Utente 439XXX
Buonasera Dottori
Mi sono recato da uno psichiatra, dopo alcune visite e due esami neurologici (polisonnogramma e actigrafia) per insonnia; peggiorata drasticamente quando l'unica persona verso cui abbia mai provato affetto, che poi è diventato amore, ha deciso di chiudere la relazione con il sottoscritto.

Vista la mia età e il fatto che avessi l'esame di maturità il mio dottore ha preferito inizialmente "andare con calma", adesso ho iniziato la "vera cura".

Attualmente assumo 2 gocce di Surmontil la sera, 250mg di Depakin Chrono la sera e Paroxetina (5 gocce i primi quattro giorni, 10 gocce dal 4^ al 9^ giorno e 15 gocce a partire dal 10^ giorno; rispettivamente a colazione e a cena) ed En al solo bisogno

Ho letto che sia il Depakin che la Paroxetina possono dare problemi di infertilità: adesso non voglio avere un bambino ovviamente, visto che l'anno prossimo frequenterò l'università né tantomeno posso visto che non ho una relazione; ma vorrei tanto in futuro avere un figlio sperando ovviamente di avere una relazione...
L'effetto collaterale dell'infertilità è circoscritto a un periodo o i farmaci possono rendermi DEL TUTTO infertile? Perché sono un po' preoccupato, non l'ho chiesto oggi al Medico Psichiatra che mi segue soltanto perché, ovviamente, non avevo ancora letto i fogli illustrativi (non avendoli in mano)

Grazie mille,
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
A me pare che per la sua età e per i sintomi che lamenta la terapia sia un poco eccessiva.

L’infertilità riguarda in particolare le donne per alterazioni dell’ovulazione.

Farei comunque rivalutare la situazione da uno specialista in psichiatria.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Grazie per la sua celere risposta Dottore.

I sintomi sono anche altri; ho scritto solo il motivo principale per cui ho vagliato l'ipotesi dello psichiatra. (Effettivamente, rileggendo, come l'ho scritto è fuorviante)

Riguardo all'infertilità: sia nel caso di donne che di maschi (anche se riguarda in particolare le donne) sarebbe permanente o limitata a un periodo la condizione?

Grazie mille,
cordiali saluti