Utente 416XXX
Buongiorno.

Sono in cura con zoloft per ansia e attacchi di panico (questi ultimi spariti da tempo) con relativa ipocondria , 50 mg die al mattino. La situazione è molto migliorata, l'ansia è sparita dal 90% delle situazioni, o comunque è molto più semplice tenerla a bada e non è più opprimente ed invalidante come prima.

Alcune situazioni, però, ancora mi causano dell'ansia, e volevo sapere se l'assunzione occasionale di xanax in queste situazioni è controproducente o, addirittura, non normale in base alla cura a lungo termine intrapresa con zoloft. In realtà non so nemmeno quanto lo xanax sia effettivamente efficace o se è la mia convinzione che, avendolo preso, l'ansia non venga e quindi non viene... Sono in cura da uno psichiatra ma gli effetti non sono del tutto quelli sperati, quindi ho idea di cambiare persona.

In vista di queste informazioni, sperando in un gentile confronto vi auguro buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
L’uso di xanax non è risolutivo e dovrebbe avere indicazione prescrittiva e non stabilito da lei.

Potrebbe essere che la terapia sia ancora a dosaggi bassi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it