Utente 482XXX
Buonasera dottori...e' possibile che mi siano state fatte due diagnosi differenti e che la mia attuale psichiatra non sia d'accordo con quella precedente?
Ora vi spiego, 8 anni fa andai da un dottore psichiatra privato che mi disse che avevo "un po' di depressione bipolare", la mia attuale psichiatra (servizio pubblico) che mi segue ormai da 8 anni invece, anche in seguito a dei test che mi sono stati fatti dove risulta che io ho alcuni tratti di personalità differenti (dove spicca quello dipendente e in linea generale il cluster b) , sostiene che io in realtà non abbia nulla, ma che questo mio sentirmi apatica sia sinonimo della mia personalità . C e' anche da dire che quando andavo dal dottore della prima diagnosi io facevo uso di alcool e quindi lui mi vedeva spesso "altalenante " (un incontro magari mi vedeva su e un altro ero a terra), per questo la mia psichiatra dice che la mia diagnosi possa essere stata compromessa da ciò....io però mi sento quasi sempre apatica, questo e' vero.....nei risultati dei test ce scritto proprio che io ho questa predisposizione agli sbalzi di umore...pero' non si e' parlato di bipolarismo, almeno nel mio caso, perché molte persone che erano ricoverate con me sono state dimesse anche col disturbo bipolare (magari di tipo 2) ma io no! Mi ha detto che il mio caso si risolve sopratutto con la psicoterapia, però quando prendevo il farmaco seroquel (che si da anche in caso di depressione bipolare) mi sono sentita molto meglio dopo 2 settimane.......cosa ne pensate?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le due diagnosi non sono così dissimili. La prima ha il difetto di non essere ben definita, e poi "depressione bipolare" non è corretto, si parla piuttosto di disturbo bipolare a prevalenza depressiva, se voleva dire questo la formula usata.
Le personalità di cluster b sono tutte correlate ai disturbi bipolari, specie di tipo II.
La terapia con cui è stata meglio, anche se è poco per dire, è una di quelle tipicamente indicate nel disturbo bipolare.

La diagnosi non si fa coi test, i test servono per orientarsi, ma cose come gli sbalzi d'umore si ricavano dalle notizie biografiche, se non sono evidenti nella storia recente e non sono eclatanti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Si ma allora dottore perché io in clinica non sono stata dimessa con disturbo bipolare mentre altre persone Si? E poi io non ho episodi di ipomania...certe volte e' logico che l apatia mi passa e allora sto più su (a volte sono un Po logorroica ma quello dipende dal mio carattere).
Ps. Attualmente al posto del seroquel (che ho fatto togliere perché non so per quale motivo "non accetto" di prendere quel farmaco) la dottoressa mi ha messo trilafon da 2 mg 2 volte al giorno (più una il pomeriggio al bisogno) ma a me sembra di buttare giù due caramelle....per l ansia mi fanno mentre l umore apatico rimane sempre quello. La mia dottoressa e' convinta che la mia apatia sia dovuta dalla mia ansia generalizzata e che mi mette pensiero fare qualsiasi cosa (effettivamente ho notato che quando prendevo lo xanax avevo anche un leggero effetto antidepressivo , per cui posso anche dare per buona questa cosa visto che e' un farmaco che si da per l ansia!), secondo lei il trilafon può andare bene nel mio caso? Quella dose non e' troppo bassa? Lo prendo da 5 giorni....

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"E poi io non ho episodi di ipomania..."

Non è una cosa che si autovaluta bene, l'ipomania è riferita tipicamente come "benessere" o "normalità", a volte perfino come depressione.
La valutazione è su parametri comportamentali, non è questione di autovalutare l'umore.

Non possiamo esprimere pareri sul fatto che una cura vada bene o meno sul piano operativo. Trilafon comunque come tipo di farmaco non è così dissimile dal seroquel.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 482XXX

Allora dottore potrebbe darsi che a lungo andare il trilafon arrivi a coprirmi anche l apatia (oltre che l ansia?) Non so se aspettare un altro Po o comunicare subito alla mia dottoressa che vorrei mi venisse aumentata la dose....col il seroquel ho sentito quasi subito benessere x quanto riguarda il mio umore (era da 50 r.p ) con questo no...sono sempre apatica, mi viene da fare le cose anticipatamente e male perché non ho voglia di farle e mi mette pensiero prepararmi ed uscire.....
Anche il trilafon viene usato per i disturbi bipolari? Come mai però con questo non trovo giovamento....

[#5] dopo  
Utente 482XXX

Scusi dottore...mi e' capitato di leggere su internet di un certo farmaco chiamato mutabon che contiene 2 principi attivi, uno per la depressione e uno per l ansia. Mi domando perché la mia dottoressa non mi abbia dato quello? Il trilafon lavora solo sull' ansia, ecco perché non riesco a trovare giovamento per la mia depressione....

[#6] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
I farmaci vanno ragionati sulla diagnosi, non è che il mutabon ha due farmaci, uno per la depressione e uno per l'ansia (che non vorrebbe dire nulla, in che senso depressione e ansia ? mica sono due sintomi). Si va a sintomi se non si ha una guida migliore, se non si dispone di una cura standard si va a "aspetti" ovvero dimensioni, cioè le parti che si ritiene di poter curare anche in maniera staccata dalle altre, e che siano più importanti, almeno all'inizio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 482XXX

La dottoressa mi ha detto lei stessa che io soffro di ansia generalizzata che però mi porta ad avere apatia e sentirmi depressa, quindi la depressione c e'ma solo per via del mio "carattere" (il dottore dove andavo prima PRIVATO aveva parlato di depressione bipolare secondo me non a caso e infatti mi aveva dato il cipralex), non capisco, perché curare una depressione (bipolare oppure semplice apatia "caratteriale" ) con un ansiolitico maggiore? Da 2 mg poi......forse e' per questo che non riesco a trovare giovamento per l apatia....la mia dottoressa quindi sostiene che io non abbia nessuna depressione endogena o reattiva ma che io sia così "x carattere" , mi sembra riduttivo....pure mia sorella soffre di ansia da anni ma lei l apatia non sa nemmeno cosa significhi (e' sempre attiva), non so....dovrei cambiare dottore? Ormai questa dottoressa mi conosce da 8 anni, si e' fatta un idea di me abbastanza chiara.....e poi io non ho una laurea e se lei dice che non ho nessuna depressione endogena dovrei credergli. Però allora perché mi sento sempre apatica e non ho mai voglia di fare niente?

[#8] dopo  
Utente 482XXX

Buon pomeriggio dottori, senza aprire un altro consulto scrivo qua sotto....l apatia continua...ho provato anche a "spostare" la pasticca che dovevo prendere il pomeriggio al bisogno la sera insieme a quella da 2 mg e quindi fare 4 mg ma non funziona.... dovrei telefonare x far aumentare la dose? Come mai con il seroquel mi sentivo più energica mentre con il trilafon mi continua l apatia? Non e' il farmaco giusto per me?

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"se lei dice che non ho nessuna depressione endogena dovrei credergli. Però allora perché mi sento sempre apatica "

Appunto, non vedo la contraddizione, perché dice "però allora".

Non deve chiedere come gestire il rapporto con il suo medico, è una decisione sua.

Se la diagnosi è di disturbo bipolare, ripeto non "depressione bipolare", ci stanno sia il seroquel che il mutabon come medicinali, se mai meno il cipralex.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it