Utente 520XXX
Buongiorno,
da 2gg sono in cura con citalopram prescrittomi dal mio psichiatra. Mi è stato dato per 1grave insonnia, insonnia che inizialmente mi era stata curata con il laroxyl (5 gg). Precedentemente avevo preso il lendormin o ansiolitici sempre per lo stesso motivo. L'insonnia preciso insorta a causa di 1storia con 1narcisista. Al termine della storia, nonostante mi abbia lasciato lui e in modo molto indefinito e crudele lasciandomi in 1situazione di attesa, sono stata inizialmente meglio e sono tornata a dormire senza farmaci perché consideravo la storia finita, nonostante ancora fortemente attratta. Il motivo per cui sono ritornata a non dormire lo attribuisco a 1terapia psicologica che ha fatto danni e che ho deciso ieri di interrompere. Lo psicoterapeuta ha preso in cura sia me che lui (terapia singola, non di coppia). Ci sono stati anche dei messaggi su whatsapp da parte del mio terapeuta.Inoltre il mio ex si è rifatto sentire. A quel punto ho riprovato a riprendere il laroxyl che non mi faceva più nulla quindi poi tolto e ho ripreso il lendormin datomi dal medico di base ancora 1anno fa. Il sonnifero, già preso in precedenza (sono arrivata a 2pastiglie) mi ha dato assuefazione con totale incapacità di prendere sonno e dormire naturalmente senza. Ho quindi smesso gradualmente con conseguente insonnia totale (non dormo nemmeno 1minuto). Ora come dicevo mi è stato prescritto il citalopram con sospetta ma non certa depressione mascherata (io non mi sento depressa anche se il sonnifero e l'insonnia mi hanno ovviamente provata). La depressione l'ho avuta più di 10anni fa per problemi di salute e curata con lo stesso citalopram poi tolto dopo 1anno dopo con esito positivo. Al tempo lo presi senza ansiolitici e seppur con aumentata ansia e agitazione, resistetti e dopo 40 gg mi passo' la depressione. Prima di questi ultimi 2anni non ho mai avuto problemi di insonnia. Ieri ho preso 1goccia di citalopram e ho sentito lo stomaco inizialmente rilassarsi dopo mesi in cui è in costante tensione. Non ho comunque dormito niente come succede ultimamente se non prendo il sonnifero. Ieri sera dopo la seconda goccia ho deciso di prendere anche il limbitryl che mi è stato prescritto insieme, ma dopo la seconda goccia di citalopram mi son sentita forte sonnolenza e rilassamento e ho preso sonno ancora prima di prendere lilbitryl. Mi sono svegliata dopo 2ore con 1sensazione di testa strana e un fortissimo senso di depressione ansiogena che non sento da 10anni, difficoltà e lentezza a muovermi (stessa sensazione che ho sentito 10 anni fa quando presi l'en per 2gg - non prendevo altri farmaci e mi era stato dato da 1psicoterapeuta per forte ansia. mi butto' giu' e provai l'istinto del tutto innaturale a suicidarmi che mi spavento' molto.. smisì subito e mi passo' , stesse sensazioni provate stanotte e passatomi dopo 1ora in cui ho camminato per tirarmi su' e per sbloccarmi lo stomaco quasi addormentato). Ora non so che fare con la terapia.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Due gocce non possono dare l’effetto che descrive.

È una sua suggestione.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 520XXX

E allora, domanda a cui non mi sono data risposta, per quale motivo fino a l'altro giorno non mi sentivo assolutamente depressa e ora si? Ho preso anche il limbitryl in aggiunta che mi ha leggermente sedata. Mi è sparito completamente anche l'appetito. Fino a una settimana fa facevo sport e avevo una vita normale, piangevo se avevo bisogno e poi stavo meglio. Ora non sento più nulla di nulla.
Le chiedo inoltre un'altra cosa.. a mio parere il problema principale è stata l'assuefazione e dipendenza dal sonnifero. Ora mi viene prescritto il libintryl che è per metà sempre una benziodiazepina (1 compressa) e quindi non si ritorna al problema principale? E quando dovrò scalarlo come devo fare? Ho letto che c'è scritto sospendere gradualmente ma se prendo una compressa sola come si fa a scalarla? Non esiste un equivalente in gocce? Non ho intenzione di scalarlo ora ovviamente, ma vedo che il mio psichiatra non mi supporta né in fase di cura iniziale, né con le sospensioni. Già in passato mi diceva di prendere i farmaci per anni pur essendo tornata a star bene. Al tempo scalai io l'antidepressivo dopo 2 anni molto gradualmente e tornai a star bene a tutti gli effetti, senza nessun supporto.

[#3] dopo  
Utente 520XXX

Preciso che la mia urgenza è risolvere l'insonnia che mi sta limitando fortemente la vita e perciò sto prendendo farmaci per forza di cose.. il mio obiettivo è tornare a un sonno naturale senza pasticche di nessun genere.