Utente 453XXX
Salve a tutti mi chiamo Andrea e ho 23 anni.
Da un e mezzo non sto più bene.
Tutto è iniziato da una semplice cervicobrachialgia che mi ha portato a fare controlli su controlli.
Ho iniziato ad essere ipocondriaco e accusando dei sintomi fisici ho iniziato a fare delle visite, tra cui:
-Rx rachide cervicale, negativa.
-Fisioterapia per la cervicobrachialgia
-Analisi del sangue, tutti i valori ok.
-2 visite neurologiche, esito negativo.
-rmn all’encefalo, negativo.
-ecg, esitivo negativo.
-Visita dentistica, riscontrata una piccola mal occlusione e gli ottavi inclusi orizzontalmente, ma il medico ha detto che posso tenerli cosi fino a quando non creano problemi e non è detto che ne creino.
-2 visite dall’otorino, esito negativo.
Durante l’arco di queste visite ho iniziato a soffrire di ipocondria e ansia che mi hanno scatenato vari attacchi di panico.
Ho cercato di convincerti di non avere nulla ma non ci sono riuscito e mese scorso sono andato da una psichiatra per i vari sintomi fisici che sentivo.
Mi ha prescritto inizialmente,
5 gocce di entact al mattino e 6 di levobren 3 volte al
Giorno 20 min prima dei pasti.
Poi me l’ha aumentato a 10 di entact al mattino e 8 di levobren.
Ora a distanza di un mese ha aumentato a 15 di entact al mattino, una di xanax da 0.25 al pranzo 10 di levobren, di pomeriggio xanax 0.25 e sera levobren 10 gocce.
Quasi un mese fa accusando sempre i sintomi la dottoressa mi ha detto di prendere 7 gocce di entact al mattino, xanax 0.25, al pranzo altre 7 di entact e levobren 10 gocce.
Di pomeriggio xanax e sera 10 di levobren.
Ora vorrei sapere perché nonostante questa cura e passi quasi 2 mesi io ancora mi sento tutto ovattato, sbandamenti, e ho sempre paura di avere qualche malattia che mi porti alla morte, o che i farmaci mi portino alla morte.
Aiutatemi.

[#1] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
In genere questo tipo di terapie necessità di diverse settimane e per iniziare a dare effetti terapeutici. Nel suo caso il tempo trascorso è sufficiente per chiedere di nuovo il parere dello specialista e rivalutare la terapia, nei dosaggi oppure nelle molecole usate.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 453XXX

La mia psichiatra dice che è normale, l’ansia è sparita ma sempre queste sensazoni

[#3] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Allora è possibile che la sua specialista ritenga che nelle prossime settimane ci saranno ulteriori miglioramenti con una maggiore stabilizzazione del quadro clinico.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
Utente 453XXX

Ma non pensa sia qualcosa di grave vero?

[#5] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
A distanza non ho strumenti per valutare la sua condizione ma la terapia prescritta dal suo specialista mi sembra coerente con una situazione clinica come tante che vediamo nella pratica quotidiana.
Si tenga in contatto con lo specialista.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it