Utente 515XXX
Salve non so da dove cominciare a scrivere e spero che qualcuno possa aiutarmi. Sono un ragazzo di 25 anni e da qualche anno ho dei sintomi che vanno peggiorando sempre più e che per colpa della mia ipocondria non riesco a farmi visitare e quindi arrivare ad una vera conclusione.
Tutto é cominciato con dolori e gonfiore di stomaco fino a diventare oggi una tortura. Da circa 3 anni soffro di diarrea cronica e il mio viso e di un pallido da farlo notare a chiunque mi incontri, quando mangio determinati tipi di alimenti o quando ne evito altri come pomodori ecc il gonfiore diminuisce ma purtroppo la diarrea non va via, a volte mi capita di mangiare una cosa é dover correre immediatamente al bagno nei giorni peggiori arrivo anche a 5 scariche.
Ormai mi sono abituato in questi anni a gestire i miei sintomi e riuscire a gestire anche relazioni sociali. Sento il mio corpo cedere, il mio alito ha sempre un odore fetido nonostante i miei denti siano puliti e perfetti, la mia pancia ad altezza ombelico é sempre gonfia dico gonfia anche se rimane questo strano bozzo dentro lo stomaco che anche a pancia vuota e quindi senza gas é ben visibile. Il mio corpo sembra più propenso alle infezioni e una particolarità che potrebbe non essere collegata e un fatto singolare, il mio occhio destro sta cedendo, si abbassa sempre di più, le mie feci sono sempre liquide o al massimo oliose e con dei pezzi bianchi all'interno e le feci sono di colore marroncino chiaro. Questa storia va avanti ormai da tanto tempo e mi sono rassegnato ad non avere più una vita come tutti gli altri, ho sofferto l anno scorso di attacchi di panico che hanno aumentato la mia ipocondria non riuscendo davvero ad andare dal medico ma i sintomi sono evidenti non inventati dalla mente perché esistono da tempo prima degli attacchi e poi é una cosa oggettiva. Sono un gran fumatore ma non bevo alcol. Sono davvero distrutto e nella mia testa si é creata ormai l'idea che sia un male incurabile. Non so piú come uscire da questo circolo vizioso e nonostante le persone che mi conoscono e che mi amano pensano possa essere niente di buono io mi torturo ogni giorno soffrendo davvero tanto. Spero in qualche risposta utile un saluto e buon lavoro a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Nel frattempo ha fatto delle visite o è rimasto in osservazione?


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei diceva del panico e poi di questo aspetto ipocondriaco e degli aspetti gastrointestinali, che però vanno di pari passo con l'ipocondria se non erro, anche per il significato che inevitabilmente gli dà.
Lei si è fatto curare per questo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it