla tristezza profonda, perdita di interessi (tranne quelli per cui avevo l'obbligo di essere funzionante ovverosia nel campo del lavoro). Tal che ho cominciato il mio peregrinaggio tra i vari specialisti: Napoli Dr A P Tegretol e Litio (Resilient) ove venni rassicurato che in 20 giorni ne sarei uscito; Ricovero a P ove mi somministravano Aripiprazolo, farmaco odioso che mi provocava un ottundimento grave senza alcun effetto sul profondo calo dell'umore. Se non che fuggìi dal reparto e in medesima giornata incontrai altro luminare Prof P che mi diede appuntamento al Day Hospital dopo tre giorni. Qui accadde qualcosa di fantastico. Il predetto mi prescrisse il Mutabon Antidepressivo (più Litio e Depakin) ed io miracolosamente guarii!!!!! Per un mese ho potuto riassaporare la normalità!!!!. tuttavia dopo esatti 30 giorni, improvvisamente, in un lampo, mentre tornavo a casa dal lavoro, riprovai gli stessi sintomi della malattia. Lo stesso luminare allora tentò con Surmontil 30 gocce alla sera. Farmaco che mi sedò soltanto senza darmi altri effetti e la sedazione si accompagnava ad un appiattimento affettivo profondo. Tornai dallo stesso (quanti viaggi per P!!) e mi prescrisse il Mutabon Mite, che non tollerai. Tal che, asciugò la terapia con Litio 300+300, aumentò del deoppio di Depakin 1200 e aggiunse Tolep 300+300. Invero non avrei mai creduto che dopo due ore dalla assunzione delle due compresse di Depakin più 300 di Tegretol io potessi sentirmi agitato fino all'inverosimile (effetto paradosso??). Stessi sintomi, cioè una grave agitazione al mattino con le stesse dosi, tanto da aver dovuto abbandonare i due stabilizzanti. In luogo, di mia iniziativa, in attesa di altro, ennesimo consulto, sto assumendo Olanzapina 5mg, Litio 300x3, Rivotril 2mgx2. Sarei così felice di una risposta competente in materia e soprattutto sapere se posso assumere 2-3 gocce di escitalopram come ho sempre fatto nel passato.
Grazie di cuore a chiunque mi darà un parere.
Ossequi

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
la situazione sembra piuttosto complessa, soprattutto non è possibile consigliare trattamenti senza visita diretta.

Ci sono delle considerazioni in merito alle varie modifiche nel tempo per cui lo stato misto sembra essere effettivamente diagnosticato.

In tali casi l'uso di antidepressivo non è comunque consigliabile.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Caro collega
la tua accurata descrizione rimanda a un Disturbo Bipolare a cicli rapidi, nel quale gli antidepressivi, anche a piccole dosi, sono controindicati, e la terapia si deve basare su stabilizzatori (in questi casi la carbamazepina sembra più efficace del litio) e antipsicotici atipici. Occorre spuntare dal decorso tutti gli up fino ad arrivare a un quadro di depressione appiattita, senza ansia. A questo punto gli antidepressivi possono tornare utili. Non stare a cambiare troppo spesso i protocolli terapeutici, e tieni conto che gli stabilizzatori necessitano di tempi medio-lunghi.
Tieni anche in conto la possibilità della TEC (Terapia Elettroconvulsivante), ove non controindicata per motivi medici, la quale nel disturbo misto è efficacissima.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3] dopo  
Utente 488XXX

Grazie ad entrambi per il loro parere. Aggiungo la domanda se posso continuare ad assumere Litio, Olanzapina e Rivotril considerato che ormai è assodato che gli antiepilettici sortiscono quegli effetti di cui parlavo, ovvero della agitazione psicomotoria, realmente provata e non dipendente da altra causa poichè insorta a circa due ore dalla assunzione di due compresse di Depakin ed una di Tolep, scomparsa alla sospensione dei farmaci citati. Grazie anticipatamente.

[#4] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
A questa domanda non possiamo rispondere. Devi rivolgerti a chi ti segue.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#5] dopo  
Utente 488XXX

E’ più che giusto, chiedo venia. Grazie
PS conosce centri dove praticano ancora la TEC considerato che io risiedo in Campania?
Grazie ancora

[#6] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Pisa, Brescia, Trento,Bolzano, Forse altri,ma tutti al nord.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#7] dopo  
Utente 488XXX

Preziosissime risposte Dr Carbonetti. Ne farò tesoro. Grazie infinitamente